Rabbia: la vaccinazione avanza.

La rabbia che ha coinvolto il Veneto impone misure cautelari: così la Regione ha previsto l'obbligo di vaccinare tutti i cani delle Provincie di Belluno e Treviso e parte di quelle di Vicenza e Venezia e Padova.

26/nov/2009 22.47.19 S.I.Ve.L.P. Sindacato Vet. Liberi Professionisti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Nessuna stangata, i veterinari liberi professionisti sono in prima linea.
 
La rabbia che ha coinvolto il Veneto impone misure cautelari: così la Regione ha previsto l`obbligo di vaccinare tutti i cani delle Provincie di Belluno e Treviso e parte di quelle di Vicenza e Venezia e Padova. L`obiettivo è di circoscrivere l`area di diffusione della patologia. Sivelp ricorda che i veterinari liberi professionisti, capillarmente diffusi sul territorio, possono rispondere immediatamente all`emergenza, praticando il vaccino e compilando la necessaria documentazione. In pochi giorni abbiamo "protetto" quasi un terzo dei cani dell'intera Provincia di Belluno. Siamo favorevoli ad una tariffa agevolata che, pur preservando un dignitoso riconoscimento professionale, eviti di gravare eccessivamente sulle risorse dei beneficiari del servizio. Ma per questa confidiamo in un segnale di intesa delle Istituzioni, ed ancor di più in provvedimenti trasparenti e finalizzati al risultato. Non si tratta infatti semplicemente di inoculare una dose di soluzione, ma di assicurare la visita clinica, verificare lo stato di salute dell`animale, controllare l`identificativo e compilare diligentemente la documentazione che certifichi la prestazione. Proponiamo un sistema complementare, con l`operatività affidata al libero professionista ed i controlli ai pubblici dipendenti, a garanzia di imparzialità. Non chiediamo risorse pubbliche: siano destinate all`informazione ed alle vaccinazioni per gli animali dei meno abbienti. La burocrazia, le notizie contraddittorie, l`incertezza su "chi fa cosa" sicuramente giocano a favore della rabbia.  Ricordiamo che l`organismo impiega almeno tre settimane a rispondere alla profilassi, cioè a formare gli anticorpi che lo proteggeranno dal virus. La rapidità di diffusione di questo richiede interventi tempestivi ed ogni ulteriore ritardo potrebbe comportare il propagarsi dell`infezione ad altre aree del Paese. 
 
Dr. Angelo Troi medico veterinario
Segretario Sindacato Vet. Liberi Professionisti

tel. 800 12 64 62

fax 049 88 30 809

e-mail: sivelp@sivelp.it

web: www.sivelp.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl