Chi ha incastrato Marrazzo?

29/ott/2009 18.42.57 Blog Network Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Covo di via Gradoli

Covo di via Gradoli

A proposito di via Gradoli…

E’ proprio vero, siamo un popolino dalla memoria corta, anzi cortissima.
Eppure è tutto scritto, dai brigatisti ai quali è stato dato il privilegio per anni di ricostruire la vicenda storica di quel periodo (solo lo splendido libro di Calabresi ha pareggiato le cose). Poi ci sarebbe Sergio Flamigni, che oltre che essere un glorioso Partigiano ha fatto parte della Commissione che indagò su Aldo Moro e ci ha scritto pure un libro i cui stralci si trovano qui: www.rifondazione-cinecitta.org/segretigradoli.html

Per chi avesse ancora la voglia e la pazienza di leggere, (ri)scoprirebbe che gli appartamenti di via Gradoli 96 – per inciso quelli dove hanno intrappolato Marrazzo – non solo stanno nella palazzina col famoso covo dell Brigate Rosse scoperte dal Prode Prodi durante una seduta spiritica, ma possono farsi risalire al SISDE e derivati, che li usavano per alloggiarci i propri confidenti.

Ne consegue – secondo la mia modestissima opinione – che il pollastro Marrazzo, a cui era già stata tesa una trappola in passato, potrebbe essere la vittima sacrificale di un gran movimento al massacro provocato dai Servizi Segreti coinvolti nella guerra per bande da Basso Impero che coinvolge poteri impronunciabili e occulti che stanno facendo strame del nostro Belpaese.
E mi fermo qui, perchè questa mia allucinata riflessione la ricevono 350 giornalisti italiani, alcuni con le palle, che hanno solo bisogno di un poco d’acqua in più perchè la papera galleggi… (capiscimi ammè)
Italiani, auguri…

www.giornalismi.info/aldovincent

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl