Aziende emiliane in crisi, l'Italia dei Diritti solidale con i lavoratori

02/ott/2009 08.07.17 Italia dei Diritti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Questa e-mail ti giunge perchè sei iscritto alla newsletter:

Movimento Nazionale



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Musica, viaggi, sport, borsa, amicizie, economia, oroscopo, sexy, news, lavoro, divertimento, aggiornamenti. Centinaia di newsletters gratuite, ti aspettano su http://www.mailextra.com

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

COMUNICATO STAMPA



Aziende emiliane in crisi, l'Italia dei Diritti solidale con i lavoratori



Massimo Cascone, responsabile per l'Emilia Romagna: "È falso dire che la crisi è passata quando molti dipendenti continuano a perdere il posto"



Roma, 2 ottobre 2009 - "Le drastiche conseguenze della crisi stanno facendo sentire il loro peso ovunque, incidendo molto anche sulla produttività di numerose aziende parmensi, che inevitabilmente falliscono o sono prossime alla chiusura". Lo ha dichiarato il responsabile per la provincia di Parma dell'Italia dei Diritti, Alessandro Damalio, a proposito dello sciopero proclamato dai dipendenti delle Trancerie Emiliane degli stabilimenti di Parma e Respiccio, i quali chiedono il rinnovo del contratto aziendale scaduto ormai da quasi due anni. Situazione ancora più grave per la società ex Alexander Nicolette, marchio storico del settore calzaturiero artigianale italiano, dove 25 lavoratori sono a rischio licenziamento, dato che l'impresa ha già attivato la procedura di mobilità dovuta al crollo dei suoi prodotti.



"Va anche detto - spiega Damalio - che, al di là della crisi, in molte piccole e medie aziende della provincia di Parma prevale la volontà di spostarsi altrove rispetto al luogo natio, e di stabilire le attività in quei paesi, europei o extraeuropei, dove il costo del lavoro e la manodopera sono inferiori". L'economia italiana dovrebbe riflettere anche su questo aspetto.



Sulla questione delle difficoltà occupazionali nel territorio emiliano è intervento anche Massimo Cascone, responsabile dell'Italia dei Diritti per la regione Emilia Romagna: "Le nostre aziende - dice - soffrono la crisi come tutte le altre, italiane e non. Da più parti giungono informazioni distorte e di dubbia credibilità. Si sente dire che la crisi è passata. È falso - tuona il rappresentante del movimento che ha in Antonello De Pierro il suo presidente - Forse è passato il momento più nero, ma la situazione rimane complicata e molti dipendenti continuano dolorosamente a perdere il posto di lavoro".





Ufficio Stampa Italia dei Diritti

Addetti Stampa

Silvestro Bellobono - Alessandra Rossi

Capo Ufficio Stampa

Fabio Bucciarelli

Via Virginia Agnelli, 89 - 00151 Roma

Tel. 06-97606564; cell. 347-7463784

e-mail: italiadeidiritti@yahoo.it

sito web www.italymedia.it/italiadeidiritti







°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

www.mailextra.com - CENTINAIA DI NEWSLETTER GRATUITE!

LA NEWSLETTER IN EVIDENZA DI OGGI:

ATTRATTI

Benvenuto nella newsletter di a[t]tratti - tentativo turbighese di resistenza umana

Per iscriversi alla newsletter descritta clicca qui: http://www.mailextra.com/newsletter.asp?ID=1297

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Per cancellarsi dal servizio di newsletter clicca qui:

http://www.mailextra.com/elimina.asp?ID=11836



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl