Sette medaglie per la Liguria al campionato italiano di Spada Coreana.

A Milano sono andati in scena domenica scorsa i campionati italiani open di haidong-gumdo (spada coreana) e la Liguria è tornata a casa con ottimi risultati.

29/mar/2010 00.54.35 Bruno Cavanna Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

A Milano  sono andati in scena domenica scorsa i campionati italiani open di haidong-gumdo (spada coreana) e la Liguria è tornata a casa con ottimi risultati.

Il migliore è stato quello di Alessio Rovina (Hwasong  Genova), nella specialità forme, dove ha conquistato l'oro.

Argenti per i compagno di squadra Alessandro Grossi (nella disciplina del taglio della carta) e Luana Divizia ( taglio carta). 

Tante le medaglie di bronzo conquistate dalla  Hwasong  Genova, a cominciare da Andrea Canepa ( Forme e spegnimento candele), Alessandro Grossi (Forme e spegnimento candele) ed  il Maestro Bruno Cavanna  nella specialità multigara che comprendeva tutte le tipologie di gara. Da segnalare anche i due quarti posti ottenuti dall’ aspirante istruttore Barbara Marchese (Multigara)  e del duo Cosimo Pacifio e Sandro Conti (nel combattimento). Degni di nota anche Filippo Vidinich, Deborah Vassallo, Valeria Grillo e la piccola Anna Chiara Divizia.

La Spada Coreana è un’arte marziale recentemente introdotta in italia, si basa sull’agilità e la fluidità dei movimenti e non sulla potenza fisica, enfatizzando altri aspetti importanti come la disciplina, la concentrazione, l’allenamento individuale e il combattimento. Attualmente, la Liguria è rappresentata dalla associazione Hwasong (www.hwasong.it) del Maestro Bruno Cavanna.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl