Referendum, per Soldà è segno di partecipazione e democrazia

17/giu/2009 15.27.47 Italia dei Diritti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Questa e-mail ti giunge perchè sei iscritto alla newsletter:

Movimento Nazionale



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Musica, viaggi, sport, borsa, amicizie, economia, oroscopo, sexy, news, lavoro, divertimento, aggiornamenti. Centinaia di newsletters gratuite, ti aspettano su http://www.mailextra.com

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

COMUNICATO STAMPA



Referendum, per Soldà è segno di partecipazione e democrazia



Il vice presidente dell'Italia dei Diritti: "Chi è padrone non deve esserlo sempre di più"







Roma, 17 giugno 2009 - "Bisogna dare la possibilità agli elettori di esprimere, secondo il principio della democrazia, il proprio parere su norme che possono essere anche non condivise".

Questo il commento di Roberto Soldà, vice presidente dell'Italia dei Diritti, sul referendum che chiamerà alle urne il prossimo 21 giugno oltre 47milioni e mezzo di italiani.

Tre i quesiti referendari: uno contraddistinto da scheda color viola, l'altro dal beige e l'ultimo dal verde, tutti e tre vertenti la modifica della legge elettorale, la 270 del 2005, fondata su un sistema proporzionale con relativo premio di maggioranza attribuito alla coalizione vincente e sulla possibilità a uno stesso candidato di correre per più di una circoscrizione.

I primi due quesiti referendari, nel caso della vittoria del si, abolirebbero il premio di maggioranza appannaggio della coalizione attribuendolo alla singola lista più votata. E ciò comporterebbe un innalzamento delle attuali soglie di sbarramento per ottenere la maggioranza parlamentare, portandole al 4% alla Camera e all'8% al Senato. Il terzo quesito, invece, abolirebbe la pratica secondo la quale uno stesso candidato possa comparire nelle liste di più collegi.

"Concedere ai cittadini di dire la propria - dice il vice presidente del movimento presieduto da Antonello De Pierro - riguardo a una legge così discussa come quella elettorale è segno di partecipazione e sovranità popolare. Ciò però non deve dare la facoltà a chi è padrone di esserlo ancora di più e a coloro che detengono il potere di incrementarlo sempre più e usarlo in maniera arbitraria e quindi contraria ai principi fondamentali di uno Stato democratico".











Ufficio Stampa Italia dei Diritti

Addetti Stampa

Barbara Del Fallo - Emanuela De Vita - Andrea Giongiani

Capo Ufficio Stampa

Fabio Bucciarelli

Via Virginia Agnelli, 89 - 00151 Roma

Tel. 06-97606564; cell. 347-7463784

e-mail: italiadeidiritti@yahoo.it

sito web www.italiadeidiritti.it





°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

www.mailextra.com - CENTINAIA DI NEWSLETTER GRATUITE!

LA NEWSLETTER IN EVIDENZA DI OGGI:

NEWSLETTER SINISTRA GIOVANILE NOTO

Riceverai tutti gli aggiornamenti riguardanti la Sinistra Giovanile...

Per iscriversi alla newsletter descritta clicca qui: http://www.mailextra.com/newsletter.asp?ID=5142

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Per cancellarsi dal servizio di newsletter clicca qui:

http://www.mailextra.com/elimina.asp?ID=11836



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl