News Telefono Antiplagio 338.8385999: attenti alle false assicurazioni online low cost!

20/ago/2006 15.42.00 Telefono Antiplagio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Insidie telematiche. Sorprendente la tecnica utilizzataper raggirare due cremonesi, bottino oltre duemila euro. Beffati dalla fintaassicurazione on line. Dati per il preventivo usati per razziare i conti.
LA PROVINCIA DI CREMONA 20/08/06
(di Giacomo Guglielmone)
Beffati da una finta compagnia assicurativa. Questa la sorte toccata ad almenodue dei tanti cremonesi che nelle scorse settimane hanno scoperto un ‘buco’di oltre mille euro nei rispettivi conti correnti. Il tutto tramite incursionimesse a segno da ignoti entrati in possesso di dati bancari e codici necessariper accedere ai conti. La finta assicurazione è servita proprio per carpirecifre, nomi, lettere. La verità è venuta a galla nei giorni scorsi, al terminedi ricerche e verifiche condotte in varie parti d’Italia da diverse associazionidei consumatori. Il fenomeno pare di proporzioni piuttosto vaste. Tutto iniziaalcuni mesi fa, quando sui computer dei due cremonesi giunge la mail di unacompagnia assicurativa low cost che propone una serie di condizioni decisamentevantaggiose: polizza gratis per i primi mesi, prezzi ultraconcorrenziali,addirittura premi e viaggi dopo un certo periodo di fedeltà alla stessa compagniaon line. Il passo successivo è l’accesso a un sito web nel quale è possibileriempire un questionario, per ottenere un preventivo relativo, appunto, allapolizza. Bene, è in quella fase che, secondo la ricostruzione fatta nellescorse ore, avviene la comunicazione di dati poi utilizzati per prelevaresomme cospicue dai conti correnti. Un meccanismo ingegnoso e insidioso: unpasso in avanti rispetto alle ormai note mail fasulle che riproducono loghidi banche e con le quali si chiede la comunicazione di dati sensibili perfare «accertamenti» oppure «verifiche sulle informazioni in precedenza registrate».Va detto che non è la prima volta che i malviventi specializzati nelle truffeon line fanno ricorso a finte compagnie assicurative. Clamorosa, all’iniziodell’anno, la denuncia presentata a tutti i compartimenti della Polizia postalecon la quale Telefono Antiplagio - http://www.antiplagio.it - ha portatoalla luce la presenza di una compagnia assicurativa low cost la quale, semprecon la scusa del preventivo, faceva accedere l’internauta a un’area nellaquale scatta l’installazione nel computer dell’utente di un meccanismo cheinnesca connessioni a pagamento salatissime. Il tutto tramite una societàche ha sede in Romania.
www.laprovinciadicremona.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl