[COMUNICATO STAMPA] Caccia il Cacciatore alla Borsa del Turismo Archeologico di Paestum

A Paestum, in occasione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, tenutasi dal 18 al 21 novembre 2004, attivisti di "Caccia il Cacciatore" hanno distribuito volantini informativi dell'iniziativa "Ponza senz'armi" in tutti gli stand e al pubblico.

21/nov/2004 20.47.45 Caccia il Cacciatore Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
[COMUNICATO STAMPA]

21 novembre 2004
CACCIA IL CACCIATORE ALLA BORSA MEDITERRANEA DEL TURISMO ARCHEOLOGICO DI PAESTUM 2004

L'iniziativa 'Ponza senz'armi' della campagna 'Caccia il cacciatore' prosegue la sua attività informativa e di boicottaggio turistico verso l'isola di Ponza, regno di cacciatori e bracconieri, che ammazzano ogni anno un numero enorme di animali, inquinano l'isola coi pallini di piombo, e mettono in pericolo la tranquillita' e la sicurezza dei tanti turisti.

A Paestum, in occasione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, tenutasi dal 18 al 21 novembre 2004, attivisti di 'Caccia il Cacciatore' hanno distribuito volantini informativi dell'iniziativa 'Ponza senz'armi' in tutti gli stand e al pubblico.

Ponza e' una delle zone di sosta piu' importanti del Mediterraneo; sull'isola, giungono per riposare, dopo un lungo ritorno dai quartieri di svernamento in Africa, diretti verso le aree di nidificazione europee. Ed è lì che agiscono un numero enorme di cacciatori e bracconieri, una vera "specie infestante" per l'isola.

E' di pochi giorni fa la notizia della confisca, da parte dei carabinieri di Ponza, di fucili utilizzati per il bracconaggio. Oltre alle armi e alle munizioni è stato sequestrato tutto il materiale trovato, quindi tutte le trappole e le reti che erano già state sistemate tra i cespugli in attesa di braccare gli uccelli durante la migrazione.

"L'iniziativa 'Ponza senz'Armi'" dichiarano i promotori di Caccia il Cacciatore "è tesa a bloccare la situazione di estrema illegalità e pericolo che oggi esiste sull'isola di Ponza. Lo fa informando i tour operator in occasione delle Borse del Turismo agendo così sulla risorsa piu' importante dell'isola, che e' appunto l'industria del Turismo. Mai piu' turisti a Ponza finche' l'attivita' venatoria e di bracconaggio non verra' eradicata. O i cacciatori, o i turisti!".

E la protesta diventa internazionale: migliaia di associazioni e gruppi ambientalisti, animalisti, di difesa dei consumatori, saranno informati della campagna e diffinderanno ai propri soci l'invito a NON visitare Ponza come turisti e a scrivere alla pro-loco e all'ENIT per protestare.

Per approfondimenti e contatti:
www.CacciaIlCacciatore.org
info@CacciaIlCacciatore.org
3336705842

Incontri dei Tour Operator in cui Caccia Il Cacciatore si è autoinvitato:
WORKSHOP DEL TURISMO NAUTICO 2003 DI GENOVA
ECOTUR 2003 DI PESCARA
BORSA DEL TURISMO ENOGASTRONOMICO 2003 DI RIVA DEL GARDA
100 CITIES ARTS EVENTS 2003 DI FERRARA
BUY VENETO 2003 DI VENEZIA
BUY LAZIO 2003 DI VITERBO
BITM, BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO MONTANO 2003 DI TRENTO
BTT INCONTRI 2003 DI RIMINI
BORSA DEI LAGHI 2003 DI BRESCIA
BORSA DEL TURISMO SPORTIVO 2003 DI MONTECATINI
BORSA DEL TURISMO ECOLOGICO 2003 DI PAESTUM
BORSA DEL TURISMO DEL MARE 2003 DI PESARO
BORSA DEL TURISMO SCOLASTICO 2003 DI GENOVA
ART CITIES EXCHANGE 2004 DI ROMA
BORSA INTERNAZIONALE DEL TURISMO 2004 DI MILANO
BUY VENETO 2004 DI VENEZIA
BORSA MEDITERRANEA DEL TURISMO ARCHEOLOGICO DI PAESTUM 2004






blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl