Sciopero e proteste alla Schneider di Rieti, Tiberti lancia l'allarme

09/ott/2009 15.25.54 Italia dei Diritti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Questa e-mail ti giunge perchè sei iscritto alla newsletter:

Movimento Nazionale



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Musica, viaggi, sport, borsa, amicizie, economia, oroscopo, sexy, news, lavoro, divertimento, aggiornamenti. Centinaia di newsletters gratuite, ti aspettano su http://www.mailextra.com

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

COMUNICATO STAMPA



Sciopero e proteste alla Schneider di Rieti, Tiberti lancia l'allarme



Il responsabile provinciale dell'Italia dei Diritti analizza la situazione di crisi del territorio reatino e denuncia: "L'attività di mediazione dei sindacati locali è pressoché inesistente"



Roma, 9 ottobre 2009 - "La crisi occupazionale che investe la provincia di Rieti è iniziata già da circa vent'anni, ben prima della catastrofe economica attuale. Le industrie e le grandi fabbriche hanno abbandonato il territorio reatino dopo che la Cassa del Mezzogiorno ha chiuso il rubinetto dei contributi alla nostra provincia che, al momento, è una delle più affette dalla crisi economica in corso, con un tasso reale di disoccupazione che raggiunge il 20%". È questa l'opinione di Marco Tiberti, responsabile per la provincia di Rieti dell'Italia dei Diritti, intervenuto sulla delicata situazione della Schneider Electric, l'azienda specializzata nel settore delle costruzioni elettriche, la cui dirigenza, dopo la rottura delle trattative sindacali, ha deciso unilateralmente di avviare la procedura di mobilità per 59 dipendenti. Immediata la reazione dei lavoratori che hanno proclamato uno sciopero, una manifestazione di protesta davanti allo stabilimento e una serie di inizia!

tive future in difesa dei loro diritti.



Secondo Tiberti "l'attuale sistema economico antidemocratico e ingiusto, fondato sul profitto, calpesta i diritti umani e sfrutta i lavoratori che, nei paesi più arretrati del mondo, sono sottopagati e senza alcuna tutela; inoltre, non ha nessuna remora ad abbandonare territori, come quello reatino, che non ritiene più produttivi, lasciando così senza occupazione migliaia di onesti cittadini. Pertanto, diventa fondamentale l'opera delle parti sociali che dovrebbero proporre soluzioni, insieme con le istituzioni locali, per mantenere produttive le aree industriali e difendere i posti di lavoro. In realtà - accusa il rappresentante provinciale del movimento nato per volere di Antonello De Pierro - tale opera nella provincia di Rieti è pressoché inesistente. I sindacati confederati territoriali sono piccoli gruppi di potere che hanno il solo scopo di mantenere e consolidare la propria rete d'interessi politici ed economici, e non hanno alcuna volontà di lottare in difesa dei la!

voratori. Questa è una realtà che tutti conoscono ma nessuno denuncia. L'unica vertenza sindacale degna di nota è quella dell'azienda Ri.Tel (ex Alcatel) che dura ormai da più di dieci anni e per la quale ancora non si è trovata una soluzione positiva".



"Noi dell'Italia dei Diritti - conclude Tiberti - siamo vicini ai lavoratori della Schneider e auspichiamo che la loro difficile situazione possa suscitare riflessioni importanti nelle istituzioni, sindacali e politiche".





Ufficio Stampa Italia dei Diritti

Addetti Stampa

Silvestro Bellobono - Daniele Cardarelli

Capo Ufficio Stampa

Fabio Bucciarelli

Via Virginia Agnelli, 89 - 00151 Roma

Tel. 06-97606564; cell. 347-7463784

e-mail: italiadeidiritti@yahoo.it

sito web www.italymedia.it/italiadeidiritti







°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

www.mailextra.com - CENTINAIA DI NEWSLETTER GRATUITE!

LA NEWSLETTER IN EVIDENZA DI OGGI:

LOTTA CON NOI!

Articoli Nazionali ed Esteri, Notizie dal fronte dell'opposizione, Manifestazioni , Volantini , Aggiornamenti su tutte le iniziative di lotta del gruppo d'azione rivoluzionario

Per iscriversi alla newsletter descritta clicca qui: http://www.mailextra.com/newsletter.asp?ID=1519

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Per cancellarsi dal servizio di newsletter clicca qui:

http://www.mailextra.com/elimina.asp?ID=11836



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl