“Scientology ha le risposte” di L. Ron Hubbard

27/lug/2017 14:12:44 Scientology Brescia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il sogno degli antichi filosofi

Scritto nel 1966 come complemento di “La filosofia vince dopo 2.000 anni”, questo articolo fornisce una visione delle libertà molto superiore a quella che gli antichi filosofi avevano immaginato fosse possibile.

Le antiche domande.

L’Uomo si è posto una gran quantità di domande su sé stesso.

Domande quali “Chi sono?”, “Da dove vengo?”, “Che cos’è la morte?”, “C’è un aldilà?”.

Qualsiasi bambino fa queste domande, ma l’uomo non ha mai avuto risposte che lo soddisfacessero a lungo.

Le religioni hanno varie risposte a queste domande, poiché tali risposte appartengono in realtà al campo della filosofia religiosa, visto che è questo il campo della conoscenza umana che ha tentato di trovare le risposte.

Le risposte sono state differenti nel corso dei secoli e a seconda delle razze, queste diversità da sole sono l’ostacolo che introduce sfiducia nelle fedi. Le vecchie religioni svaniscono pian piano perché la gente non ritiene più che le risposte alle suddette domande siano vere.

Il declino della cristianità è marcato da un cinismo moderno che parla di un inferno dove si arde per l’eternità e di un paradiso dove si suona l’arpa per sempre.

Le scienze materialistiche hanno cercato di svalutare l’intero campo minimizzando il problema con risposte altrettanto impossibili: cioè che l’uomo è soltanto carne e che tutta la vita è sorta per combustione spontanea e casuale da un mare di ammoniaca. Tali “risposte” somigliano più all’India prebuddista in cui si diceva che il mondo era sorretto da sette pilastri che poggiavano su sette pilastri che poggiavano su una tartaruga e, al bambino che chiedeva su che cosa poggiasse la tartaruga, rispondevano con esasperazione: “Fango! E da lì in giù è tutto fango!”.

Sta nella natura della verità il fatto che, se la si conosce, si comprendono più cose ancora. La decadenza e il declino dell’Asia tendono a invalidare la verità dei loro concetti e nell’occidente, guerre, in cui i soldati vedevano “Gott mit uns” (Dio è con noi) sulla fibbia della cintura del nemico ammazzato, tendevano a porre fine alla dominazione della Chiesa di quei tempi, perché Dio non poteva stare da entrambe le parti di questo operato del demonio, o almeno, così ragionavano i soldati.

Persino il sommo comandamento di Cristo “Ama il tuo prossimo” sembra aver meno forza oggigiorno in un mondo di tasse sul reddito, inflazione ed eccidi di popolazioni civili nel nome della pace.

Le nuove risposte.

Quindi, senza in alcun modo condannare o disprezzare le credenze di nessuno, Scientology sorse dalle ceneri di una scienza priva di spirito e di nuovo pose e diede risposte alle domande eterne.

Che le risposte abbiano la forza della verità è dimostrato dai risultati. Invece delle malattie dell’India religiosa, gli Scientologist sono raramente malati. Invece delle guerre interne come i tumulti di Alessandria, gli Scientologist vivono relativamente in armonia gli uni con gli altri e hanno abilità in grado di riparare rapidamente i rapporti.

Il mondo ha la tendenza a lanciare attacchi contro le novità e Scientology ne ha avuto la sua parte a causa di gruppi che agivano per interesse personale e a causa di governi, ma continua a crescere, uscendo alla fine vittoriosa e priva di amarezza, da ogni conflitto.

Vari interessanti risultati derivano dalla pratica di Scientology. L’intelligenza aumenta e l’abilità a risolvere i propri problemi migliora in modo notevole.

Non c’è bisogno di studiare Scientology a lungo per sapere che non occorre morire per scoprire chi si è o dove si va dopo la morte, poiché lo si può sperimentare da sé senza persuasione o ipnosi o “fede”.

Quindi Scientology è diversa principalmente perché non c’è bisogno di credere in essa perché funzioni. Le sue verità sono come chiedere: “è nero questo?”, “è bianco questo?”. Si può vedere da sé che qualcosa è nero, se è nero, e che qualcosa è bianco se è bianco. Non c’è bisogno di trucchi logici per provare nessun punto e gli Scientologist chiedono soltanto alla gente di guardare da sé.

Di conseguenza, insieme alla scienza, Scientology può compiere risultati positivi invariabili. Purché le condizioni siano le stesse, si ottengono sempre gli stessi risultati. E chiunque, a parità di condizione, può ottenere gli stessi risultati.

Ciò che è successo è che la superstizione è stata tolta dagli studi spirituali. E questa oggi è una situazione che l’Uomo accetta di buon grado.

La verità e la libertà.

La libertà suprema dipende dal conoscere la verità suprema. La verità non è ciò che la gente dice che sia, è ciò che è. E la verità, cosa abbastanza notevole, ci rende liberi, esattamente come dissero i filosofi nel corso dei secoli.

Ciò che i filosofi non hanno detto è quanto si può essere liberi. E questa è la sorpresa contenuta in Scientology per tutti coloro che percorrono la Via della Verità: si può essere completamente liberi.

Naturalmente questo non piace a chi vuole degli schiavi: i fascisti, i capitalisti e persino certe altre dottrine più liberali lo proibiscono completamente, perché, come pensano loro, chi può fare il padrone se non c’è nessuno schiavo in catene? Costoro non hanno capito proprio niente, poiché chi deve essere padrone?

Quando possedete la verità, le ombre in cui siete avviluppati tendono a dissiparsi.

E quando alla fine sapete, per esperienza vostra, che Scientology ha veramente le risposte e le mettete in pratica, avrete il risultato che tutti i filosofi, gli eruditi, i saggi e i liberatori hanno sempre sognato e avrete anche la libertà.

Quanto in Scientology è vero per voi dipende da quello che ne conoscete. Coloro che soltanto ne conoscono il nome reagiscono alla speranza che essa offre. E man mano che si avanza sulla via, se ne conosce sempre più e si è sempre più liberi. A differenza di tante promesse fatte all’Uomo che gli hanno fatto temere delusioni, Scientology dà il prodotto. Può darsi che la strada sia difficile da percorrere. Può darsi che sia facile. Tuttavia Scientology, alla fine, dà quel che dice che può dare.

E questa è la novità e questo è il motivo della sua crescita. Nessun’altra religione mai fornita all’Uomo ha dato il proprio prodotto. In tutte si aspettava che arrivasse la fine per trovare l’arpa o il nirvana.

Per la prima volta nei secoli esiste qualcosa che, nell’arco di una vita, dà le risposte alle domande eterne e dà anche l’immortalità.

L. Ron Hubbard, 1966

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl