Il disservizio pubblico di Telecom

22/apr/2014 15:14:35 Veniero Adriano Fusco Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Gentile redazione,

chiedo la vostra ospitalità per segnalare un chiaro episodio di disservizio pubblico da parte di Telecom sottopostomi da una famiglia di Caserta che da oltre un anno è vessata dai tantissimi guasti che si verificano alla linea telefonica e a internet. Le vicissitudini sono quelle comuni (ma così deve essere normalmente dal punto di vista strettamente tecnico commerciale?) a tante altre famiglie e così i disservizi che ne seguono sul piano dei rapporti sociali e professionali.

La speranza è che non sia, invece, comune il livello di illegalità raggiunto dalla Telecom. Infatti, ho potuto riscontrare che, ai tanti disservizi non risolti dai tecnici della Società, si è aggiunta la menzogna, e cioè la scoperta che di due interventi tecnici, che Telecom aveva comunicato alla malcapitata famiglia di aver realizzato negli ultimi due mesi, ne risultava reportato soltanto uno. Inoltre, quando ho provato a contattare, in loro vece, nel giorno di Pasqua, il call center tecnico, ho trovato la risposta stizzita e infastidita di un’operatrice che “consigliava” di rivolgersi al “commerciale”. Quale senso avesse doversi rivolgere al commerciale per disservizi tecnici, se non soltanto quello di liberarsi dell’interlocutore, non mi è chiaro.

Pertanto, ho ritenuto di consigliare a questi amici di cambiare gestore nella speranza che un operatore privato possa essere meglio organizzato nonché di denunciare alla Procura della Repubblica per truffa e associazione a delinquere i dirigenti responsabili della Telecom nonché i tecnici che avevano dichiarato il falso e l'operatrice call center.

Ma si rende necessario, dinanzi alle illegalità di cui ho potuto avere diretta conoscenza, e grazie a quanto definito dalla legge 241/90 che garantisce ai cittadini l’accesso ai documenti amministrativi, verificare se anche in precedenza siano stati dichiarati interventi non effettuati o se, già in altre occasioni, da parte del servizio call center vi siano state altre risposte di pari grado di infastidimento.

Ma ciò non basta: credo sia importante diffidare gli Organi amministrativi di Vigilanza sull'attività della Telecom per verificare se la Società è in grado di rendere un servizio pubblico così importante per la comunità e non realizzi, invece, unicamente interessi commerciali ed economici a scapito di quelli degli utenti in favore dei quali si richiederà la corresponsione del giusto risarcimento danni. Sono convinto, infatti, che non debba esserci spazio commerciale per le Società di cui si scoprano livelli di inefficienza dei servizi, mancata trasparenza e comportamenti illeciti.

E, approfittando della vostra ospitalità, vorrei invitare quelle famiglie e imprese che hanno avuto e stanno avendo esperienze simili a non accettare con passività tali disservizi e sopraffazioni reagendo per far rispettare la legge ed i propri diritti. Gli strumenti esistono, e richiamare le autorità pubbliche a esercitare correttamente le proprie funzioni è uno dei primi passi di impegno civico utili a far funzionare meglio la nostra società.

Avvocato Domenico Carozza

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl