L'ebola è arrivata negli Usa

02/ott/2014 18:58:17 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dall'Africa occidentale l'ebola è arrivata anche negli Usa, con il primo paziente a ricevere una diagnosi di malattia in territorio americano. La persona, arrivata a Dallas (Texas) dalla Liberia lo scorso 20 novembre, ha cominciato a sviluppare sintomi riconducibili alla febbre emorragica che sta flagellando l'Africa occidentale quattro giorni dopo il suo arrivo sul suolo americano, riferisce il Centers for Disease Control and Prevention (Cdc). I test effettuati dopo il suo ricovero al Texas Health Presbyterian Hospital di Dallas hanno quindi confermato che si tratta effettivamente di ebola. Visto che la persona malata non mostrava sintomi della malattia durante il suo volo dalla Liberia, non ci sarebbero ragioni per ipotizzare una diffusione del virus tra gli altri passeggeri presenti sul volo (dal momento che ebola è contagiosa solo se la persona mostra i sintomi tipici della malattia in fase attiva e comunque si richiede contatto con i fluidi e secrezioni di malati).

 

CONTINUA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl