antiplagio querela "divano" Otelma (3 news)

Nella nota si ricorda che "il "divino Otelma" nel 1995, su segnalazione di

13/lug/2004 02.06.22 Telefono Antiplagio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
QUERELATO DA TELEFONO ANTIPLAGIO, 'DIVINO OTELMA' A GIUDIZIO
(AGI) - Cagliari, 8 lug. - Il popolare 'mago Otelma' e' stato citato in giudizio
per diffamazione continuata a mezzo stampa ai danni del coordinatore nazionale
dell'associazione "Telefono Antiplagio". L'udienza, davanti al giudice
monocratico del tribunale di Cagliari Giampaolo Casula, e' in programma oggi. La
vicenda risale all'1 e all'11 marzo 2002. Nella puntata dell'1 marzo de 'La vita
in diretta', la trasmissione di Ra1 1 condotta da Michele Cucuzza il 'divino
Otelma' - e' scritto in una nota - aveva accusato Panunzio, in sua assenza, di
essere stato mago a Cagliari, fino al '90 circa, di non aver concluso un
granche' e di essersi riciclato. Nella puntata dell'11 marzo, sempre negli studi
dello stesso talk show , questa volta in presenza dell'interessato, il 'mago
Otelma' aveva ripetuto le accuse, aggiungendo che il fondatore di Telefono
Antiplagio aveva subito anche una condanna in appello: fatti che non risultano.
Due mesi dopo, assistito dagli avvocati Giovanni Manca e Giovanni Cabras, il
fondatore di Telefono Antiplagio aveva presentato querela per diffamazione.
Nella nota si ricorda che "il 'divino Otelma' nel 1995, su segnalazione di
Panunzio, era stato sanzionato dall'Antitrust per pubblicita' ingannevole, come
riportato nel sito dell'Authority". (AGI)

LIBERAZIONE DELL'8/7/04
MAGHI: TELEFONO ANTIPLAGIO QUERELA 'DIVINO OTELMA' Cagliari - Il sedicente
'mago Otelma' è stato citato in giudizio per diffamazione continuata a mezzo
stampa ai danni del coordinatore nazionale dell'associazione "Telefono
Antiplagio". L'udienza, davanti al giudice monocratico del Tribunale di Cagliari
Giampaolo Casula, è in programma oggi. La vicenda risale all'1 e all'11 marzo
2002. Nella puntata dell'1/3/02 de 'La vita in diretta', la trasmissione di Ra1
1 condotta da Michele Cucuzza il 'divino Otelma' - è scritto in una nota - aveva
accusato Panunzio, in sua assenza, di essere stato mago a Cagliari, fino al '90
circa, di non aver concluso un granché e di essersi riciclato. Nella puntata
dell'11/3/02, sempre negli studi dello stesso talk show, questa volta in
presenza dell'interessato, il 'mago Otelma' aveva ripetuto le accuse,
aggiungendo che il fondatore di Telefono Antiplagio aveva subito anche una
condanna in Appello: fatti che, ovviamente, non risultano. Due mesi dopo,
assistito dagli avvocati Giovanni Manca e Giovanni Cabras, il fondatore di
Telefono Antiplagio aveva presentato querela per diffamazione. Nella nota si
ricorda che "il 'divino Otelma' nel 1995, su segnalazione di Panunzio, era stato
sanzionato dall'Antitrust per pubblicità ingannevole, come riportato nel sito
dell'Autority".

8 lug. - CAGLIARI, Magia, processo 'Divino Otelma'
Inizierà oggi davanti al giudice monocratico di Cagliari il processo per
diffamazione a mezzo stampa che vede imputato il mago 'Divino Otelma'. L'azione
è stata promossa da Giovanni Panunzio, fondatore del Telefono antiplagio, che in
una trasmissione televisiva del marzo 2002, era stato accusato dal 'mago' di
aver esercitato nel decennio scorso l'attività di mago a Cagliari e di aver poi
cambiato mestiere. Otelma avrebbe poi affermato che Panunzio avrebbe subito
condanne penali. Nel 1995 Panunzio ha denunciato il 'mago' Otelma all'Antitrust
per pubblicità ingannevole. (admaioramedia.it)
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl