Fondo Pensione Aperto: i vantaggi della previdenza complementare

07/gen/2014 11:46:23 antonio guastalla Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Spesso è importante attivare un piano di integrazione pensionistica per cercare di preservare il tenore di vita al termine dell'attività lavorativa. Tutte le riforme previdenziali, dagli anni '90 a oggi, hanno progressivamente esteso a tutti i lavoratori il metodo contributivo. In tal modo la pensione sarà quindi funzione dei contributi obbligatori versati durante l’intera vita lavorativa e, dato l'attuale contesto economico, potrebbe non essere sufficiente a garantirti un futuro sereno. 

La pensione obbligatoria statale accumulata dopo anni di lavoro spesso non è sufficiente a far fronte alla quotidianità della terza età.  Il fondo pensione aperto (abbreviato FPA) è uno strumento di previdenza complementare. I fondi aperti sono creati e gestiti da banche, assicurazioni, e poi collocati presso il pubblico.

Possono aderire ai fondi pensione lavoratori autonomi, liberi professionisti e lavoratori dipendenti ma non solo: possono altresì aderire i familiari a carico dei lavoratori nonché anche non lavoratori. L’ adesione può avvenire in forma individuale o, se il Regolamento del Fondo lo consente, su base collettiva. In quest'ultimo caso si è in presenza di un accordo tra il Fondo e l’Azienda, relativo alle modalità e ai termini di contribuzione degli aderenti.

I Fondi Pensione Aperti sono fondi a contribuzione definita e di conseguenza le prestazioni non sono determinabili a priori, ma dipendono dai contributi versati (oltre che dal rendimento degli strumenti finanziari, dal regime fiscale applicabile, ecc.). L’adesione ai Fondi Pensione è incoraggiata da agevolazioni fiscali.

Per vigilare sulla regolare gestione di questi fondi è stata istituita una Commissione controllata dal Ministero del lavoro perché, mentre nel regime utilizzato dalla previdenza di base la contribuzione prelevata dal reddito da lavoro viene subito spesa per pagare le pensioni, con una sorta di solidarietà tra generazioni, quella versata per un fondo pensione integrativo finisce nel mercato dei capitali, dove prudenza e lungimiranza sono d’ obbligo. Si richiede, quindi, trasparenza anche nelle modalità di offerta del prodotto derivante da questo risparmio.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl