A “bocca aperta” gli studenti a lezione di informazione sulle droghe.

17/feb/2016 20.29.12 Riforme Sociali Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Roma 17 Febbraio 2016 –  Ancora lezioni di prevenzione agli stupefacenti  nella provincia di Roma, stavolta a Nettuno  il giorno16 Febbraio 2016 sono stati  300 gli studenti che vi hanno partecipato. Tra gli adolescenti che hanno ricevuto questo servizio c’è chi ha cambiato rotta grazie ad un rinnovato e sano punto di vista sull’assuzione delle droghe. L’attività dei volontari dell’Associazione Dico No alla Droga di Roma continuerà poi per questo week end con una distribuzione di opuscoli informativi sulle sostanze stupefacenti. I giovanissimi , oltre che a ricevere la docenza di prevenzione hanno visionato  i 16 annunci di pubblica utilità prodotti dalla Fondazione Internazionale per un Mondo libero dalla droga per ricevere poi in seguito gratuitamente l’opuscolo “La verità sulle droghe”. L’opuscolo delinea gli effetti dannosi degli stupefacenti a breve e lungo termine.
Ideati e prodotti dalla Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, gli opuscoli della serie “La verità sulle droghe” espongono singolarmente i danni e le verità su ogni singola sostanza stupefacente attualmente in circolazione, per portare ai giovani i fatti concreti sui loro effetti dannosi, spiegando esattamente “cosa sono le droghe” e “perché una persona si droga”. Queste informazioni basilari sono fondamentali per tutelare le future generazioni, favorendo la consapevolezza che le droghe sono essenzialmente veleni per il corpo e per la mente, con l’obiettivo finale di farli giungere ad un informato “no alla droga, si alla vita”.
La Fondazione ha inoltre realizzato un documentario con storie vere di ragazzi che sono usciti dalla trappola della dipendenza e una serie di 16 spot di pubblica utilità, dal titolo “Dicevano…Mentivano”, che sbugiardano i luoghi comuni usati per attirare gli adolescenti verso l’uso di droghe.
E mentre si diffondono notizie sulle “smart drug”, le “droghe furbe”, le future generazioni vengono rese consapevoli che usare droghe non è “furbo”. Al contrario, grazie alla “La verità sulle droghe” vengono resi consapevoli che “furbo” è restarne alla larga e dire “Si alla vita”, facendo tesoro dell’osservazione dell’umanitario L. Ron Hubbard: “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che rappresentano, comunque, l’unica ragione per vivere”.

 

Per approfondimento:
drugfreeworld.org
prevenzionedroghe@libero.it

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl