Hiroshima e Nagasaki: ricordi ?

10/ago/2007 13.10.00 verso l'Italia delle primarie Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Cari Amici,
ricevo ed inoltro.


Il 6 agosto ho rinnovato il "Patto tra i Cittadini del Mondo
per la pace, i diritti umani ed uno sviluppo equo e
sostenibile".

Consiste nello stampare il modulo proposto nel sito
www.deicittadinidelmondo.it (1 copia in italiano e 2 in
inglese), completarlo con nomecognomeindirizzo e spedirlo
per lettera agli indirizzi indicati sul modulo stesso
(governo italiano, parlamento europeo, segretario Onu).

L'ho fatto per la prima volta nel 1996, dopo dodici anni di
obiezione fiscale alle spese militari (Osm).

Sono circa quarant'anni che mastico, rimugino e cerco di
fare qualcosa sui diritti umani nel senso più ampio:
cominciai con la fame nel (terzo) mondo (primi anni 70 in
Bolivia) per estendere poi analisi e impegno e arrivare ad
individuare nella pace (non solo assenza di guerra, ma
rinuncia all'uso della violenza, all'insensato spreco di
risorse nella corsa bellica, ecc.) la condizione
sine-qua-non ogni sforzo per un mondo meno infelice è
destinato a naufragare, facendo sempre più probabili
catastrofi sociali e ambientali.

Credo che alla incapacità o non volontà politica dei
governanti ed alla conclamata insufficienza, per non dire
impotenza, della miriade di piccole e pur volonterose "gocce
nel mare" (di cui modestamente faccio parte in più modi),
siano esse radunate in associazioni o "movimenti", l'unica
possibilità di rimedio sia una decisa e permanente presa
di
posizione di una grande parte dei cittadini. Uno per tutti
cito Aldo Capitini: "la pace non sarà il frutto di un
gruppo
di volonterosi, ma camminerà sulle spalle di una
moltitudine". Vale per tutti i diritti umani.

Il "Patto tra i Cittadini del Mondo..." che mi ostino a
proporre è un modo concreto per attuare la necessaria
mobilitazione permanente di quella "opinione pubblica" che
qualche anno fa venne definita "la seconda potenza mondiale"
, ma forse è anche qualcosa di più. Al momento non
conosco
altre iniziative altrettanto "presuntuose".

Certo che per un rapido successo dell'iniziativa mi mancano
alcune cose forse determinanti: anzitutto non sono un capo
carismatico (non ne ho proprio le qualità) ma forse è
meglio
così perché la "rivoluzione" deve farla la gente
(cittadine
e cittadini del mondo) non i capi e poi ho molti altri
limiti, a cominciare dalla non-preparazione tecnica per
gestire efficacemente un sito o un blog.

Cari saluti e auguri comunque per la vostra attività.

Gianni Zampieri

" Se veramente vuoi la pace, dillo ! "
www.deicittadinidelmondo.it



Umberto Calabrese
Coordinatore Nazionale
Campagna VERSO L'ITALIA DELLE PRIMARIE e
de LA SPEDIZIONE DEI 1001
Via Savoia, 78 - 00198 Roma RM
Tel. 06.85.237.437 Tel.
Mobile: 338.7603413
Yh umberto_calabrese
Sk umbertocalabrese
www.laspedizionedei1001.it
....................................................................
informazioni contenute nella comunicazione che precede
possono essere riservate e sono, comunque, destinate
esclusivamente alla persona o all'ente sopraindicati. La
diffusione, distribuzione e/o copiatura del documento
trasmesso da parte di qualsiasi soggetto diverso dal
destinatario è proibita. La sicurezza e la correttezza dei
messaggi di posta elettronica non possono essere garantite.
Se avete ricevuto questo messaggio per errore, Vi preghiamo
di contattarci immediatamente. Grazie.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl