Una lampad di emergenza portatile? ecco Credit Card Lightbulb

10/apr/2014 11.01.44 Cerminara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Arriva dall'America e promette di diventare presto un tormentone tra i gadget più diffusi del momento. Forse un giorno nei negozi di materiale elettrico saranno disponibili le innovative Credit Card Lightbulb. Una lampade di emergenza portatile in stile carta di credito, è questa la nuova invenzione di Thinkgeek una società americana specializzata nella vendita online di gadget commerciali. La nuova Credit Card Lightbulb è una lampada d'emergenza portatile a forma di carta di credito. Il nuovo e bizzarro gadget della Thinkgeek ha proprio le dimensioni di una carta di credito tanto da entrare in un portafogli. Dal punto di vista tecnico si tratta di una lampada a led a bassa illuminazione con interruttore a scatto. Piegando l'interruttore si controlla l'accensione e spegnimento della lampadina. Dal punto di vista estetico Credit Card Lightbulb è una lampada d'emergenza piatta e sottile, che riproduce le fattezze di una normale carta di credito o meglio ancora di una scheda telefonica di quelle prepagate.

Cosa ha di diverso dalle altre lampade d'emergenza facilmente acquistabili in qualsiasi negozio di materiale elettrico? una cosa soltanto : Credit Card Lightbulb è una lampada portatile. Non si fissa al muro, non si aggancia ai soffitti, non si piazza sulle porte o nei vani da segnalare, il nuovo gadget della Thinkgeek si porta dietro nel portafogli. Potrà mai servire a qualcosa una lampada d'emergenza portatile? Potrebbe anche tornare utile in alcune situazioni particolari. Restare chiusi in ascensore a causa di un black-out, ad esempio. Si apre il portafogli e si tira fuori la piccola e utile lampada d'emergenza che permette di illuminare spazi ridotti. Quando ci si trova in una zona buia o improvvisamente viene sospesa l’erogazione dell’energia elettrica, avere una lampada d’emergenza a portata di mano è una comodità impagabile. Certo oggi ci sono gli smartphone capaci di erogare un minimo di illuminazione, ma se in quel momento la batteria dovesse essere scarica? Sempre meglio avere con se la piccola Lightbulb, la lampada d'emergenza.

Sarà forse una lampada usa e getta, di quelle che si utilizzano una sola volta per l'emergenza e poi si gettano via? niente affatto la piccola Lightbulb è dotata di batterie, sottili come quelle degli orologi. Nell'ascensore quindi la luce potrà mancare anche per una intera giornata, la lampada d'emergenza non vi lascerà al buio. La Thinkgeek vende la nuova Credit Card Lightbulb al prezzo modico di 7 dollari, vale a dire 5 euro più o meno. Un costo davvero basso per un gadget che di certo non è di largo utilizzo, ma che in molte situazioni può tornare utile. A proposito a norma di legge negli ascensori dovrebbe essere installata una lampada d'emergenza a corrente autonoma, che appunto si accenda quando va via la corrente generale.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl