HA 63 ANNI ma continua ad essere un bestseller il libro Dianetics di L. Ron Hubbard

19/apr/2014 17.25.11 "Amici di L. Ron Hubbard" Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Quando venne pubblicato in America il 9 maggio 1950, il libro Dianetics fece subito scalpore. Sembrava una pubblicazione destinata ad una ristretta cerchia di specialisti, e invece raccolse un consenso popolare inaspettato che in men che non si dica lo proiettò ai vertici delle classifiche di vendita. Oggi, a 63 anni di distanza, questa pubblicazione sembra godere di una seconda giovinezza, grazie anche alla riscoperta della sua natura fondamentale di manuale pratico della mente umana utilizzabile da chiunque.

Il libro infatti è formato da due parti ben distinte, nella prima l’autore espone i principi teorici, frutto delle sue ricerche durate più di un ventennio, accompagnati da una ricca casistica che li chiarisce ed esemplifica; nella seconda si entra nei metodi di applicazione. Metodi che L. Ron Hubbard aveva messo a punto dopo vari anni, e che con questo libro intendeva mettere a disposizione dei lettori. Come in effetti accadde, anche se in misura molto superiore alle previsioni. Nel 1950 sorsero in America molti gruppi spontanei di persone che utilizzavano le tecniche di Dianetics, semplicemente dopo aver letto il libro. E accade anche oggi, su una scala molto più ampia (è stato tradotto in 50 lingue, persino in cinese) e spesso con l’ausilio di mezzi audiovisivi e di seminari che facilitano l’apprendimento del metodo.

Ma di che cosa si tratta, effettivamente? Alcune citazioni dal capitolo iniziale possono darne un’idea: “La fonte nascosta di tutti i disturbi mentali inorganici e di tutte le malattie psicosomatiche è stata una delle scoperte di Dianetics”, “Si è scoperto che la fonte dell’aberrazione è una sotto-mente finora insospettata …”, “E tutto il dolore fisico e l’emozione dolorosa, non importa quanto l’individuo possa pensare di averli risolti, sono in grado di imporsi nuovamente su di lui da questo livello nascosto …”, “Qui abbiamo a che fare con … assiomi precisi e con nuove abilità di applicazione. Per loro tramite, acquisiamo padronanza sull’aberrazione e sulle malattie psicosomatiche”.

Per anni L. Ron Hubbard si era interessato al comportamento umano, non soddisfatto dalle risposte provenienti dalle discipline tradizionali. Interesse che lo aveva portato nei luoghi e nelle culture più disparate, dalla Cina pre-rivoluzionaria degli anni ’20 alla scuola di Freud, passando per le università americane e gli studi di fisica nucleare. Negli anni ’30 era arrivato al successo scrivendo racconti di avventura prima e di fantascienza poi, il che gli offrì le risorse e il tempo per coltivare e approfondire le sue ricerche. Che arrivarono ad un punto decisivo alla fine degli anni ’40, dopo la seconda guerra mondiale.

Dianetics fu la prima pubblicazione ufficiale di Hubbard sui risultati del suo lavoro, a cui ne seguirono molte altre. Ma l’originalità e la freschezza di quel libro sono rimaste inalterate nel tempo facendolo diventare, oggi più che mai, il vero e unico manuale della mente umana a portata di tutti.

 

A Padova per informazioni è possibile visitare il Centro Informativo per il Pubblico della Chiesa di Scientology – Villa Francesconi Lanza in via Pontevigodarzere, 10 – tel 049.8756317 o visita il sito www.scientology.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl