Ecodom: Comuni Ricicloni di RAEE

10/lug/2008 19.20.00 Andrea Pietrarota Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comuni

ricicloni
di rifiuti
elettrici ed elettronici

Roma, 10 luglio 2008. Unpremio ai Comuni più virtuosi nella raccolta differenziata. Anchequest'anno il riconoscimento di Legambiente "Comuni Ricicloni", giuntoalla sua quindicesima edizione, ha voluto premiare le amministrazionilocali che hanno raggiunto e superato l'obiettivo di raccolta differenziata fissato dalla Legge.

Per il secondo anno consecutivo Ecodom, Consorzio Italiano Recupero e Riciclaggio Elettrodomestici, fa parte della Giuria che ha esaminato i tassi di raccolta differenziata di oltre 2.000Comuni candidati al premio. Per ottenere il riconoscimento di "ComuneRiciclone", le Amministrazioni Comunali si sono adoperate anche nellaraccolta dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE), anticipando così l'effettiva entrata in vigore della normativa prevista dal D.Lgs 151 del 2005.

Ecodom: "Riconosciuti il grande impegno e il coinvolgimento delle amministrazioni locali"

Nel corso della cerimonia tenutasi oggi a Roma alla presenza di esperti e opinion leader italiani del settore ambientale, Ecodom ha voluto premiare, per ciascuna area geografica (Nord, Centro e Sud),il Comune con una popolazione superiore ai 10 mila abitanti che nel2007 ha raccolto la più elevata quantità di RAEE per abitante.

Ad aggiudicarsi il Trofeo Ecodom 2008 sono stati i Comuni di Lendinara (RO), Scandicci (FI) e l'Associazione dei Comuni di Fonni, Oliena e Orgosolo (NU).

Da notare come, al di là del primato nella propria area geografica, due dei Comuni premiati abbiano già superato l'obiettivo di raccolta fissato dalla Direttiva per il 2008, pari a 4 kg di RAEE per cittadino (nella tabella il dettaglio dei dati di raccolta dei Comuni vincitori).

Area

Comune

Prov.

Abitanti

Raccolta RAEE (Ton)

Raccolta Pro/capite

Kg per ab

Nord

Lendinara

RO

12.207

92,73

7,6

Centro

Scandicci

FI

49.638

366,77

7,4

Sud e Isole

Associazione dei Comuni di Fonni, Oliena e Orgosolo

NU

16.208

52,36

3,2

"Il riconoscimento di quest'anno - ha dichiarato Giorgio Arienti, Direttore Generale di Ecodom - ha per noi una doppia valenza: ilsistema RAEE è finalmente partito, e i crescenti tassi di raccoltamensile ne testimoniano la validità. Inoltre, stiamo registrando una partecipazione e un coinvolgimento sempre maggiore da parte delle amministrazioni locali e di tutti i soggetti coinvolti".

L'emergenza dei rifiuti elettrici ed elettronici

Lacosiddetta tecno-spazzatura è in continua crescita in tutti i Paesiindustrializzati, con conseguenze di carattere ambientale ed economico.

Un vecchio frigorifero, per esempio, se non recuperato correttamente risulta potenzialmente pericoloso per l'ambiente a causa dei gas,come il CFC, contenuti al suo interno che, se dispersi in atmosfera,sono dannosi per lo strato di ozono. Al danno ambientale si aggiunge un danno economico per la perdita di materiali riciclabili, come i metalli e le plastiche che costituiscono i grandi e i piccoli elettrodomestici.

"L'Italia, con meno di 2 kg pro-capite di RAEE raccolti,è ancora indietro rispetto al resto d'Europa, dove ogni cittadinoraccoglie in media 5 kg di rifiuti elettrici ed elettronici all'anno.La causa di questo gap - conclude Arienti - risiede principalmente nel ritardo con cui il nostro Paese ha recepito la normativa. Nonostante ciò, il sistema RAEE è partito e sta dando buoni risultati;un elemento di criticità, che dovrà essere attentamente analizzato nelprossimo futuro, è però rappresentato dal fatto che i RAEE delRaggruppamento R2 (grandi bianchi) vengono intercettati da soggetti nonautorizzati prima di essere presi in carico dai Sistemi Collettivi, eda questi avviati ad un trattamento più remunerativo dal punto di vistaeconomico ma poco corretto dal punto di vista ambientale".

I dati di raccolta nazionale

A sei mesi dalla partenza operativa del sistema di gestione dei RAEE sono oltre 1.800 i Comuni serviti da Ecodom su tutto il territorio nazionale.

Nei primi 180 giorni di operazioni sono stati effettuati 2.686 ritiri da parte dei partner di Ecodom nei 2.0131 centri di raccolta gestiti dal Consorzio in tutta Italia, per un totale di 6.330 tonnellate di grandi elettrodomestici a fine vita avviati al riciclo. I frigoriferi, i congelatori e gli scalda-acqua - classificati nel raggruppamento RAEE R1- sono le categorie di RAEE gestite da Ecodom che hanno fattoregistrare i valori più alti: 2.009 ritiri per 4.341 tonnellate gestite.

Gli altri grandi elettrodomestici, come lavatrici, lavastoviglie e cappe, classificati nel raggruppamento RAEE R2, hanno invece impegnato Ecodom in 667 ritiri, pari a circa 1.989 tonnellate avviate al recupero.

Il consorzio Ecodom

Ecodom,Consorzio Nazionale Recupero e Riciclaggio Elettrodomestici, annoveratra i propri soci fondatori i principali produttori, nazionali einternazionali, di grandi elettrodomestici non professionali (freddo,cottura, lavaggio, ca

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl