PIU' DIRITTI PER I BAMBINI: IL CCDU INTERVIENE A CONEGLIANO

31/ago/2017 13:03:07 ChiesaScientologyPordenone Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

h3.cjk { font-family: "Noto Sans CJK SC Regular"; }h3.ctl { font-family: "FreeSans"; }p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 120%; }

Domenica 3 Settembre il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani sarà presente alla festa delle Associazioni di Conegliano.

In questa occasione il CCDU sensibilizzerà le famiglie sul tema della sottrazione dei minori e delle malattie inventate, come l’ADHD ed DSA. Saranno distribuiti opuscoli informativi sugli psicofarmaci che contengono informazioni sugli effetti collaterali dei comuni antidepressivi, ansiolitici, Ritalin e di molti altri tipi di psicofarmaci che vengono somministrati anche ai bambini “affetti” da queste malattie inventate.  

Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus, è un'organizzazione di volontariato non a scopo di lucro, finalizzata a investigare e denunciare le violazioni psichiatriche dei diritti umani.

Il CCDU è stato fondato in Italia nel 1979 ed è diventato una Onlus nel 2004. Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus è una organizzazione indipendente ed è collegato ideologicamente al CCHR (Citizen Commission on Human Rights), che ha sede a Los Angeles. Il CCHR International è stato fondato nel 1969 dalla Chiesa di Scientology e dal Professor Thomas Szasz, professore emerito di psichiatria all'Università di Syracuse, Stato di New York e autore di fama internazionale.

A quel tempo le vittime della psichiatria erano una minoranza dimenticata, segregate in condizioni terribili nei manicomi sparsi nel mondo. In seguito a ciò, il CCHR elaborò una dichiarazione dei Diritti Umani sulla Salute Mentale che è diventata la linea guida per le riforme nel campo della salute mentale.

Le funzioni del CCHR sono unicamente quelle di fungere da organo di controllo, lavorando a fianco di molti medici, incluso dottori, scienziati, infermieri e quei pochi psichiatri che hanno preso posizione contro il modello “disturbo biologico/cura farmacologica" che viene continuamente promosso sia dalla psichiatria e dall’industria farmaceutica come mezzo per vendere farmaci.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl