Sesso, il punto G e gli orgasmi vaginali non esistono

09/ott/2014 18.19.06 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ci avevano detto che aveva la forma di un sacchetto e misuravaotto millimetri. Poi è arrivata una parziale smentita. Altro che otto millimetri: sarebbe delocalizzato in un'area più ampia, la cosiddetta Cuv. E ora una dichiarazione ancora più netta: il punto di Grafenberg – punto G, se preferite – non esiste affatto. Non solo. Non esisterebbe nemmeno l'orgasmo vaginale. I sessuologi Vincenzo e Giulia Puppo, del Centro italiano di sessuologia, dopo una lunga review sull'anatomia femminile, pubblicata su Clinical Anatomy, hanno concluso che l'unica via per l'orgasmo femminile passa per la stimolazione clitoridea diretta. La buona notizia, secondo i Puppo, è che l'orgasmo sarebbe sempre possibile "per tutte le donne". Il lavoro dei ricercatori si apre con una nota leggermente polemica nei confronti dei colleghi: 

 

CONTINUA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl