Antiplagio e satanismo (dossier) da Agenzia Italia

31/ott/2004 02.50.24 Telefono Antiplagio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
HALLOWEEN: SATANISTI IN AUMENTO, DOSSIER TELEFONO ANTIPLAGIO
(AGI) - Cagliari, 30 ott. - Non solo "Bestie di Satana", ma anche "Orgasmo nero", "Eletti di Satana", "Figli del Demonio", "Angeli di Sodoma". Sono alcuni dei nomi dei gruppi satanisti individuati in Italia, per un totale stimato di 2.000-3.000 adepti, cui si aggiungono circa 500 sette virtuali, contro le 114 individuate nel 1999. In dieci anni il Telefono Antiplagio, con sede a Cagliari, ha ricevuto un migliaio di segnalazioni di vittime, per il 95% anonime, di un fenomeno che nel suo rapporto sul Satanismo in Italia, pubblicato oggi sul sito dell'associazione e aggiornato a questo mese, appare in crescita. Giovanni Panunzio, cagliaritano, il coordinatore del comitato di volontariato in difesa delle vittime di ciarlatani e santoni e contro gli abusi nelle telecomunicazioni e nei confronti dei minori, non ha scelto a caso il momento, in concomitanza con la festa di Halloween, per diffondere il dossier. "Halloween e' uno degli appuntamenti piu' celebrati dagli adoratori del diavolo", spiega Panunzio, fondatore del Telefono Antiplagio, "con orge e sacrifici di animali ed esseri umani. E' un sabba, durante il quale il demonio interverrebbe sotto varie forme per congiungersi con le streghe. In realta', e' una messa nera, organizzata per abusare di donne sole e inesperte, illuse dal capogruppo di essere streghe". Solo una vittima su 100 sporge denuncia - si legge nel rapporto - l'eta' media dei cittadini coinvolti e' di 35 anni, in maggioranza donne, mentre il livello culturale e' equamente distribuito: un terzo degli abusati e' laureato o diplomato. I minori attratti da satanismo, stregoneria e occultismo sono il 33% del totale, di cui il 21% ha fra i 15 e i 17 anni. Solitudine, noia, curiosita', gusto dell'ignoto, desiderio di conseguire beni materiali o successi sono le motivazioni piu' diffuse fra i neosatanisti. Ma l'Antiplagio segnala il ruolo non irrilevante dei media, che dedicano molto spazio agli adoratori del demonio e alle loro vittime. Secondo il dossier, il fondatore di un gruppo satanico italiano ha visto aumentare il numero degli adepti dopo essere apparso in televisione.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl