STRISCIALANOTIZIA.COM sito porno

si accede a contenuti quali: pedo-pornografia, casino' online, psicofarmaci

24/ott/2003 05.01.03 Telefono Antiplagio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
OSSERVATORIO TV - TELEFONO ANTIPLAGIO 338.8385999  - Comitato spontaneo di  volontariato in difesa delle vittime di ciarlatani e santoni e contro gli  abusi nelle telecomunicazioni e nei confronti di minori
www.antiplagio.org - www.striscia.org - www.striscia.tv

Alla c.a.
Ministro delle Comunicazioni - Roma
Commissione Parlamentare per l'Infanzia - Roma
Autorita' per le Garanzie nelle Comunicazioni - Napoli
Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni - Roma  

e p.c. COMUNICATI.NET

Vi segnaliamo che entrando nel dominio internet www.striscialanotizia.com si  accede a contenuti quali: pedo-pornografia, casino' online, psicofarmaci in  libera vendita, programmi per scaricare e duplicare illegalmente musica,  film ecc.
Considerando che il nome 'striscia la notizia' richiama ben altri contenuti,  graditi soprattutto a bambini e adolescenti, e che, navigando su internet,  non e' improbabile imbattersi su striscialanotizia.com anziche'  striscialanotizia.it (sito ufficiale di Striscia la notizia), Vi chiediamo  di intervenire con urgenza e verificare le responsabilita' di tale forma di  concorrenza e/o scorrettezza, visto che i responsabili di RTI, Mediaset e  Striscia la Notizia, nel loro periodico monitoraggio della rete, pare non si  siano accorti della strumentalizzazione in atto.
Tale strumentalizzazione e' ancora piu' grave se si pensa che, ogni giorno  che passa, il dominio striscialanotizia.com puo' rivelarsi un'insidia per i  nostri ragazzi, ad insaputa degli stessi genitori: i quali, anche volendo  controllare gli indirizzi-internet visitati dai loro figli, non darebbero  rilevanza a un nome apparentemente innocuo come 'striscia la notizia'.
Infine, nel rammentarVi che la maggior parte dei bambini e adolescenti  guarda la tv proprio dalle 20:30 alle 21:30 - contrariamente a quanto si  pensa (ovvero l'orario pomeridiano) - Vi chiediamo cortesemente di  sensibilizzare le emittenti e redazioni interessate, compresa Striscia la  Notizia, affinche' all'interno della fascia oraria 20:30-21:30 non vengano  pubblicizzati alcolici e superalcolici: che, come e' risaputo, creano piu'  vittime di qualunque altra sostanza stupefacente.  

Ringraziamo per l'attenzione e porgiamo cordiali saluti.
Prof. Giovanni Panunzio, coordinatore nazionale Telefono Antiplagio
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl