Fw: organigramma del monopolio dell'informazione televisiva

CAPO DEL GOVERNOITALIA 1 e STUDIO APERTO (SILVIO BERLUSCONI) - CAPO

29/mag/2002 01.27.45 Luigi Sedita Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
----- Original Message -----
From: Luigi Sedita
Sent: Saturday, May 25, 2002 2:20 AM
Subject: Fw: organigramma del monopolio dell'informazione televisiva

Da http://www.democrazialegalita.it/Editoriali/Editorialenr44_020518_Ang_Rai_partiti.htm

 

Si parla di pluralismo televisivo e pari opportunita' di accesso, ma in fin dei conti, tanto per fare un esempio, la Lista Di Pietro, Italia dei Valori, ora non ha alcuna possibilita' di accesso al servizio pubblico televisivo, ma con il centro sinistra e' stato diverso ?

Vi propongo un articolo di Roberta Anguillesi con interrogativi ai quali la coalizione di centro sinistra dovrebbe dare qualche risposta per cominciare a capire qualcosa della sconfitta e porre le basi per una leale collaborazione e una efficace progettualita'.

Cordiali saluti. Luigi Sedita

 

Allegato

Il nuovo organigramma RAI

PRESIDENTE


Antonio Baldassarre (ALLEANZA NAZIONALE) - GOVERNO

DIRETTORE Generale

Agostino Saccà (FORZA ITALIA) - GOVERNO

DIRETTORE RAIUNO

Fabrizio Del Noce (FORZA ITALIA) - GOVERNO

TG1

Clemente Mimum (FORZA ITALIA) - GOVERNO

DIRETTORE RAIDUE

Antonio Marano (LEGA NORD) - GOVERNO

TG2

Mauro Mazza (ALLEANZA NAZIONALE) - GOVERNO

DIRETTORE RAITRE

Paolo Ruffini (MARGHERITA) - OPPOSIZIONE

TG3

Antonio Di Bella (DS) - OPPOSIZIONE

TG3 REGIONALI

Angela Buttiglione (CCD-CDU) - GOVERNO

Vicedirettori TG1, TG2, TG3

moltiplicazione di poltrone (5 al TG1, 5 al TG2, 5 al TG3) - oltre 70% in quota GOVERNO

GIORNALI RADIO (1, 2 e 3)

Bruno Socillo (ALLEANZA NAZIONALE) - GOVERNO

Direzione RADIO2, RADIO3

Sergio Valzania (CCD-CDU) - GOVERNO

RAI International

Massimo Magliaro (ALLEANZA NAZIONALE) - GOVERNO
(ex portavoce di Giorgio Almirante - MSI)

 

Le proprietà del capo del governo in campo televisivo:

CANALE 5 e TG5 (SILVIO BERLUSCONI) - CAPO DEL GOVERNO
RETE 4 e TG4 (SIL VIO BERLUSCONI) - CAPO DEL GOVERNO
ITALIA 1 e STUDIO APERTO (SILVIO BERLUSCONI) - CAPO DEL GOVERNO

editoria a controllo diretto del capo del governo:

MONDADORI SpA (SILVIO BERLUSCONI) - CAPO DEL GOVERNO che pubblica:
Panorama, Donna Moderna, Chi, TV Sorrisi e Canzoni, Focus, Starbene, Grazia, Cosmopolitan, Casaviva, Auto Oggi, etc, etc

le case editrici di proprietà capo del governo ( o di membri della sua famiglia) :
EINAUDI EDITORE (SILVIO BERLUSCONI) - CAPO DEL GOVERNO
SPERLING & KUPFER (SILVIO BERLUSCONI) - CAPO DEL GOVERNO
LE MONNIER (SILVIO BERLUSCONI) - CAPO DEL GOVERNO
ELEMOND (SILVIO BERLUSCONI) - CAPO DEL GOVERNO
MONDOLIBRI (SILVIO BERLUSCONI) - CAPO DEL GOVERNO
IL GIORNALE (PAOLO BERLUSCONI) - FRATELLO DEL CAPO DEL GOVERNO
IL FOGLIO di Giuliano Ferrara (maggiore azionista LA MOGLIE DEL CAPO DEL GOVERNO) e molte altre...

le testate  controllate indirettamente dal capo del governo :

IL GIORNO - (AREA GOVERNATIVA)
IL RESTO DEL CARLINO - (AREA GOVERNATIVA)
LA NAZIONE - (AREA GOVERNATIVA)
IL TEMPO - (AREA GOVERNATIVA)
LEGGO - (AREA GOVERNATIVA)
e molte altre... nonché
INNUMEREVOLI QUOTIDIANI LOCALI, RADIO e TELEVISIONI PRIVATE MINORI (grazie a intrecci di capitali e sovvenzioni pubbliche da parte di Regioni rette da partiti di governo come Veneto, Lombardia, Lazio, ecc.)

( l'0rganigramma e le informazioni sulle proprietà di Berlusconi sono tratti da un ciclostilato in proprio di Raffaele Palumbo su www.controradio.it )

 

 

La festa è finita e i cocci sono nostri di Roberta Anguillesi

 

Il problema non è l'occupazione della rai da parte del governo. Il problema è che questa sia stata possibile.

La soluzione dobbiamo cercarla in ciò che l'ha resa possibile, altro che pasta Cunegonda. E' stupido e improvvido guarire l'effetto fregandosene della causa. L'occupazione della rai stata possibile perché non esiste in Italia qualcosa che non dipenda dalla "politica" e non esiste in Italia una "politica" che non sia partito o appartenenza.

Durer: Rinoceronte

In Italia si chiama "politica" l'osservanza del vecchio contratto orale tra patrono e cliente, l'antica divisione tra fazioni l'una contro l'altra armata, tranne che quando, scesa la sera, si accendono le luci della vecchia trattoria (Pasolini la chiamava palazzo) e tutti uniti, tutti insieme, convivialmente, democraticamente, si va a studiare il modo di mantenere gli equilibri perniciosi che pagheranno il conto all'oste amico.

Il problema non è che il padrone del governo sia il padrone dell'informazione, il problema è che il governo abbia potuto avere un padrone e non esista un'informazione che non ne cerchi uno, magari un referente, uno sponsor.

E che questo desiderio, questa pulsione sia presente, fino al corporativismo di un Santoro che tesse le lodi della rai lottizzata dei nani e delle ballerine in quota, e che non esista un politico che non cerchi di farsi padrone, o vassallo o valvassore o anche valvassino, lasciateci almeno le cooperative e rai tre.

Con questa dirigenza di aspiranti padroncini non si vince, né con questa base di osannanti clienti, e solo con i contro non si fa un passo avanti verso la coscienza della nostra storia e la necessità di rinnovare questo antichissimo, autoreferente e compiaciuto paese.

La società civile, gli autoconvocati , io, noi, non potevamo accontentarci dell'opposizione a Berlusconi, non dovevamo accontentarci; è bastato qualche passaggio in tv, un paio di nuovi, benedetti e tacitati leader, un qualche appello a quota 60mila, e siamo già abbastanza contenti, ci ri-sentiamo rappresentati.

Aspettiamo solo un'altra "berlusconata" per dispiegare le belle bandiere e marciare verso la normalizzazione bipartisan che ci hanno, lo sappiamo,promesso e che probabilmente non ci dispiace.

Aggiungo un documento inquietante ma solo perché si possa riflettere su com'è stato possibile arrivare a questa situazione, si rifletta su cosa è la rai e cosa invece dovrebbe essere, su cosa sia in Italia fare politica e su cosa invece dovrebbe essere, su chi, quando e perché, ha evitato accuratamente di parlare di regole democratiche da pensare e proporre invece che di pacchetti voto da spostare, posti chiave da occupare ..



----
Prendi GRATIS l'email universale che... risparmia: clicca qui

Sponsor:
Cambia le casse del tuo Pc! Scegli i potentissimi speaker Hercules XPS510
Qualità elevata e costo contenuto!

Clicca qui

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl