Telefono Antiplagio contro call center cartomanzia magia astrologia lotto

25/ago/2006 10.32.00 Telefono Antiplagio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA DI TELEFONO ANTIPLAGIO
Poiché tra i call center interessati all'iniziativa del ministro del Lavorosulle assunzioni dei collaboratori a progetto ci sono anche quelli che sioccupano di cartomanzia, Telefono Antiplagio chiede il divieto generalizzatodi tali attività truffaldine per i motivi che seguono:
- I pronostici sul lotto, i consulti di cartomanzia ecc. che vengono reclamizzatinelle pagine teletext di Mediaset, nel Televideo Rai e dalle tv locali esatellitari, mettono sul lastrico migliaia di famiglie e non rispettano ilcodice di autoregolamentazione del 4/6/02.
- Ogni giorno, in tutte le fasce orarie, sedicenti ''indovini'' invadonotv e televideo con ingannevoli e truffaldine televendite di codici 899, conrelative tariffe oscurate o talmente piccole e sfuocate da non poter esserelette, quando invece bisogna rispettare precisi obblighi di legge.
- Di fronte agli sbarramenti telefonici degli 899, gli imbonitori approntanoi nuovi codici 892 e 0878; quest'ultimo - che puo' essere utilizzato esclusivamenteper sondaggi e televoto - viene modificato graficamente in 087-8, creandonel telespettatore l’illusione che si tratti di un comune prefisso interurbano.
- I sedicenti ''maghi'' abbinano ad ogni data di nascita dei telespettatoriun pronostico del lotto casuale, perche' prima o poi
qualcuno vincera'. Se non vince, significa che la data e' sfortunata.
- I centralinisti di molti call center, retribuiti a percentuale, inventanodi tutto per tenere in linea l'utente o farlo richiamare piu'
volte.
Se i programmi dei ciarlatani, come sostengono le tv private, costituisconofino al 60% delle loro risorse, meglio che siano oscurati totalmente, perche'in un Paese civile, per mantenere il posto di lavoro di alcuni, non si puo'far perdere il lavoro e la dignita' a tanti altri. Non si tratta di impedirela liberta' di pensiero o di impresa, ma la liberta' di presa in giro.
La protesta degli addetti ai lavori e delle tv locali, poi, non ha ragione di esistere in quanto:
1) in Italia il mestiere di ciarlatano e' vietato per legge, che definisceciarlatano proprio l'indovino, il cartomante, l'interprete di
sogni ecc. (art. 121 TULPS);
2) chiamano ''servizi'' quelli che sono solo raggiri. O pensano forse chedare i numeri sia una cosa normale o una vendita uguale alle altre?
3) se ritengono di essere danneggiati finanziariamente, volendo continuaredovrebbero assumersi la corresponsabilita' penale del comportamento truffaldinodei loro committenti: troppo comodo parlare dei danni subiti, quando quelliprovocati sono molti di piu'.
Ufficio Stampa Antiplagio 338.8385999
www.antiplagio.it - www.antiplagio.org
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl