Prevenzione e informazioni utili sulla Riabilitazione

Benché L. Ron Hubbard fosse già da tempo conscio della potenziale influenza della droga sul deterioramento morale, fu la cosiddetta "rivoluzione psichedelica" degli anni Sessanta a dare impulso al suo più intenso impegno su questo fronte.

Persone Ron Hubbard
Luoghi New York
Organizzazioni Commission for Accreditation
Argomenti sociologia, chimica, medicina, economia

06/gen/2016 09.37.06 Chiesa di Scientology di Milano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.



Benché L. Ron Hubbard fosse già da tempo conscio della potenziale influenza della droga sul deterioramento morale, fu la cosiddetta “rivoluzione psichedelica” degli anni Sessanta a dare impulso al suo più intenso impegno su questo fronte. Il suo ragionamento era semplice: nessun uomo può essere spiritualmente libero se schiavo di una sostanza chimica. Infatti la droga non solo mette a repentaglio la salute, ma anche la capacità di apprendere, il modo di fare e di pensare, la personalità e la consapevolezza spirituale in genere. In seguito ad un’indagine condotta del 1972 sugli effetti dell’uso dilagante di droga fra i giovani di New York, L. Ron Hubbard cominciò a parlare di questa epidemia di sostanze stupefacenti come di un cataclisma sociale devastante. In questo aveva ragione, se consideriamo le conseguenze dell’età psichedelica fra cui il consumo dilagante di cocaina ed eroina e la violenza che lo accompagna. La devastazione sociale si è dimostrata un vero e proprio cataclisma. Il problema, d’altro canto, non si limitava affatto all’uso di droga da parte dei giovani, ma aveva forti ripercussioni a livello culturale con l'intento d pompare droghe droghe di ogni tipo nelle vene della società.

La risposta di L. Ron Hubbard fu lo sviluppo di un programma di recupero dei tossicodipendenti, unico al mondo, che non si occupa soltanto della debilitazione spirituale e mentale, della perdita di lucidità e di consapevolezza cagionate dalle droghe, ma affronta anche il problema che ha portato l’individuo a drogarsi in primo luogo. Secondo quanto scoperto da L. Ron Hubbard, infatti, finché quel problema non viene risolto le persone restano per sempre nella condizione originale che la droga intendeva “risolvere”. Il programma sviluppato ha caratteristiche uniche nel suo genere e continua a salvare la vita, non solo di chi fa uso di droghe, ma anche di chi vive intorno a loro: famiglie, amici, colleghi, che purtroppo vengono influenzati.

Al giorno d’oggi, i metodi di recupero sviluppati da L. Ron Hubbard vengono utilizzati in più di 50 Paesi di tutto il mondo e hanno liberato dal giogo della droga decine di migliaia di persone. Inoltre, i metodi di L. Ron Hubbard vengono utilizzati esclusivamente dalla rete internazionale dei centri di riabilitazione Narconon (che significa nessuna droga) la cui incomparabile efficacia viene accolta universalmente da un vivo apprezzamento, anche per la percentuale di successo: quintupla rispetto agli altri programmi di recupero. 

I risultati di questo sistema sono tali da essere definito dalla prestigiosa Commission for Accreditation of Rehabilitation Facilities (CARF) (Commissione per la certificazione delle strutture di riabilitazione) "programma leader tra tutti i programmi di riabilitazione". 
Lo staff dedito ad aiutare chiunque voglia farla finita con le droghe, non solo si occupa dei centri di riabilitazione, in aggiunta si dedica molto attivamente ad iniziative di prevenzione. Gli Scientologist e le Chiese di Scientology sostengono questo programma dalla sua nascita.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl