Licenziamenti alla SES di Nardò, parla la Bellantuoni

Licenziamenti alla SES di Nardò, parla la Bellantuoni °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° Questa e-mail ti giunge perchè sei iscritto alla newsletter: Movimento Nazionale °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°° Musica, viaggi, sport, borsa, amicizie, economia, oroscopo, sexy, news, lavoro, divertimento, aggiornamenti.

10/ott/2009 14.06.17 Italia dei Diritti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Questa e-mail ti giunge perchè sei iscritto alla newsletter:

Movimento Nazionale



°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Musica, viaggi, sport, borsa, amicizie, economia, oroscopo, sexy, news, lavoro, divertimento, aggiornamenti. Centinaia di newsletters gratuite, ti aspettano su http://www.mailextra.com

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

COMUNICATO STAMPA



Licenziamenti alla SES di Nardò, parla la Bellantuoni



La responsabile regionale dell'Italia dei Diritti: "Assistiamo con troppa frequenza e indifferenza a scioglimenti di contratto da parte delle aziende. I lavoratori vanno tutelati"



Bari, 10 ottobre 2009 - "L'insicurezza che regna tra le famiglie è dilagante. Avere un contratto indeterminato non vuol dire più nulla se, a conti fatti, puoi essere licenziato in tronco. C'è bisogno di concertazione". Sono le parole della responsabile per la Puglia dell'Italia dei Diritti, Manuela Bellantuoni, circa la protesta dei lavoratori della SES di Nardò che rischiano di perdere il proprio posto di lavoro.



Nel corso del 2009 sono stati già licenziati 14 lavoratori, ai quali si andranno ad aggiungere altri 10 molto presto. Inoltre l'azienda sta licenziando i dipendenti con contratto a tempo indeterminato, mentre conferma quelli determinati. "E' una anomalia che dovrebbe essere chiarita. Inoltre - continua l'esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro - è impensabile che ci siano ancora aziende che vogliono licenziare dei lavoratori senza alcun preavviso e senza tener conto degli ammortizzatori sociale. Si parla tanto che la crisi è alle spalle, ma qui in Puglia la situazione sta solo che peggiorando".



La battaglia è in atto da mesi e, finora, il numero delle famiglie segnate dalle procedure di licenziamento sono 24. "A queste famiglie va tutta la mia solidarietà. E' un sopruso licenziare operai senza tener conto degli organi sindacali. Per di più- conclude la Bellantuoni - questi lavoratori sono stati avvertiti tramite raccomandata o, nei casi peggiori, hanno appreso la notizia arrivati in fabbrica. E' una situazione inverosimile che merita attenzione".



Ufficio Stampa Italia dei Diritti

Addetti Stampa

Valentina Gravina, Alessandro Magnanelli

Capo Ufficio Stampa Fabio Bucciarelli

via Virginia Agnelli, 89 - 00151 Roma

tel. 06-97606564 - 347 7463785

e-mail: italiadeidiritti@yahoo.it

sito web: www.italymedia.it/italiadeidiritti







°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

www.mailextra.com - CENTINAIA DI NEWSLETTER GRATUITE!

LA NEWSLETTER IN EVIDENZA DI OGGI:

GIUSEPPE MERCURI INFORMA

l'informazione di politica, Amministrazione ed attualità nella città di Anzio

Per iscriversi alla newsletter descritta clicca qui: http://www.mailextra.com/newsletter.asp?ID=12463

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Per cancellarsi dal servizio di newsletter clicca qui:

http://www.mailextra.com/elimina.asp?ID=11836



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl