Giornata Europea senz'Auto. Sabato pomeriggio tutti in bicicletta a Palermo. Il forum Palermo ciclabile chiede interventi al sindaco.

22/set/2006 14.00.00 Cosa succede a Palermo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
PALERMO - Appuntamento e concentramento alle ore 16,30 del 23 settembre
in Piazza Vittorio Veneto (Statua), passeggiata in bici fino a Piazza
Pretoria, dove chiederemo al Sindaco perché si rifiuta di incontrarci da
tre anni e non risponde alle nostre richieste.

Sono invitati tutti quelli che usano mezzi ecologici e desiderano
promuovere l'uso sicuro delle biciclette come mezzo di trasporto sano e
ad emissioni zero. Secondo le associazioni aderenti al Forum Palermo
Ciclabile la mobilità sostenibile, come quella rappresentata dal
trasporto ciclistico urbano nelle brevi distanze, deve avere un ruolo
sempre più centrale nelle politiche di governo delle città e del
territorio del nostro Paese.

Il Comune può e deve iniziare a fare quanto già viene previsto dalla
normativa vigente in materia di mobilità ciclistica e codice della
strada (Ricordiamo: istituzione dell’Ufficio Biciclette, corsie
preferenziali promiscue bus - taxi - bici; marciapiedi promiscui a
pedoni e bici; punti di interscambio bici – bus – treno; attraversamenti
delle ville su piste dedicate).

Palermo risulta dalle statistiche (dati rapporto Aci-Eurispes, settembre
2006) una delle città più inquinate d'Italia e nessuna concreta azione
per ridurre il traffico automobilistico cittadino è stata adottata. Si
sta costruendo un parcheggio in centro, che favorirà ancora l'uso
dell'auto. I cantieri del tram e dell'anello ferroviario non partono e
comunque essi non daranno un sensibile contributo alla riduzione del
traffico in centro. La ZTL (Zona a Traffico Limitato) pur essendo tra le
più estese d’Europa, esiste solo sulla carta, in quanto non presidiata
né monitorata.

E’ necessario prendere provvedimenti immediati ed efficaci per ridurre
il traffico in centro e combattere l’inquinamento dell’aria. Ormai la
città è proibita per i bambini, gli anziani, le persone malate, i
pedoni, i ciclisti: le auto ci stanno soffocando.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl