Piante da Siepi: una piccola guida

17/gen/2014 15.30.10 antonio guastalla Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Le piante da siepi si caratterizzano per una grande eterogeneità abbracciando diverse tipologie: alcune hanno un fogliame persistente, altre non sono sempreverdi, altre ancora si comportano da sempreverdi in luoghi a clima mite e posizionate in luoghi riparati, alcune sono arbustive, altre rampicanti, talune possiedono fioriture spettacolari, altre presentano un fogliame ricco e lucente, inoltre alcuni esemplari sono adatti per formare siepi a ridosso del mare, mentre altre possono essere lasciate libere di crescere e fiorire in modo spontaneo come bambù,  alcune richiedono di costanti potature.

Aldilà delle numerose specie e delle caratteristiche ad esse connesse, è necessario stabilire un luogo esatto dove posizionare la siepe, la dimensione dello spazio utile, il clima e l’esposizione, considereremo inoltre il nostro gusto personale e il contesto del giardino.

Una delle piante utilizzate nei circoli sportivi a rapida crescita è il cipresso; ne esistono varie specie e si adattano bene ai grandi spazi. Non è consigliato per i giardini privati in quanto con il tempo (sono alberi) tendono a crescere molto e ad allargare tronco e rami spogliandosi alla base.

Per un giardino di medie dimensioni sono consigliati tra i sempreverdi gradevoli il pittosporo, una pianta adatta anche ad abitazioni a ridosso del mare;  il  ligustro “normale" del quale esiste la varietà nana a foglia semicaduca),  l’ evonimo, dal fogliame lucido e variegato forma siepi molto compatte e richiede un paio di potature l’anno, l’ unico neo consiste nel fatto che si ammala con più facilità delle altre specie.

Se amate le siepi profumate potete optare per il resistente alloro, mentre se preferite un bel fogliame verde lucido è meglio scegliere un bel lauro ceraso (suo fratello), ambedue danno vita a belle siepi fitte che richiedono un paio di potature l'anno e non molte cure.

Se amate delle siepi fitte eleganti e non troppo alte, vi consiglio di piantare del  bosso, anche se il costo è superiore alle altre già citate, e la sua crescita lenta, e una delle poche che si presta ottimamente alla potatura e alla realizzazione di sculture topiarie.  

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl