GUIDE TURISTICHE, IL TAR DEL LAZIO HA EMESSO SENTENZA FAVOREVOLE SUL RICORSO PRESENTATO DA ALCUNE GUIDE PER L’ANNULLAMENTO DEL DECRETO DELL’11/12/2015. TRA L E REAZIONI DISCORDANTI IL PARERE DI CONFEDERCONTRIBUENTI -TURISMO

25/feb/2017 10:12:56 Mariangela Palmisano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

CONFEDERCONTRIBUENTI 
Ufficio Stampa Nazionale 
Via Sardegna, 29
Roma
Tel. 350-5222196
www.confedercontribuenti.it 


GUIDE TURISTICHE, IL TAR DEL LAZIO HA EMESSO SENTENZA FAVOREVOLE SUL RICORSO PRESENTATO DA ALCUNE GUIDE  PER L’ANNULLAMENTO DEL DECRETO DELL’11/12/2015. TRA LE REAZIONI DISCORDANTI IL PARERE DI CONFEDERCONTRIBUENTI -TURISMO

Ieri è stata pubblicata la sentenza del TAR del Lazio di accoglimento del ricorso con cui alcune guide si opponevano al decreto del Ministro dei beni, delle attività culturali e del turismo dell’11 dicembre 2015, pubblicato sulla gazzetta ufficiale del 26 febbraio 2016, recante “individuazione dei requisiti necessari per l'abilitazione allo svolgimento della professione di guida turistica e procedimento di rilascio dell'abilitazione nella parte in cui si prevedeva nuovi esami per l’abilitazione per specifici siti individuati nel decreto ministeriale del 7 aprile 2015 limitandone  le prestazioni nell’ambito di appartenenza.

Roma, 25 febbraio 2017- A seguito di tale decisione tutte le guide abilitate possono esercitare in ogni luogo d’Italia e d’Europa.

L’Italia è un Paese particolare per la presenza di beni artistici e culturali  che forse  non ha eguali in Europa  e si è dovuta adeguare ad una norma Europea creando anche una lista di siti particolari italiani che non potrebbero essere illustrati da una guida seppur preparata di Stoccarda o Parigi. 

“Si starebbe creando confusione tra la figura di accompagnatore e guida turistica  nata quest'ultima  per essere una figura professionale che possa illustrare, trasmettere le sensazioni, la storia e le emozioni di un luogo particolare.  Gli unici probabilmente a trovare beneficio saranno forse grossi T.O. internazionali che alimenterebbero una guerra tra poveri per una strana legge di mercato ma a danno dell’utente che seppur tutelato dalla presenza costante di un’unica figura non saranno garantiti della  vera conoscenza di un sito” �“ interviene Mariangela Palmisano di Confedercontribuenti Turismo.

Confedercontribuenti promuove l’imprenditoria e il lavoro per tutti  nel rispetto delle regole e crede ancora di più che serva per un settore rilevante per la crescita economica del Paese  una legislazione più chiara nel rispetto delle regole europee ed inviterà i politici di riferimento a far capire la particolarità del nostro Paese, il Paese più bello del mondo!

 

 

 







blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl