ROMA: AUBERT - MONACCHI (FI), NO A CANTIERE METRO C IN VIA PLAVA

13/nov/2007 13.49.00 Coordinamento Forza Italia Municipio Roma XVII Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

GRUPPO FORZA ITALIA MUNICIPIO ROMA XVII
COMUNICATO STAMPA

Roma: AUBERT - MONACCHI (FI), NO A CANTIERE METRO C IN VIA PLAVA


 Luca Aubert e Lucio Monacchi, rispettivamente capogruppo e coordinatore di Forza Italia del XVII
Municipio di Roma hanno dichiarato in una nota congiunta:


 
«Il gruppo di Forza Italia presso il consiglio del XVII Municipio di Roma Prati lancia l'allarme per il pericolo che corre il giardino di Via Plava, unico polmone verde per i residenti nel quartiere Della Vittoria, utilizzato da mamme con carrozzine e dai nonni con i nipotini, nonostante lo stato di abbandono e di degrado in cui versa da tempo. I cittadini si sono già mossi per evitare che lo striminzito parco diventi parte integrante del cantiere della Metro "C", ma alle loro proteste sono seguite generiche promesse da parte del Presidente del Municipio De Giusti la quale avrebbe ottenuto dalla società Roma Metropolitane la riqualificazione di un altro -non meglio identificato- giardino fino al ripristino di quello di Via Plava... ma dove, come e quando? La verità è che l'attuale Presidenza del Municipio si limita ad eseguire passivamente le direttive del Campidoglio senza preoccuparsi delle esigenze e dei desideri dei residenti; Forza Italia è favorevole all'ampliamento delle rete metropoliana nella Capitale, che rivendichiamo come una nostra battaglia, non a caso l'opera è stata finanziata anche da una Legge Obiettivo del precedente Governo Berlusconi; riteniamo, tuttavia, che occorra fare ogni sforzo possibile per individuare un sito alternativo nel territorio del XVII Municipio dove collocare il deposito del cantiere della metropolitana, per non dover cancellare il giardino di Via Plava; i residenti non solo lamentano la scarsità sul territorio di aree verdi a loro disposizione, ma ne chiedono a gran voce di nuove... possibile che si debba sacrificare quel poco che c'è? Ci lascia sgomenti che il Presidente De Giusti abbia sposato la politica dell'Assessorato all'Urbanistica del Comune di Roma in merito alla riconversione dell' adiacente ex-deposito ATAC di Piazza Bainsizza, ovvero quello di fare cassa, e in gran fretta, per pagare i debiti d una gestione dissennata dell'ATAC, da parte della sinistra politica e sindacale. Anche il locale Centro di Igiene Mentale verrà sfrattato senza tanti complimenti nell'ambito della stessa "riconversione" dell'area, il cui unico -malcelato- scopo è monetizzare quegli spazi sottraendoli ad un reale uso sociale a favore della comunità»
 

 


----
Email.it, the professional e-mail, gratis per te: clicca qui

Sponsor:
KILL BILL! scarica la colonna sonora del film: è in REGALO!
Clicca qui

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl