Le caratteristiche dei Giacinti: una piccola guida

26/nov/2014 16:45:56 antonio guastalla Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il giacianto  è un genere di piante della famiglia delle Asparagaceae, originario del mediterraneo orientale delle regioni tropicali africane e di quelle asiatiche .  Il profumo dei fiori del giacinto si presenta intenso e gradevolissimo. Chi possiede un giardino può creare con questi magnifici bulbi di giacinto, aiuole coloratissime e raffinate.

L’etilomologia deI nome di questa bulbosa deriva dal personaggio mitologico Giacinto, il ragazzo amato e successivamente ucciso per errore dal dio Apollo. Un giorno, infatti, mentre Apollo e Giacinto giocavano al lancio del disco, Zefiro devuò il vento e Giacinto fu colpito alla tempia dal disco e morì. Apollo trasformò così Giacinto in un fiore di colore rosso porpora, per ricordare il sangue del suo amato. Questo fiore è stato caro a molti poeti antichi, tra i quali Plinio, Virgilio e Teocrito, che spesso hanno citato il fiore nei propri versi. 

La geolocalizzazione del Giacinto riguarda l’Asia e l’Europa, caratterizzate da un clima piuttosto temperato. Il giacinto è una fioritura primaverile che per secoli è stata apprezzata in medi oriente e nel mondo antico ma che per uno strano motivo ha avuto il suo boom in Europa solo con il rinascimento ed il suo arrivo nella corte viennese.

Il giacinto è una bulbosa, il che significa che è composto da una “cipolla” (il bulbo, organo di riserva nella foto a destra) da cui spuntano foglie e fiori. Il fiore del Giacinto si presenta tubolare con una estremità che finisce a stella presentando anche una lunghezza che può arrivare anche fino a 15 centimetri. Le foglie si presentano alla base del bulbo quasi a creare un'aureola. Sono foglie carnose di un intenso colore verde scuro che si schiarisce man mano che la pianta germoglia. Il più reperibile in commercio è senza dubbio il Giacinto Orientale che presenta una grande varietà di colori che vanno dal rosa intenso ,al rosso, all'arancio al bianco e per finire al lilla in casi rari si presenta anche un blu molto intenso.

Per quanta riguarda gli aspetti della floricoltura e coltivazione di questa tipologia di pianta, presenta un' ottima resistenza per quanto riguarda la coltivazione sia in terreno aperto sia in vaso. In casa si per gli amanti del giardinaggio si può coltivare in acqua se bulbi vengono comprati in autunno, questo permette di assistere al miracolo della fioritura “in diretta” e ad ottenere una fioritura anticipata. Se invece vengono acquistati in periodo primaverili ed estivi, sia in vaso che in acqua (nel loro bravo vasettino dal collo stretto), è possibile scegliere quelli con la spiga floreale già ben in vista in pochi giorni si apriranno, donando l’annuncio della primavera decisamente anzitempo.

L’utilizzo di questa pianta è prettamente decorativo. Il giacinto è principalmente una pianta ornamentale. Per la sua bellezza viene adoperato per abbellire aiuole o giardini. I bulbi di giacinto si possono usare per abbellire balconi o davanzali esterni ma anche per rendere piu' romantica la propria camera da letto.

Per concludere il  giacinto  in  base alla leggenda esposta precedentemente possiede nel linguaggio dei fiori il significato di “dolore” o “coerenza”. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl