Testimoni di Geova di San Benedetto del Tronto.Commemorata la morte di Cristo

Grande affluenza di pubblico alle celebrazioni della Commemorazione della morte di Cristo, tenuta dai Testimoni di Geova di San Benedetto, Grottammare, Cupra, Acquaviva, Monteprandone ieri sera 23 marzo dopo il tramonto.

Persone Roberto Guidotti, Gesù, San Benedetto da Norcia
Luoghi Acquaviva, Monteprandone, Grottammare
Argomenti cristianesimo, religione, Bibbia

24/mar/2016 18.47.42 U.R:P: Testimoni di Geova- di Ascoli e Teramo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Grande affluenza di pubblico alle celebrazioni della Commemorazione della morte di Cristo, tenuta dai Testimoni di Geova di San Benedetto, Grottammare, Cupra, Acquaviva, Monteprandone ieri sera 23 marzo dopo il tramonto.

Oltre 1500 presenti hanno assistito alla celebrazione che ha visto ricordare il pasto serale del Signore secondo il modello istituito da Gesù, descritto dettagliatamente nei Vangeli. Oltre che nelle cinque locali Sale del Regno dei testimoni di Geova, si è reso necessario utilizzare altre strutture come l’Hotel Calabresi, Hotel Progresso di San Benedetto e il Kursaal di Grottammare.

 

“Siamo stati felici di accogliere tanti simpatizzanti, amici, colleghi di lavoro, compagni di scuola, parenti, anche di fedi diverse, per un  30-40% dei presenti,- ha detto Roberto Guidotti, portavoce dei Testimoni di Geova locali – vista l’importanza di ciò che disse e fece Gesù la sera prima di morire come comunemente riconosciuto.


La celebrazione ha avuto inizio con un canto e una breve preghiera. Dopodiché un ministro di culto ha pronunciato un discorso per chiarire le ragioni per cui Geova Dio mandò Suo Figlio sulla terra a morire per tutta l’umanità.  Nella trattazione sono stati illustrati i riferimenti biblici che offrono una speranza luminosa  per il nostro futuro, in contrasto con gli attuali tempi problematici.

Come fece Gesù durante l’ultima cena, sono stati passati fra i presenti pane non lievitato e vino rosso, che per i testimoni di Geova simboleggiano rispettivamente il corpo e il sangue del Figlio di Dio.

“Molti dei presenti sono intervenuti dopo una capillare campagna di inviti, – prosegue Guidotti – svolta dai Testimoni locali. Non abbiamo nemmeno trascurato persone di lingue diverse presenti in zona; infatti alcune delle celebrazioni sono state presentate in lingua spagnola, albanese e rumena.”


Alla fine della cerimonia tutti i presenti sono stati invitati ad assistere al discorso speciale basato sulla Bibbia dal tema “Siete sulla strada che porta alla vita eterna?”, in programma nei giorni 2/3 aprile 2106  in tutte le sedi dei Testimoni di Geova reperibili nel seguente link:

https://www.jw.org/it/testimoni-di-geova/adunanze-riunioni/ 

 

Come per tutti gli incontri dei Testimoni l’ingresso è libero e non avvengono raccolte di fondi.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl