La Chiesa di Scientology di Roma dedica una giornata alla Memoria delle Vittime dell’Olocausto.

La Chiesa di Scientology di Roma dedica una giornata alla Memoria delle Vittime dell'Olocausto.. Roma, 28.1.2016 - In occasione della giornata internazionale indetta dalle Nazioni Unite in questo giorno, 27 Gennaio, anniversario della chiusura di Auschwitz, la Chiesa di Scientology di Roma ha organizzato una giornata di porte aperte affichè se ne abbia ancora "memoria".

Persone Thomas Szasz
Luoghi Roma, Italia, Los Angeles, New York State, Syracuse
Organizzazioni Citizen Commission, CCHR International, Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani, ONU, Auschwitz
Argomenti diritto, politica, medicina, psichiatria

28/gen/2016 12.32.50 Riforme Sociali Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Roma, 28.1.2016 – In occasione della giornata internazionale indetta dalle Nazioni Unite in questo giorno, 27 Gennaio, anniversario della chiusura di Auschwitz, la Chiesa di Scientology di Roma ha organizzato una giornata di porte aperte affichè se ne abbia ancora “memoria”. Se dimentichiamo quanto accaduto rischiamo di non essere vigili contro la futura possibilità che si ripetano certe atrocità dell’umanità contro l’umaninità. Si è voluto far comprendere il collegamento che lega gli orrori dell’Olocausto e gli odierni tragici atti terroristici. Dietro entrambi troviamo assurde ideologie razziste che etichettano la diversità (che sia di credo, razza, sesso o abitudini) come “malata” e causa del “male” del mondo. Queste “ideologie della diversità” hanno portato anche alla diffusione e al proliferare di “malattie” e alla creazione di ritrovati farmacologici, nello specifico, psicofarmaci dagli effetti collaterali pericolosi, avolte taciuti dalle grandi industrie farmaceutiche in nome di un interesse finanziario. Difronte a questi fatti, il CCDU incrementerà l’impegno con la sua iniziativa di carattere internazionale chiedendo anche la partecipazione di quanti sono interessati a fare qualcosa per migliorare la cultura e la società in cui tutti viviamo. Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus, è un'organizzazione di volontariato non a scopo di lucro, finalizzata a investigare e denunciare le violazioni psichiatriche dei diritti umani. Il CCDU è stato fondato in Italia nel 1979 ed è diventato una Onlus nel 2004. Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus è una organizzazione indipendente ed è collegato ideologicamente al CCHR (Citizen Commission on Human Rights), che ha sede a Los Angeles. Il CCHR International è stato fondato nel 1969 dalla Chiesa di Scientology e dal Professor Thomas Szasz, professore emerito di psichiatria all'Università di Syracuse, Stato di New York e autore di fama internazionale. A quel tempo le vittime della psichiatria erano una minoranza dimenticata, segregate in condizioni terribili nei manicomi sparsi nel mondo. In seguito a ciò, il CCHR elaborò una dichiarazione dei Diritti Umani sulla Salute Mentale che è diventata la linea guida per le riforme nel campo della salute mentale.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl