Antiplagio e Ddl manipolazione psicologica (Gazzetta del Sud)

05/mar/2004 22.24.03 Telefono Antiplagio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Premesso che per questo Disegno di legge Telefono Antiplagio ha raccolto (tre anni fa) 30.000 firme - gia' depositate in Parlamento - e che nessun 'media', come al solito, riporta la fonte... invitiamo i navigatori ad una attenta riflessione. T.A.

Gazzetta del Sud di venerdi' 5 marzo 2004 www.gazzettadelsud.it
SI' DA COMMISSIONE IN SENATO
Ddl sulla manipolazione psicologica per contrastare l'attività dei maghi
ROMA – Maghi, sette esoteriche e guru hanno un ddl che li riguarda da vicino. La commissione Giustizia del Senato ha infatti approvato ieri un ddl sulla manipolazione psicologica che mira a contrastare la loro attività. Per un membro della commissione, in Italia esistono circa un milione di persone che sono vittime della violenza psichica di organizzazioni e sette senza scrupoli. Un business di oltre cinquecento milioni di euro. Ma secondo il Cicap (Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sul paranormale) l'occulto in generale produce un giro d'affari di cinque miliardi di euro all'anno, con una crescita del mercato del 30% negli ultimi quattro anni. Secondo rilevamenti effettuati dall'Ispes sul panorama italiano delle credenze nel paranormale, occultismo, esoterismo e satanismo, risulta che in Italia operano attivamente e si riconoscono in associazioni e gruppi ben settantottomila tra maghi, chiaroveggenti e guaritori. Gli aderenti ai movimenti per lo sviluppo del potenziale, o psicosette, sono più di ottomila, divisi in quindici gruppi. Queste sette promettono ai partecipanti purificazioni, illuminazioni, incrementi di capacità, e sono quelle che raccolgono la maggior parte delle accuse di «destrutturazione mentale» e di indebito arricchimento ai danni degli affiliati. Nel rapporto 2003 presentato da telefono Antiplagio si denunciava come maghi, ciarlatani e guaritori siano duri a scomparire. Anzi, stanno creando, secondo la denuncia dell'associazione, con la complicità dei media, una dipendenza pari a quella dal gioco d'azzardo. I raggiri si orientano sempre di più nell'àmbito della salute, anche se soldi e rimedi a problemi d'amore mantengono un'attrattiva elevata. Il profilo del truffato medio è quello di una donna 47enne, di cultura medio bassa, in gravi difficoltà familiari e psicologiche. Secondo una «fotografia dell'esoterismo» in Italia scattata dalla Confesercenti nel 1999, palle di vetro, tarocchi, pratiche esoteriche, astri coinvolgeva circa dieci milioni di cittadini, la maggior parte soddisfatta dei risultati, ma per un milione e duecento italiani la «palla di vetro» si era rivelata una truffa. La stessa Cei in uno studio reso noto nel 2000 rendeva noto che erano circa otto milioni le vittime di maghi, falsi esorcisti, guaritori e indovini. Per loro, se il ddl andasse in porto, il futuro non dovrebbe essere più rosa. (l.p.)
(venerdì 5 marzo 2004)
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl