Gli psicofarmaci sono droghe, e si può morire di overdose anche a 17 anni

09/set/2020 23:46:10 Celebrity Centre Firenze Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nato nel 2003 in Texas, divenuto famoso nel 2016 con i suoi video di make-up, morto nel 2020 a soli 17 anni per overdose. La sostanza stupefacente è probabilmente lo Xanax, psicofarmaco del quale era dipendente. Lo Xanax e altri psicofarmaci della stesso tipo (benzodiazepine) sono stati responsabili di oltre 10.000 morti per overdose nei soli Stati Uniti. Si tratta quindi di sostanze pericolosissime.

Gli psicofarmaci come lo Xanax, sono infatti droghe a tutti gli effetti: sono sostanze tossiche (hanno effetti collaterali dannosi), danno dipendenza (non si riesce a smetter), danno assuefazione (se ne deve assumere sempre di più), possono uccidere se assunti in quantità eccessiva (overdose). Chi assume psicofarmaci deve essere consapevole che sta assumendo droghe: li compra in farmacia e non da uno spacciatore, ma si tratta sempre di droghe e bisogna sapere a cosa si sta andando incontro esattamente come dovrebbe saperlo qualunque tossicodipendente.

La combinazione di psicofarmaci con alcool o altre droghe può essere anche più facilmente fatale. Sarà necessario attendere i risultati dell’autopsia per conoscere quali siano state le sostanze che lo hanno portato alla morte.

Gli amici di Ethan erano a conoscenza della sua tossicodipendenza, e dei rischi che stava correndo, ma nessuno finora era riuscito ad aiutarlo concretamente. Lui stesso non faceva mistero della sua frequente assunzione di pillole di Xanax. Una sua amica, commentando la sua morte, ha escluso il suicidio e sostiene che si sia trattato di morte accidentale, come nella grande maggioranza delle morti per overdose.

“Un Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga non costituisce più una piaga sociale. I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga o se ne promuova l’uso.

Le attività di “Un Mondo Libero dalla Droga” consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione. L’associazione organizza eventi pubblici e lezioni nelle scuole, per informare sugli effetti dannosi degli stupefacenti e degli psicofarmaci. A partire dal 2015 i volontari della campagna hanno tenuto lezioni a migliaia di ragazzi toscani delle scuole medie inferiori e superiori.

“L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” L. Ron Hubbard

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl