Drogarsi non è cosa normale…

10/nov/2014 18:41:32 Chiesa di Scientology di Padova Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nonostante la cronaca di ogni giorno ci metta di fronte a crimini commessi da tossicodipendenti o alcolizzati, il “drogato” non esiste più o, meglio, è diventato irriconoscibile, anche a se stesso. La consuetudine di uno stato alterato con droghe e alcool ha reso normale il tossicodipendente. 

Per informare a riguardo i volontari  “Amici di L. Ron Hubbard” del dipartimento della Chiesa di Scientology questa settimana a Jesi   distribuiranno l’opuscolo informativo di prevenzione intitolato La Verità sull’abuso di Ritalin. 

Ritalin è il nome comune per metilfenidato, stessa classificazione della cocaina, morfina ed anfetamine.

E' una vera e propria droga con effetti praticamente uguali a quelli della cocaina e delle anfetamine, ma con danni alla salute mentale e fisica ancora più gravi.
In uno studio della DEA (ente governativo USA) si legge: “All'uso prolungato di metilfenidato sono stati associati episodi psicotici, illusioni paranoiche, allucinazioni e comportamenti anomali, simili alla tipica tossicità delle anfetamine. Sono state riportate gravi conseguenze fisiche e la possibilità di morte”. Anche senza abusi di somministrazione, gli effetti collaterali includono: “cambiamenti di pressione sanguigna, angina pectoris, perdita di peso, psicosi tossica. Durante la fase di astinenza c'è la possibilità di suicidio”. Gli  effetti collaterali sopracitati sono riportati anche nel foglietto illustrativo allegato al farmaco.

Non sono da sottovalutare le sostanze alcoliche, gli incidenti per stato di ebbrezza sono la causa principale della morte In Italia l’alcol è responsabile di almeno 24.000 morti ogni anno.

Per condurre una vita sana è necessario fare scelte che siano rispettose del corpo e della mente. Per fare queste scelte, i giovani hanno bisogno di orientamento  e la necessità di ottenere i fatti sul consumo di queste sostanze letali. La campagna internazionale offre ai giovani e non solo, gli strumenti per educare se stessi circa i rischi sanitari connessi con l'uso di droghe illecite.

Visita il sito: www.noalladroga.org  

Per info:

Aiudi Renata 335 7864031

 

07 novembre 2014

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl