Pazienti seminudi ed escrementi nell'Ospedale psichiatrico giudiziario di Napoli, sconcerto dell'Italia dei Diritti

10/nov/2009 17.26.04 Italia dei Diritti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Questa e-mail ti giunge perchè sei iscritto alla newsletter:

Movimento Nazionale

http://www.italymedia.it/italiadeidiritti

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Musica, viaggi, sport, borsa, amicizie, economia, oroscopo, sexy, news, lavoro, divertimento, aggiornamenti. Centinaia di newsletters gratuite, ti aspettano su http://www.mailextra.com

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Comunicato stampa



Pazienti seminudi ed escrementi nell'Ospedale psichiatrico giudiziario di Napoli, sconcerto dell'Italia dei Diritti



Il vice presidente dell'Italia dei Diritti: "Tutti hanno il diritto di essere trattati con umanità"



Napoli, 10 novembre 2009 - "Il problema delle carceri e di altre strutture giudiziarie in Italia sono noti a tutti, ma conoscere nel dettaglio la situazione di alcuni detenuti è sconcertante". È questo il commento di Roberto Soldà, vice presidente del movimento Italia dei Diritti, riguardo alla situazione di degrado in cui versa l'ospedale psichiatrico giudiziario di Secondigliano (Napoli). La denuncia è partita da Tonino Scala, consigliere regionale di Sinistra e Libertà, il quale dopo una visita a sorpresa presso la struttura ha raccontato di pazienti detenuti all'interno di celle sporche di escrementi e legati ai letti di coercizione. L'ispezione aveva l'obiettivo di verificare le condizioni degli internati e lo stato della riforma della sanità penitenziaria che nel 2008 ha sancito il passaggio di competenze al sistema sanitario regionale. "Non è possibile che delle persone siano trattate in questo modo - ha continuato Soldà -. Sono pur sempre dei cittadini che meritano u!

n pó di umanità". Più polemico Luigino Smiroldo, vice responsabile per la Sanità del movimento presieduto da Antonello De Pierro, il quale ha commentato: "Esistono centinai di istituti in Italia e la maggior parte sono in queste condizioni. Perché non ci sono i controlli? Dove sono le persone che dovrebbero vigilare su queste situazioni? Non vogliamo colpevolizzare i Nas, che sono tenuti ad eseguire gli ordini, ma chi dovrebbe darglieli, ovvero il Ministero della Sanità, non fa niente. Chi di competenza - ha concluso Smiroldo - intervenga subito con dei controlli a tappeto e cerchi di arginare questa situazione".



Ufficio Stampa Italia dei Diritti

Capo Ufficio Stampa

Fabio Bucciarelli

Via Virginia Agnelli, 89 - 00151 Roma

Tel. 06-97606564; cell. 347-7463784

e-mail: italiadeidiritti@yahoo.it

sito web: www.italiadeidiritti.it





°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

www.mailextra.com - CENTINAIA DI NEWSLETTER GRATUITE!

LA NEWSLETTER IN EVIDENZA DI OGGI:

NEWSLETTER DI MONDODISOTTO

Newsletter di Mondodisotto.

Per iscriversi alla newsletter descritta clicca qui: http://www.mailextra.com/newsletter.asp?ID=10993

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Per cancellarsi dal servizio di newsletter clicca qui:

http://www.mailextra.com/elimina.asp?ID=11836



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl