ANTIPLAGIO e nuovo rapporto sul satanismo in Italia

04/nov/2004 18.36.31 Telefono Antiplagio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
NUOVO RAPPORTO SUL SATANISMO IN ITALIA aggiornato a ottobre 2004
(il rapporto sulla magia sara’ ultimato e diffuso a fine dicembre 2004)

PREMESSA: pubblichiamo il nuovo rapporto sulle sette sataniche in Italia in concomitanza con la festa di Halloween, correlata - nel suo aspetto meno giocoso - a satanismo e stegoneria. Halloween e’ uno degli appuntamenti piu’ celebrati dagli adoratori del diavolo, con orge e sacrifici di animali ed esseri umani: e’ un sabba, durante il quale il demonio interverrebbe sotto varie forme per congiungersi con le streghe. In realta’ e’ una messa nera, organizzata per abusare di donne sole e inesperte, illuse dal capogruppo di essere streghe.
Riteniamo importante segnalare il capitolo dedicato alle sostanze (naturali e psicoattive) usate dai capigruppo per sottomettere gli adepti.

DEFINIZIONE DI SETTA
Setta vuol dire separazione o seguito. Ha una duplice valenza: positiva quando ci riferiamo ad una comunita' di persone che seguono una stessa dottrina od opinione politica o religiosa, diversa da quella della maggioranza; negativa se tende ad allontanare l'adepto dalla sua vita originaria, dalla societa’, dai suoi affetti, per motivi sessuali ed economici, e fare leva sulla sua debolezza e suggestione, strumentalizzandole; oppure quando mette in atto metodologie che trasformano il soggetto in una persona dipendente totalmente dal gruppo, a prescindere dalla pseudo-dottrina impartita: si tratta di tecniche di condizionamento pesanti che debilitano l'individuo, abolendo la sua coscienza critica e trasformandolo in una pecora (gergo delle sette).

DEFINIZIONE DI SATANISMO
Dottrina che elabora una serie di azioni rituali che hanno per oggetto l'adorazione della componente negativa della teologia giudaicocristiana (quando non e’ uno scimmiottamento), ma il cui fine e’ la ribellione totale all’etica, alla morale naturale e all'ecosistema. Il satanismo ha un flusso privilegiato con la magia nera e gli interscambi sono frequentissimi. Nel satanismo attuale sono confluite correnti transculturali e rituali come lo yu-yu africano e le sue derivazioni afro-brasiliane che hanno peggiorato le tecniche rituali, come il woodoo, la santeria e la neo-stregoneria, fondata in Inghilterra da Richard Gartner. La derivazione satanica e’ anche impostata sugli scritti delle sette piu’ antiche e dei loro nomi di riferimento: Boullan, Crowley, Wilson, Russel, Huysman, Ducas, Taxil, Barton, Aquino, Philips Lovercraft, Goethia, R.G. Pascal. Il satanismo non e’ la tipologia piu’ pericolosa, ma le sue tecniche sono molto piu’ pesanti e distruttive perche’ vengono usate per far emergere i lati impulsivi ed incontrollati del soggetto; per esempio, l'uccidere per uccidere.

DIFFERENZA TRA SATANISMO E DEMONISMO
Il satanismo e’ una dottrina con seguaci, adepti ecc. Il demonismo, invece, e’ vedere il demonio ovunque, in tutto cio’ che accade, in ogni cosa che facciamo, dentro le persone ecc.: atteggiamento quest’ultimo presente anche in molte realta’ cattoliche. Il demonismo, quindi, e’ una deresponsabilizzazione dell’individuo, in quanto ogni azione viene attribuita al maligno: praticamente e’ la negazione del libero arbitrio.

SEGNALAZIONI GIUNTE A TELEFONO ANTIPLAGIO IN 10 ANNI: oltre 1.000. Il 95% delle segnalazioni e’ anonimo.

PROVENIENZA: Nord 57% - Centro 25% - Sud e Isole 18%.

REGIONI PIU’ INTERESSATE (ordine decrescente): Lombardia, Lazio, Veneto, Piemonte, Sardegna, Sicilia, Campania, Emilia Romagna, Toscana, Puglia, Marche, Calabria, Liguria.
MENO INTERESSATE: Umbria, Trentino A.A., Abruzzo, Basilicata, Molise, Friuli V.G., Valle d’Aosta.

SOLO UNA VITTIMA SU 100 SPORGE DENUNCIA - Eta’ media dei cittadini coinvolti: 35 anni - Distinzione per sesso: donne 51%, uomini 49% - Titolo di studio: 32% lic. elementare, 33% lic. media, 35% diploma e/o laurea.
Situazioni che spingono a diventare satanisti: prevalenza dell’avere sull’essere (voler ottenere risultati materiali), solitudine, noia, curiosita’, gusto del proibito e dell’ignoto, stato di necessita’ (per es. depressione), ignoranza, eccessivo spazio che i ‘media’ concedono ai satanisti e alle loro vittime: il fondatore di un gruppo satanico italiano ha visto aumentare considerevolmente il numero degli adepti dopo aver partecipato piu’ volte al Costanzo Show.

MINORI attratti da satanismo, stregoneria e occultismo o vittime di abusi o lettori di pubblicazioni e siti internet del settore, 33 su 100: tra 6 e 10 anni, 3% - tra 11 e 14, 9% - tra 15 e 17, 21% (dati Tel. Arcobaleno).

NOVITA’: COME TENERE LEGATA LA VITTIMA - Ultimamente e’ di moda creare il rapporto diretto dell’adepto con il demonio o con un parente defunto. Avviene tramite sms, cioe’ la vittima, dopo aver subito tecniche di condizionamento e controllo mentale, riceve messaggi anonimi al cellulare, firmati dalla persona cara o dal demone. I capigruppo, veri autori degli sms, tengono cosi’ i seguaci piu’ vincolati.

GRUPPI SATANICI IN ITALIA
Il rapporto del Ministero dell'Interno del febbraio 1998 ha individuato in Italia una decina di gruppi satanico-luciferiani, per un totale di 200 adepti. Il dato pero’ e’ abbondantemente sottostimato, a causa della carenza informativa: il fenomeno emerge solo in occasione di scoperte di gruppi o di qualche pentito (fenomeno raro). Per dare un’idea piu’ precisa sui numeri, qualche hanno fa, vicino a Roma, presso la cascina di un satanista, furono trovati 50 kg. di droga e un floppy disk con i nomi di 500 adepti.
Il totale, in realta’, varia da 2.000 a 3.000 seguaci, e il numero e’ in crescita, soprattutto tra i giovanissimi.
Gruppi segnalati e/o individuati in Italia: Astrum Argentium; Figli del demonio; derivazioni sataniste dell'OTO (Ordo Templis Orientis); 666 Realta' Satanica; Loggia Shaman; Loggia Agape (Milano); Bambini di Satana (in tutta Italia); Impero luciferino; Adoratori di Yakon (Bologna); Bestie di Satana; Corte di Satana (Satan Court); gruppo di Abramelin; seguaci di Astaroth; seguaci di Agalarieth; streghe di Lilith (Lombardia); AATS (Piemonte), scoperti dai carabinieri, anche se rimangono delle tracce; Gruppo del Rosario (Amantea), ancora con qualche seguace in naftalina; Gruppo di Acilia (Roma); Burgum; Cenacolo 33 e TelsenTao (Pordenone); gruppi satanici di Trieste; Chiesa di Satana di Torino (sono due, ben distinte); Cerchio magico; OID, Dio al contrario, di Torino (in tutta Italia); Santuario razionalista; Gruppo Cercatori di Lucifero; Urgandisti (Vercelli); Confraternita Luciferiana; Eletti di Satana; Figli del Demonio; Figli di Astaroth; Orgasmo Nero; Gruppo del Vaticano; Setta del Laterano; Chiesa nera Luciferiana (il fondatore e’ deceduto, ma il gruppo sopravvive a Roma e nel Lazio); Angeli di Sodoma (Pescara); la Rosa rossa (Firenze); Los Montos; Luciferismo Crowleiano.
Gruppi stranieri presenti anche in Italia: Chiesa di Satana; Ordine dei nove Angeli (Inghilterra); La rosa Blu (Germania); Ordine del lupo mannaro; Chiesa Lucifer G. di Nasha (Colonia); Illuminati di Tanathos (in tutta Europa); Illuminati di Baviera; Ordine nero universale; Gruppo del Serpente piumato (America latina); Gruppo del pavone; Servi del demonio o Adoratori del diavolo, provengono da Sheik-Adi (Mosul) e sono approdati in Italia con i gruppi curdi, fortemente in declino, ma segreti ed impenetrabili; Chiesa della guerra (dopo la guerra del Golfo); Gruppo P (USA); Ordine del trapezoide; Gruppo del fuoco dell'inferno (Holliwood); Tempio di Set; Chiesa della liberazione satanica (Connecticut); Chiesa del Giudizio finale; Abraxas (Belgio); Gruppo di Urano o Alliance Kripten (Belgio e Francia).

- Nel nostro Paese sono presenti anche altri gruppi; pero’ le notizie che li riguardano, in parte sono certe, in parte provengono da persone psicopatiche e tossicodipendenti che non forniscono dati precisi; sebbene talvolta, in seguito alle loro confessioni, subiscano incidenti inspiegabili (cio’ avvalorerebbe la loro appartenenza).- Per quanto riguarda i gruppi virtuali, secondo una stima contenuta nel disegno di legge n.3770 (11 Marzo 2003 ), si sarebbe passati da 114 club satanisti, nel 1999, a 322 nel 2000. Al giorno d'oggi sono almeno 500, sempre in rilelaborazione e sostituzione, ma possono essere opera anche di una sola persona. Hanno in comune le pratiche spiritiche, i rituali ispirati dalla cultura del capo e dalle sue innovazioni e il ritorno all'adorazione dell'avversario (Satana) della tradizione biblica. Suscitano timori che non devono essere presi sottogamba perche', sull'esempio dei colleghi USA e dei Paesi Scandinavi, possono abbandonare le loro attivita' folcloristiche e musicali (con rave party) per azioni criminali piu’ o meno impreviste.- Ovviamente occorre fare una distinzione tra gruppi ufficiali e gruppi selvaggi che si creano anche occasionalmente e per brevi periodi. Alla prima categoria fanno riferimento le grandi organizzazioni, dotate di una struttura interna e forti di un certo numero di adepti, solitamente vip, ma non meno pericolose per rituali e punizioni nei confronti di coloro che vorrebbero andare via. Della seconda categoria fanno parte piccoli e medi gruppi, sparsi sul territorio, che si caratterizzano per una tipologia di adepti prevalentemente adolescenti o tossicodipendenti o adulti in cerca di forti emozioni. In questo caso non e' riscontrabile una struttura stabile e gerarchicamente organizzata. Tutte queste congreghe sono soggette a frammentazioni in altri gruppi, riunioni estemporanee e ri-frammentazioni, in base alle aspirazioni dei capi a comandare o imporre tecniche particolari: tra costoro vi sono elementi criminali e psicopatici (anche gravi) che possono trascinare il gruppo a violare la legge, con sostanze psicoattive e deliri. Per fare un esempio di frammentazione, nella Loggia Tebe, a cui partecipavano i capi di altri gruppi (loggia segreta o nucleo interno), si e’ formato un gruppo intermedio, la Loggia di Alessandria, che non conosceva i membri del nucleo interno, ma doveva difendere la segretezza del gruppo originario. Questo secondo cerchio (anch'esso segreto) era poi circondato dal terzo gruppo esterno, che era la mano esterna dei due gruppi, e non conosceva nessuno, se non colui che trasmetteva gli ordini: i tre cerchi o tre nuclei sono presenti in quasi tutte le sette e microsette. Anche in queste sette c'e’ un capo carismatico che espone le dottrine, un capo che impartisce gli ordini (non sempre coincide col capo carismatico), un segretario che tiene i rapporti con gli adepti; il cerchio esterno e’ il braccio, quello che esegue i lavori piu’ pesanti ed esposti; spesso vi presenziano anche i capi.

SOSTANZE NATURALI E PSICOATTIVE UTILIZZATE DAI SATANISTI
Sostanze naturali
ACONITO: cresce nell'area del mar Mediterraneo e determina un sensibile rallentamento cardiaco e ipotensione. Da' la sensazione di volare. La coscienza e' lucida fino all'ultimo. Si applica sulla pelle.
ALCOL ETILICO (o etanolo): il ruolo dell'alcool nell'incrementare l'aggressivita' umana e' stato dimostrato ripetutamente, anche se sembra intenzionalmente ignorato, considerato il business che ne deriva; nei minori e' usato per stimolare l'aggressivita'. L'alcool (pure in piccole dosi) libera la persona dalle sue inibizioni, inducendo disorientamento, confusione e allucinazioni. Determina una grave compromissione del controllo motorio e sensoriale con psicosi pseudoparanoidi, disorientamento temporale, ideazione delirante, senso di potenza, grandiosita' e persecuzione, demenza persistente, intossicazione, ansia, disturbo anamnestico persistente, dell'umore, del sonno, della personalita': piu' l'eta' e' precoce, piu' c'e' possibilita' di dipendenza e disturbi correlati.
AMANITA MUSCARIA (e amanita panterina): fungo velenoso coltivato nella penisola di Kamchatka. Provoca effetti allucinatori ed estasi, rallentamento del battito cardiaco, aumento di sudorazione e salivazione. Eliminato con le urine, conserva la sua attivita' fino a 5 passaggi. Per questo motivo alcuni capi, allo scopo di prolungare lo stato allucinatorio, invitano a berle.
ARECA CATECHU: cresce nel sub continente indiano e nel sud-est asiatico. Abbinata ad altre erbe suscita euforia.
AYAHUASCA: originaria del Peru', provoca allucinazioni e viene somministrata per scopi pseudo-divinatori o telepatici. Puo' generare gravi intossicazioni epatiche. Il suo principio attivo e' la banisterina.
BANISTERIA (detta telepatina): cresce nelle regioni tropicali e sub-tropicali del continente americano. Provoca la sensazione di essere dotati di facolta' extrasensoriali.
BELLADONNA: cresce in Europa e Asia. Produce eccitamento, delirio, vertigini, disturbi visivi e auditivi.
BLACK X2: estasi vegetale a base di caffeina, colina, sinefrina, carnitina, arginina e taurina.
BUFOTENINA: allucinogeno estratto dalla pelle di rospo.
BURUNDANGA: polvere inodore e incolore estratta da un arbusto (borrachera), tipico dell'area tropicale andina (Colombia). Genera ipnosi chimica, annulla la volonta', provoca perdita di memoria ed e' utilizzata nelle cerimonie religiose. Ogni anno almeno 6000 persone, a Bogota', finiscono all'ospedale a causa di questa droga. Viene fatta assumere alle donne per abusare di loro, senza che possano rendersene conto.
CLAVICEPS: cagiona debolezza fisica, alterazioni visive, deliri e depersonalizzazione. Il suo principio attivo contiene LSD.
COCA: e' estratta da una foglia omonima che cresce nelle Ande. Chi la consuma cerca energia, potenza e una forte dose di stimolazione sessuale. Puo' provocare deliri e allucinazioni e, a lungo andare, gravi problemi cardiaci. Genera aggressivita' e illusoria resistenza fisica.
COHOBA: pianta in polvere allucinogena di Haiti, usata per le estasi nelle cerimonie religiose.
CORYDALIS: comune in Europa e in Canada, provoca catalessia e perdita dell'iniziativa motoria e della capacita' di modificare una posizione.
DATURA (o yerba del diablo): si trova sempre nel Messico e in Arizona. Suscita allucinazioni, estasi, senso di forza e onnipotenza. In Ecuador viene data ai bambini difficili perche' si crede che, dopo l'assunzione, gli spiriti degli antenati tornino a sedarli.
ECSTASY: anfetamina con allucinogeno. La sua larga diffusione in discoteca e la possibilita' di produrla in laboratorio l'hanno resa accessibile a tutti, anche se non si sa con precisione cosa contenga una cosiddetta pasticca. Assunta per via orale, attiva le funzioni psichiche, generando parole fluenti e rapporti facili. Provoca dilatazione delle pupille, dimagrimento, schizofrenia, stati alterati di coscienza e gravi problemi cardiaci.
FREE HEMP: bevanda alla caffeina con estratto di canapa.
GHB: sostanza di laboratorio, chiamata anche ecstasy liquida, priva di odore e colore e leggermente salata. Provoca ipnosi chimica e danni irreparabili agli organi interni. E' facilmente somministrabile con qualunque bevanda; se pero' viene assunta insieme ad altre droghe o alcool, costituisce un cocktail mortale. Ha effetti disibinitori e aumenta le prestazioni sessuali. Viene fatta assumere alle donne per abusare di loro senza che possano reagire. Effetti collaterali: vertigini, nausee e incontinenza.
IPOMOEA TRICOLOR (e rivea corymbosa o yerba del serpiente): cresce anch'essa in Messico e provoca perdita di coscienza, depersonalizzazione, apatia e produzione di visioni.
KAT: erba dello Yemen e dell'Etiopia usata come allucinogeno e afrodisiaco.
KAWAKAWA: radice di pianta polinesiana, con effetti simili all'alcool ed alla marijuana. Provoca rilassamento, euforia e talora percezioni psichiche alterate.
KRATOM PWD: erba proveniente dalle zone piu' remote del sud-est asiatico, provoca stimolazione e sensazioni di contatto ed armonia con la natura.
MANDRAGORA: radice afrodisiaca e velenosa, produce ebbrezza ed effetti narcotici. Chi dice che guarisce dalla sterilita' afferma il falso.
MARIJUANA (e hashish): foglie e fiori di erba, seccati e trinciati, o resina estratta dalla stessa pianta. E' la piu' consumata nel mondo; provoca immaginazione, percezioni, distacco dalla realta', disturbi della memoria e deficit immunitari.
NYMPHAEA AMPLA: vive in Messico e determina stati di trance con apparenti facolta' visionarie.
ORANGE MUSHROOMS: fungo allucinogeno arancione.
PEGANUM HARMALA: pianta ornamentale presente in Russia, Francia, Spagna ed Egitto. Determina euforia, senso di leggerezza, allucinazioni, convulsioni e pseudo-predizioni. In Italia cresce spontaneamente solo nei dintorni di Cagliari.
PEYOTL: nasce negli Stati Uniti e nel Messico. Produce ebbrezza, allucinazioni colorate, visioni terribili e riduzione del campo visivo. Dal peyotl si isola la mescalina, in grado di modificare la coscienza in maniera profonda.
PSYCHOTRIA VIRIDIS: sostanza sacra, originaria della foresta amazzonica, usata per entrare nel mondo soprannaturale e parlare con le divinita'.
PSYLOCIBE: fungo sacro presente ancora in Messico, chiamato pure teonanacatl. Determina allucinazioni, sensazione di volare, di chiaroveggenza e di trasmissione del pensiero.
SALVIA DIVINORUM: lontana parente della salvia utilizzata in cucina, e' una sostanza con attivita' allucinogena che puo' rendere manifeste alcune patologie psichiatriche latenti, come le psicosi acute e le psicosi depressive, anche in modo irreversibile. Puo' provocare stati di incoscienza e perdita temporanea di memoria, distorsione della percezione e perdita del contatto con la realta’. Il Ministero della Salute, in data 25/6/04, ne ha disposto il sequestro su tutto il territorio nazionale.
STP: allucinogeno sintetico che provoca viaggi cattivi, contrariamente a quanto affermato (cioe’ che sia stato inventato dagli angeli dell'inferno per produrre serenita’ e pace).
STRAMONIO: originario del mar Caspio, e' ormai presente su tutte le sponde del Mediterraneo. Provoca gli stessi effetti della belladonna. E' detto erba del diavolo (come la datura).
TABERNANTHE IBOGA: cresce nel Congo. E' utilizzata per combattere la fatica e ottenere l'estasi.
VOLUBILIS: estratto allucinogeno di due piante rampicanti.
YAGE: pianta originaria della foresta amazzonica, usata per mettersi in contatto con l'aldila' e guarire gli ammalati. E' uno degli ingredienti principali della Ayahuasca.
PURTROPPO, ALCUNE DI QUESTE SOSTANZE SONO VENDUTE LIBERAMENTE NEI SEXY SHOP E SU INTERNET.

Sostanze psicoattive
Numerosi sono anche gli psicofarmaci. Alcune istruttorie (v. processo Dutroux, Belgio) hanno evidenziato il loro uso per rompere la volonta' degli adepti; per quanto riguarda i bambini il termine da usare e' pedoclastia, che significa, appunto, rompere il fanciullo. Si dividono in antipsicotici maggiori e ipnotici maggiori.
ALOPERIDOLO: potente molecola e capostipite di una serie di antipsicotici maggiori. Nel periodo della contestazione al comunismo in Russia e' stato usato sui prigionieri politici per annientarne la
volonta', diminuire il livello dell'intelligenza e spesso spingere al suicidio.
AMITRIPTILINA (Redomex): antidepressivo triciclico che serve per ammorbidire le persone.
FLUNITRAZEPAM: usato nel trattamento a breve termine dell'insonnia. Negli Stati Uniti e' chiamato pillola dell'oblio. Colui che prende tale sostanza non dorme, non puo' parlare, camminare ecc. Rende apatici, svuotati e da' la sensazione che tutto cio' succede e' voluto dalla stessa persona che lo ha ingerito.
KETAMINA (molto simile al PCP) : anestetico generale che viene utilizzato per uso umano e veterinario. La sua azione anestetica e' particolare; e’ chiamato empatogeno; va assunto in ambiente silenzioso, in quanto i minimi stimoli provocano forti emozioni; e' anche chiamato anestetico dissociativo, poiche' provoca allucinazioni particolarmente vivide, intense e colorate, esperienze extracorporee, visioni di altre realta' (mistiche ecc.); dosi sub-anestetiche della ketamina provocano quindi effetti psichedelici. Di solito, in anestesia, la ketamina e' usata con benzodiazepina, che induce amnesia delle allucinazioni; inoltre non e' necessaria la respirazione assistita, poiche' a dosaggi normali non diminuiscono respirazione e circolazione. La ketamina e' un prodotto sintetico; per scopi psichedelici viene venduta sotto i nomi di Special K, Vitamina K, Ket, Kitkat, Purple, Superacid; e' stata usata dagli psiconauti per esperienze fuori dal corpo o di premorte. La ketamina si puo' sniffare e assumere anche per via intramuscolare, orale e rettale.
PCP (feniciclidina o benctazina): e' chiamata anche polvere degli angeli e droga della ricreazione o del benessere; ha effetti psicostimolanti. E' usata come sostanza psichedelica per esperienze di stati alterati di coscienza.
REACTIVAN: e' stato ritirato dalla vendita; non e' piu' presente nella farmacopea ufficiale. E' composto di anfetamine e sostanze stabilizzanti dell'umore. E' ancora venduto in alcune nazioni europee ed africane.
NITRITO DI AMILE (o POPPER o DMT di base) che attualmente e’ stato modificato per essere piu’ attivo. In questo caso si parla di POPPERS. Come la marijuana di adesso, e’ piu’ attivo di quella di vent'anni fa, piu’ concentrato e piu’ pericoloso perche’ coltivato e trattato diversamente. In alta Italia e in Svizzera e' raffigurato, sui muri, con un omino dal cervello deconnesso, che indica un percorso.
- I principi attivi contenuti in numerose SMART DRUGS, similari a quelli citati, non sono per nulla nuovi, come riportano alcuni articoli giornalistici, e spesso sono rielaborazioni, condensazioni delle sostanze chiave; tali rielaborazioni pero’ sono piu’ tossiche di quelle da cui derivano; i coktails o crogioli neuroalchemici o sostanze psicolitiche danno effetti fisici imprevedibili, anche se di gioia, che col tempo si trasformano in effetti tossici e danni cerebrali irreversibili. Esiste infatti una sindrome psichiatrica di DISTURBI CORRELATI A SOSTANZE riportati nel MANUALE STATISTICO DIAGNOSTICO DEI DISTURBI MENTALI; comprende una varieta’ non indifferente: disturbo psicotico indotto da sostanze, disturbo percettivo persistente, disturbo psicotico primario, intossicazione da sostanze specifiche che inducono disturbi psicotici, intossicazione o astinenza da sostanze, dipendenza da piu’ sostanze con o senza dipendenza fisica, disturbo dell'umore, disturbo del sonno, disturbo amnestico, disturbo sessuale.

Per ulteriori approfondimenti contattare il dottor Giorgio Gagliardi, psichiatra, nostro consulente: 031/681025 - 031/682409 - 347/4712328.

COME DIFENDERSI DAI SATANISTI, 10 CONSIGLI UTILI
1) Non partecipare mai ad alcun incontro cosiddetto ‘riservato’ o ‘segreto’: evidentemente c’e’ qualcosa da nascondere.
2) E’ importante che la persona che ha subito un danno ne sia cosciente, anche se per i seguaci la regola migliore, purtroppo, e’ quella che viene imposta dal capogruppo.
3) La vittima deve prendere sufficiente distanza o distacco dalla setta, non solo quando la sta abbandonando.
4) Non parlare con nessuno del gruppo della propria vita privata e non fornire recapiti personali: qualsiasi informazione puo’ essere usata per ricatti e minacce.
5) Non coinvolgere nei rituali bambini e adolescenti.
6) Non farsi abbagliare da oggetti strani, immagini e libri sacri dai titoli altisonanti.
7) Non firmare nulla.
8) La parte lesa deve sempre sporgere denuncia; questo passo e’ lontano dall'essere facile e automatico: molti preferiscono voltare pagina, per allontanare un periodo traumatico della loro vita; altri si affidano ad associazioni dei consumatori, ma non gradiscono dare inizio a procedimenti per mancanza di fiducia o timore di rappresaglie; non bisogna avere paura di sporgere denuncia perche’ se il capogruppo e/o i suoi vice non hanno risolto il problema all’adepto, evidentemente non hanno alcun potere, anche se la prova dell'illecito, cosi’ come la responsabilita’ della sua istigazione, e’ difficile da dimostrare.
9) Se non ci si fida delle leggi, rivolgersi ai programmi di denuncia tv: certe autorita’ sono sensibili alla popolarita’; i fatti, pero’, devono corrispondere ad un’incriminazione prevista e sanzionata dalla legge; il che, per esempio, non e’ ovvio nei casi di manipolazione mentale.
10) Qualora si giunga a giudizio, fare di tutto affinche’ venga portato avanti: tentativo che incontra grandi difficolta’ per la molteplicita’ dei mezzi di cui certi gruppi dispongono (staff di avvocati, cavilli legali, procedure dilazionatorie, pressioni di ogni genere, autoscioglimento, fuga all'estero ecc.) e per la mancanza di vera e propria tutela giudiziaria nei confronti delle vittime.

LEGISLAZIONE - I reati piu' comuni associati al satanismo sono: violenza carnale, maltrattamenti, tortura e uccisione di animali e/o di persone, profanazione di chiese, necrofilia, uso di stupefacenti, vilipendio di tombe. L'abolizione del reato di plagio, nel 1981, da parte della Corte Costituzionale non ha favorito l'individuazione e la repressione dei gruppi satanici che perseguono, al pari di altre sette distruttive, il reclutamento e le tecniche di lavaggio del cervello. In Italia, quindi, siamo di fronte a un grave vuoto legislativo. La stessa Consulta aveva invitato il legislatore a riformulare il delitto di plagio, ma nessuno, in oltre 20 anni, l’ha fatto. Un mezzo sanzionatorio efficace potrebbe essere una riedizione dello stesso reato, basata sul condizionamento mentale all'interno delle sette, che non sarebbe piu’ una formula generica e restringerebbe il campo d'azione. In ogni caso la lotta verso gli atteggiamenti e i reati esposti, deve confrontarsi non solo con la tutela costituzionale prevista dagli articoli 18 (liberta’ di associazione) e 19 (liberta’ di culto), ma anche con il secondo comma dello stesso articolo 18, che vieta le associazioni segrete.
Attualmente sono due le iniziative che giacciono in Parlamento:
1) Il Disegno di Legge 800 (primo firmatario sen. Renato Meduri) dice: 1. Chiunque, mediante violenza, minacce, suggestioni o con qualunque altro mezzo, condizionando e coartando la formazione dell'altrui volonta', pone taluno in uno stato di soggezione tale da escludere o limitare la liberta' di agire, la capacita' di autodeterminazione e quella di sottrarsi alle imposizioni altrui, e' punito con la reclusione da 6 a 12 anni. 2. Costituisce aggravante se tramite i mezzi indicati al comma 1, la vittima e' indotta a compiere atti lesivi o pericolosi per la propria o per l'altrui integrita' fisica o psichica. 3. Se i fatti previsti nei commi 1 e 2 sono commessi in danno di persona minore di anni diciotto, la pena non puo' essere inferiore a 10 anni di reclusione.
2) La proposta di legge 3770 (11/03/03), recante misure contro i movimenti sedicenti religiosi, esoterici o magici ed i seguaci del culto di Satana (che vede come primo firmatario il deputato Roberto Alboni), e' la piu’ recente e si prefigge una tutela contro i reati commessi in ambito esoterico-satanista, introducendo la nuova figura di reato di abuso di rituale esoterico-satanico e dichiarando di voler comparare le sette sataniche alle associazioni segrete.

CLASSIFICAZIONE DEI GRUPPI, 4 TIPOLOGIE - Luciferismo: satanismo di orientamento manicheo. Venera Lucifero, ma non lo considera il principio del male, bensi' il ribelle contro Dio creatore, complementare a Dio - Satanismo acido: gruppi satanici composti prevalentemente da giovani che prediligono le azioni violente, l'uso di droga, le orge sessuali . Non possono essere definiti strutturati e organizzati. A questi gruppi si ricollegano attivita' di profanazione e rituali sacrificali ; sono fortemente osteggiati dagli altri satanisti, piu’ razionali, sebbene siano spesso riscontrati degli appartenenti ai gruppi chiusi che entrano nei gruppi giovanili, per osservare, manovrare, ordinare e sostenerli anche finanziariamente. Tra i rappresentanti piu’ significativi vi e' il famoso gruppo The Family di Charles Manson. L'affiliazione e' semplice: spazi giovanili in cui il consumo della droga o un certo tipo di ribellione verso le regole sociali fomentano una cultura che segue l'onda di complessi musicali - attualmente trash-metal - libri o film che veicolano, istruiscono e spingono all'imitazione della ritualita'. La noia, la curiosita', il gusto della trasgressione o del proibito, la solitudine e, soprattutto, l'ignoranza sono alla base della loro costituzione. Attualmente Internet rappresenta lo strumento privilegiato per stabilire dei contatti ed eseguire rituali tra i piu’ diversificati; precedentemente i satanisti usavano il passa parola e gli annunci pseudo-anonimi sui giornali di inserzioni gratuite. L'ordine gerarchico e' formale; i ruoli riguardano la suddivisione del lavoro, la pubblicazione del materiale e le pubbliche relazioni; esiste un capo e dei collaboratori attivi, come il moderatore della mailing list, traduttori ed anche responsabili regionali, con l'incarico di contattare personalmente gli interessati del proprio territorio. Pero' il reclutamento vero e proprio non e' accettato: non sarebbe coerente con gli scopi del gruppo; e' importante che siano gli esterni ad avvicinarsi, osservare ed accettare, seguire, collaborare - Satanismo occultista o tradizionalista: si accettano gli assunti di base della Bibbia, ma ci si schiera dall'altra parte. Nasce in occidente in eta' post-medioevale. Tra i rappresentanti contemporanei si ricorda il Tempio di Set, fondato nel 1975 a San Francisco da Michael Aquino. Il satanismo occultista agisce su invito, secondo una prudente selezione di persone e interessi. E' caratterizzato da un culto organizzato, da parte di gruppi strutturati o gerarchici - Satanismo razionalista: Satana e' il simbolo di una visione del mondo anticristiana, ed edonista. Il fondatore di tale filosofia satanica e' Anton Szandon LaVey, che ha subito anch’egli frammentazioni o scismi.

STRUTTURA DEL SATANISMO - Il satanismo e' una struttura quasi gerarchizzata in cui sono riscontrabili varie figure. Innanzitutto il sedicente sacerdote, che ha un indubbio ruolo propositivo e guida i cosiddetti fedeli o adepti. E' un personaggio a volte controverso che, oltre la conduzione spirituale, diviene punto di riferimento per i partecipanti. Il 'sacerdote' presiede quella che viene definita messa nera. La celebrazione della messa e' prevalentemente caratterizzata da riti orgiastici e da atteggiamenti, discorsi ed espressioni sacrileghe che hanno l'evidente obiettivo di ridicolizzare la messa cattolica, infierendo sulle figure centrali del culto cristiano: Gesu' Cristo, la Madonna ecc. Ogni gruppo svolge rituali a modo suo o mette in atto cerimoniali particolari basandosi su testi ad hoc, di comune consultazione. Questa e' una costante del variopinto universo satanico, dove rivalita', concorrenza, prepotenza, individualismo, arroganza, mitomania, megalomania e ignoranza giocano un ruolo importante. Il satanista conosce poco o nulla i testi sacri in cui si parla di Satana; non conosce neppure il vero significato del numero 666: tale cifra fa riferimento all'8° imperatore, Domiziano, che perseguitava i cristiani; al 666 si arriva sommando tutti i numeri da 1 a 8 (1 + 2 + 3 etc.), il cui risultato e' 36, e poi sommando tutti i numeri da 1 a 36: cosi’ si ottiene 666; l’autore dell'Apocalisse utilizzo' questo sistema per non svelare esplicitamente Domiziano e non rischiare la vita.
Esiste quasi sempre una guida, raramente sono due; gli adepti ci sono in ogni caso. La parola adepto deriva dal latino adibisci, che vuol dire ottenere. Il loro traguardo e' raggiungere e far raggiungere il potere, ma diventa una tragica disillusione. La relazione che si stabilisce tra guida e adepti e' una dipendenza psicologica, economica e, molto spesso, sessuale: ha origine nella segretezza, nell'obbedienza, nella sudditanza e nell'intimidazione; quest'ultima, quando degenera, si trasforma in ricatto e minaccia.
In sostanza nel satanismo le matrici piu’ comuni e collaudate da tutti i gruppi sono:
1) azioni criminose commesse, anche solo apparentemente, in nome di Satana;
2) tipologia occultista che crede nelle stesse tesi dei cristiani, rivisitandole in chiave blasfema;
3) insegnare ad odiare la vita con umiliazioni dolorose e sconce, che suscitano l’odio, che diventa odio contro la vita stessa; tant'e’ vero che il suicidio e’ spesso suggerito, praticato, mascherato da incidente: la persona diventa una pseudo-personalita’ con le emozioni piu’ negative dell'uomo, compresa la svalutazione della vita altrui. L'unica divinita' e' l'uomo, e Satana e' il simbolo da onorare perche’ concederebbe all'uomo un dominio sugli altri e darebbe quelle soddisfazioni terrene cui l'uomo aspira, in contraddizione col fatto che l'atto piu’ irriverente a Dio ed alla morale umana e’ il togliersi la vita. Cio’ dimostra che la vittima e’ uno strumento contro Dio, anziche’ una persona da soddisfare. Il satanismo e', per ammissione degli stessi satanisti, egoismo, odio, individualismo, guerra a tutto cio' che ostacola il raggiungimento del piacere e gusto a fare del male agli altri, non solo uccidendoli, ma facendoli soffrire.
L'iniziazione, invece, e’ un'azione umiliante che scardina la personalita’, sostituita dal dolore fisico e psicologico, che si trasforma in disprezzo della vita, di se’ e degli altri. Ecco perche' i satanisti arrivano a compiere azioni illegali: non hanno freni inibitori riguardo cio’ che e’ illecito.

DEMONI PIU’ CITATI - Belial: regnerebbe a nord e rappresenta lo sforzo costante di espandere ed allargare il tutto. Rappresenta la Terra e corrisponde al numero 1. Il colore e' il nero e ricorda il caos primordiale. L'elemento umano e' la fermezza nel proprio credo. La manifestazione primaria e' la comprensione - Leviathan: regnerebbe ad ovest e rappresenta il disordine. L'elemento e' l'acqua; il numero e' il 3 e significa caos. Il colore di riferimento e' il blu. L'elemento umano con cui si manifesta e' l'instabilita'. Si manifesta con la realizzazione della propria deificazione - Lucifero: regnerebbe ad est e rappresenta l'illuminazione. Il suo elemento e' l'aria, la verita' nascosta agli occhi di chi non sa. Il numero e' il 9, numero della superbia e dell'orgoglio. Il colore e' il blu, che e’ stato adottato anche dai pedocriminali (candela blu a piramide) come simbolo della loro presenza. L'elemento umano e' la sapienza. La sua manifestazione umana e' l'applicazione pratica della conoscenza - Satana: regnerebbe a sud (ma proviene da nord) e rappresenta la creazione del proprio tutto. Raffigura il fuoco, la passione che si tramuta in distruzione e desiderio. Il numero a lui associato e' il 6. Uno dei simboli satanici e’ appunto il 666, anche se (come gia’ detto) e’ un errore, in quanto l'autore dell'Apocalisse attribuisce il 666 ad un imperatore. Il colore e' il rosso e il suo elemento umano e' l'ira. La maggiore manifestazione e' il rilascio della volonta' carnale dell'uomo.

RITUALI - I rituali sono scopiazzati da libri o esperienze raccontate da altri e spesso sono accompagnati dall'uso di sostanze stupefacenti che abbassano il livello di critica, di percezione del pericolo e della commissione di reati: abusi sessuali, maltrattamento di esseri umani o uccisione di animali se non pure di esseri umani o feti, violazioni di sepolcro, consumo di droghe miste a liquidi organici. Non tutti i riti pero' richiedono comportamenti criminali, perche' alcuni di essi vengono eseguiti esclusivamente con candele, incensi, disegni sul pavimento o sul muro e qualche evocazione o invocazione; un denominatore comune delle preghiere dei satanisti e' la loro recita o lettura al contrario. Cio' non vuol dire che certi riti non siano ugualmente pericolosi, il partecipante subisce comunque dipendenza e danni psicologici, oltre che economici. Coloro che appartengono ad una setta sono affetti da dipendenza psicologica, con frequenti disturbi della personalita’. Spesso sono giovani, minori compresi, che stanno ancora maturando o sono bisognosi di sostegno familiare. Negli adulti si registra invece una personalita' sottosviluppata e l'assenza minima di valori appropriati, spesso uniti a scarsa autostima. Le tecniche predilette dai capi delle sette per ottenere il controllo degli adepti sono infatti di tipo prevalentemente fisico-psicologico-bisessuale. Il requisito fondamentale dei satanisti, soprattutto quelli al vertice, e' la capacita’ di manipolazione o di dissociazione del soggetto che spesso cade in uno stato di trance, in cui puo’ ricevere qualsiasi istruzione, che poi verra’ rievocata nello stato di coscienza vigile. I capi, inoltre, sono dotati di abilita' di comunicazione e di istrionismo, tale da meravigliare e sedurre, e di convincimento, nonche' della capacita' di instaurare rapidamente legami empatici di qualsiasi tipo nella sfera intima dell'interlocutore.PATTO CON SATANA - Tra i rituali associati al satanismo (cerchio magico, invocazione dei demoni, messa nera, fusione con il demone ecc.) merita attenzione il patto. Questo rituale ha riscontrato l'interesse di molti studiosi e letterati. La leggenda afferma che ha lo scopo di ottenere dal demonio beni o vantaggi materiali. Il prezzo verra' pagato al momento della morte o in un altro periodo (scelto dal diavolo). Per il satanista, inoltre, sono rilevanti le fasi lunari e planetarie, nonche' le ricorrenze pagane, come gli equinozi e i solstizi. Qualche altra data significativa: 31 ottobre, vigilia di Ognissanti; commemorazione dei defunti e di tutte le potenze delle tenebre, detta Samhain o Halloween (e’ anche il capodanno degli stregoni); 2 febbraio, Candelora (Candlemas), detta Festa delle luci, segna la fine del regno del Re dell'inverno, signore del caos; notte di Valpurga, che cade il 30 aprile alla vigilia del Calendimaggio, e’ la data d’inizio dell’estate esoterica; 1° agosto, Lammas, in questo giorno, secondo la tradizione, Lucifero fu precipitato dal cielo sulla Terra, vengono sentiti i primi risvegli della marea nera.

PER NON DIMENTICARE - Tralasciando i casi di cronaca piu’ conosciuti (Bestie di Satana, Castelluccio dei Sauri, Chiavenna ecc.), elenchiamo qualche altro episodio accaduto in Italia negli ultimi anni: interessa tutto il Paese, da nord a sud.
Torino, indagine dei carabinieri per violazione di sepolcro nel cimitero di Grugliasco e presumibili rituali satanici.
La Spezia, indagini della polizia su alcuni resti di messe nere tra i ruderi di un castello.
Bologna, profanata una chiesa per eseguire una messa nera.
Foggia, denunciata setta dedita al culto della dea Iside che attira i giovani tramite lo spiritismo.
Varese, profanata la chiesa di Cantello.
Lecco, profanato il cimitero di Consonno.
Modena , arrestate 7 persone per abusi sessuali, durante messe nere, ai danni di minori sacrificati a Satana (coinvolti anche i genitori) e associazione a delinquere, profanazione di cimiteri, vilipendio della religione.
Vicenza , condannato a 16 mesi di reclusione ed a un risarcimento di 40 milioni di lire il fondatore della setta Astrum Argentium, per aver abusato di cinque minorenni.
Genova, la polizia trova tracce di riti satanici ai Piani di Pra’.
Bologna, scoperta e denunciata una nuova setta satanica.
Novara, scoperti rituali satanici su una statua di Gesu’ bambino.
Genova, profanato cimitero di Sampierdarena, scoperti riti necrofili e foto accanto a scheletri.
Sassari , i carabinieri indagano su messe nere e satanisti dopo aver scoperto altari improvvisati, profanazioni sacrileghe, sacrifici di animali ecc.
Roma , in occasione della beatificazione di padre Pio i carabinieri scoprono in diverse grotte (dove vengono praticati riti satanici) scritte inneggianti al maligno e sangue di animali sgozzati.
Roma, la polizia, dopo la querela di un’adepta, denuncia 7 satanisti della setta Burgum per associazione a delinquere, truffa, violenze sessuali e maltrattamenti di animali.
Roma, 5 arresti, 17 avvisi di garanzia e perquisizioni in altre 7 citta’ - Treviso, Milano, Torino, Lucca, Bologna, Rieti e Bari - nei confronti di un gruppo di satanisti per truffa, associazione a delinquere, estorsione, violenze sessuali, maltrattamenti di animali e detenzione di droga.

SOTTOVALUTAZIONE DEL FENOMENO - Di fronte a tale e tanta gravita’, il nostro legislatore non si preoccupa. L’Italia invece, come parte integrante dell'Unione Europea, dovrebbe almeno tenere presente che:
a) con risoluzione del 22/5/1984, su azione comune degli Stati membri della Comunita’ Europea, di fronte a diverse infrazioni alla legge compiute da recenti organizzazioni che operano al riparo della liberta’ religiosa, il Parlamento Europeo ha espresso consapevolezza della preoccupazione che suscitano in taluni cittadini e famiglie della Comunita’ le attivita’ di nuove organizzazioni che operano al riparo della liberta’ di religione, quando le loro pratiche ledono i diritti dell'uomo e del cittadino e pregiudicano la situazione sociale degli interessati;
b) con raccomandazione del 5/2/1992, relativa alle sette e ai nuovi movimenti religiosi, il Parlamento Europeo ha proposto di raccogliere informazioni supplementari sulla loro natura e le loro attivita’;
c) con altra risoluzione sulle sette in Europa del 29/2/1996, il Parlamento Europeo - considerato che talune sette, operanti attraverso una rete trans-frontaliera all'interno dell'Unione europea, praticano attivita’ di carattere illecito e criminale e commettono violazioni dei diritti dell'uomo, ha invitato i Governi degli Stati membri a considerare, nel caso di sette implicate in attivita’ clandestine o criminali, l'opportunita’ di togliere loro lo statuto di comunita’ religiose, che conferisce vantaggi fiscali e una certa protezione giuridica; d) con ulteriore raccomandazione del 22/6/1999, il Parlamento Europeo ha ribadito la sua disamina critica, riguardo le attivita’ illegali delle sette.
Telefono Antiplagio e’ da 10 anni che lancia l’allarme.

Ufficio Stampa Antiplagio - Prof. Giovanni Panunzio, fondatore e coordinatore nazionale - Alfredo Barrago, presidente - 338.8385999 - 338.8386000 - www.antiplagio.org - www.antiplagio.it - telefono@antiplagio.org

P.S. DOMANDE E RISPOSTE SUL SATANISMO (risponde il nostro fondatore, prof. Giovanni Panunzio)
D. Quando una setta, nello specifico satanica, puo’ essere chiamata gruppo?
- Una setta satanica e’ comunque un gruppo, a volte piccolo; ma sempre di gruppo si tratta. A meno che non la si voglia chiamare aggregazione. E’ un problema di forma, non di sostanza.
D. Quando nasce e cos’e’ il satanismo? In che contesto?
- Se si parla di satanismo moderno, possiamo rifarci al secolo scorso. Mi riferisco al satanismo come culto organizzato da parte di gruppi strutturati e gerarchici, nato nell’ambiente della controcultura californiana con la Chiesa di Satana e il Tempio di Set.
D. Si parla spesso della difficolta’ di effettuare un computo preciso di tali organizzazioni. Tale difficolta’ a cosa puo’ essere attribuita?
- La difficolta’ di reperire dati e’ legata all’omerta, alla paura di chi sa e non parla, per evitare minacce e ritorsioni. Tant’e’ vero che il 95% delle segnalazioni sul satanismo che giungono a Telefono Antiplagio sono anonime. Nella maggior parte dei casi, la noia, la curiosita’, il gusto della trasgressione o del proibito e, soprattutto, l’ignoranza sono alla base della costituzione di un gruppo cosiddetto satanico.
D. Crede si possa fare una suddivisione tra piu’ satanismi? Eventualmente in cosa si distinguerebbero? Potrebbe definire il satanista?
- Se vogliamo, i satanismi sono, allo stesso tempo, tutti uguali e tutti diversi; nel senso che ogni gruppo svolge rituali e cerimonie a modo suo, a meno che non scopiazzi da qualche volumetto: in tal caso diventano simili. Ma questa diversita’/similitudine e’ una costante del variopinto mondo dell’occulto, dove rivalita’, concorrenza, prepotenza, individualismo, arroganza, mitomania e megalomania giocano un ruolo importante. Il satanista e’ una persona che conosce poco o nulla i testi sacri in cui si parla di Satana; che non conosce neanche il vero significato del numero 666. Tale cifra fa riferimento all’ottavo imperatore, Domiziano, che perseguitava i cristiani, e quindi era considerato anticristiano. A 666 si arriva sommando tutti i numeri da 1 a 8 (1 + 2 + 3 ecc.), il cui risultato e’ 36, e poi sommando tutti i numeri da 1 a 36: ecco come si ottiene 666. L’autore dell’Apocalisse utilizzo’ questo sistema perche’ scrivendo direttamente il nome di Domiziano avrebbe rischiato la vita.
D. Chi e’ maggiormente attirato dalle sette sataniche? Quali potrebbero essere le motivazioni che spingono l’adesione a tali gruppi?
- Innanzitutto i giovani. Le motivazioni sono quelle che ho citato prima, ma ad esse bisogna aggiungere la solitudine.
D. Crede ci siano veicoli privilegiati per la diffusione del satanismo?
- Ora c’e’ internet. Prima i satanisti usavano, prevalentemente, il passa parola e gli annunci pseudo-anonimi sui giornali di inserzioni gratuite.
D. Una sentenza della Corte Costituzionale ha ‘annullato’ il reato di plagio in quanto eccessivamente generico. Ma nella pratica si puo’ affermare che tale strumento e’ utilizzato all’interno di tali gruppi? Si puo’ parlare di brainwashing? Intravede altri mezzi?
- A mio parere il plagio e il lavaggio del cervello esistono e vengono abbondantemente utilizzati dalle sette, satanismo compreso, proprio perche’ in Italia (ma non solo) c’e’ un vuoto legislastivo. La stessa Corte Costituzionale aveva invitato il legislatore a riformulare il delitto; ma nessuno, in oltre 20 anni, lo ha fatto. Un altro mezzo puo’ essere una riedizione del reato, basata sull’espressione ‘condizionamento mentale all’interno delle sette’, che non e’ piu’ una formula generica e restringerebbe il campo d’azione. Ma non sono ottimista sulla volonta’ della classe politica.
D. La proposta di Legge 3770 (11 Marzo 2003) di cui e’ primo firmatario l’on. Alboni, concernente ‘Misure contro i movimenti sedicenti religiosi, esoterici o magici ed i seguaci del Culto di Satana’, introduce, tra le altre cose, il reato di abuso di rituale satanico-esoterico. Come valuta questa nuova figura e l’iniziativa nel suo complesso?
- Se non vengono chiariti termini quali abuso, esoterico ecc., si rischia di cadere nuovamente nella trappola della genericita’. L’iniziativa sembrerebbe buona, se non fosse che la classe politica e’ scollata dalla realta’ ed e’ lontana mille miglia dalle problematiche delle sette. Se non si avvale di chi opera nel campo, puo’ svolgere un lavoro inutile e controproducente.
D. All’interno del gruppo satanico lei crede vi sia una determinata strutturazione? Si puo’ parlare di una guida e di adepti? Eventualmente che tipo di relazione si instaura tra loro?
- C’e’ quasi sempre una guida, raramente sono due; gli adepti esistono in ogni caso. La parola adepto deriva dal latino adipisci, che vuol dire ottenere. Il loro traguardo, infatti, e’ ottenere e far ottenere, raggiungere e far raggiungere il potere; ma diventa una tragica disillusione. La relazione che si stabilisce tra guida e adepti e’ una dipendenza psicologica, economica e, molto spesso, sessuale: ha origine nella segretezza, nell’obbedienza, nella sudditanza e nell’intimidazione; quest’ultima, quando degenera, perche’ (per esempio) la situazione sta sfuggendo di mano, si trasforma in ricatto, minaccia ecc.
D. Questi gruppi sono caratterizzati da rituali specifici? Tali rituali richiedono comportamenti criminali?
- I rituali sono scopiazzati da libri o esperienze raccontate da altri, e qualche volta sono accompagnati dall’uso di sostanze stupefacenti, che abbassano il livello di percezione del pericolo e della commissione di reati: abusi sessuali, maltrattamento o uccisione di animali, violazione di sepolcro. Non tutti i riti, pero’, richiedono comportamenti criminali, perche’ alcuni rituali vengono eseguiti esclusivamente con candele, incensi, disegni sul pavimento o sul muro e qualche evocazione o invocazione: un denominatore comune delle preghiere dei satanisti e’ la loro recitazione o lettura al contrario. Cio’ non vuol dire che certi riti non siano ugualmente pericolosi; tant’e’ vero che il partecipante puo’ subire comunque danni psicologici, oltre che economici.
D. Telefono Antiplagio collabora con altre associazioni, enti, ecc… Ritiene che il lavoro di rete sia una risorsa? Nello specifico quale pensa possa essere il ruolo dell’assistente sociale in un’ottica di prevenzione o di intervento nei confronti di tali gruppi?
- Telefono Antiplagio collabora con la Rivista Telematica di Criminologia Clinica, con il CICAP (Comitato Italiano Controllo Affermazioni Paranormale), con alcune Universita’ e ha rapporti costanti con gli Organi di polizia giudiziaria. Il lavoro di rete e’ una grande risorsa, perche’ agevola la velocita’ nelle segnalazioni alle autorita’, nelle comunicazioni e nella ricerca. L’assistente sociale puo’ svolgere un ruolo di assistenza, di prevenzione e di controllo, solo se ben informato su tali realta’; la sua preparazione deve essere garantita da uno Stato preparato e attento, con l’ausilio di persone competenti e non compromesse con gruppi o attivita’ e interessi legati alle pratiche settarie. Ma, per ora, rimane un’utopia.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl