Risonanza Magnetica a Roma: un'ampia opportunità di scelta

17/gen/2014 16:52:51 antonio guastalla Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La risonanza magnetica è una tecnica diagnostica che lavora per immagini dettagliate del corpo umano utilizzando campi magnetici e onde radio, senza esporre il paziente a nessun tipo di radiazioni ionizzanti.

Effettuare una risonanza magnetica a Roma comporta dover scegliere tra diverse centri specialistici dotati di grande professionalità.

Spesso viene utilizzata per la diagnosi di una grande varietà di patologie perché permette di visualizzare sia lo scheletro e le articolazioni, sia gli organi interni.

Però ci sono delle casistiche in cui questa tipologia di esame non è consigliato;  durante la gravidanza l'esame è controindicato o va effettuato con particolare cautela e solo in casi di assoluta necessità, soprattutto nelle prime 12 settimane.

Non possono poi sottoporsi a risonanza magnetica anche i portatori di pacemaker cardiaco o di neuro stimolatori perché il campo magnetico o le onde prodotte dall'apparecchiatura potrebbero alterarne il funzionamento.

Recentemente sono stati messi a punto e introdotti nella pratica chirurgica nuovi materiali, molti dei quali a base di titanio, che non interferiscono con l'indagine, ma in ogni caso, è bene segnalare ogni tipo di operazione subita in passato.

La durata di una risonanza magnetica dipende dall’ estensione della parte del corpo da esaminare ma può essere anche di 40-45 minuti. Molti possono trovarsi in difficoltà a mantenersi immobili, come richiesto perché l'esame riesca bene, per tutto il tempo. Si può però chiedere a chi la esegue di sgranchirsi un po' tra una sequenza e l'altra.

In caso di necessità il medico potrà contattare la struttura dove è stato eseguito l'intervento per accertarsi della compatibilità del materiale utilizzato oppure sottoporre il paziente a una radiografia preliminare per escludere la presenza di materiale metallico.

In oncologia viene utilizzata per la diagnosi, la stadiazione e la valutazione della risposta al trattamento di diversi tipi di tumore.

Per eseguire l'esame al paziente viene chiesto solo di distendersi su un lettino che viene fatto scorrere dentro la macchina, e di restare fermo e rilassato per tutta la durata dell'esame.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl