comunicato: esibizione di spada coreana a Genova

comunicato: esibizione di spada coreana a Genova L' Arte della spada coreana sotto la Lanterna Sbarca a Genova l'Haidong Gumdo, l'arte della spada coreana sarà rappresentata con una dimostrazione di Master Chul Kyung Lee, uno dei 10 migliori maestri rigidamente selezionati dalla World Haidong Gumdo Federation tra 3000 aspiranti tutti made in Corea.

23/apr/2008 16.50.00 Bruno Cavanna Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
L' Arte della spada coreana sotto la Lanterna

Sbarca a Genova l'Haidong Gumdo, l'arte della spada coreana sarà rappresentata con una dimostrazione di Master Chul Kyung Lee, uno dei 10 migliori maestri rigidamente selezionati dalla World Haidong Gumdo Federation tra 3000 aspiranti tutti made in Corea. È impressionante il modo in cui questo Maestro maneggia l’arma con estrema velocità e concentrazione e sarà possibile vederlo all'opera giovedi presso la  palestra Sportvillage di v.Piacenza 185vr.Prenotandosi al numero 3478905742, sarà anche possibile partecipare ad un seminario introduttivo nel corso del quale il maestro insegnerà i fondamenti di questa arte. Info www.spadacoreana.it  www.taekwondogenova.it

Gli esordi
L’Haidong Gumdo è un arte marziale unica nel suo genere, nata 1.700 anni fa tra Corea del Nord e Cina, era praticata da una categoria di grandi ufficiali della dinastia Koguryô, conosciuti per il loro onore e per la loro grande lealtà. Il suo nome significa “il Cammino della Spada del Mare dell’Est”, e deriva dal fatto che in passato chiamavano la Corea “Terra del Mare dell’Est”, in quanto è il primo Paese asiatico ad essere illuminato dal sorgere del sole. L’HDGD dovette rimanere per un lungo periodo occulta e segreta ma fortunatamente riuscì ad essere praticata in alcune zone della Corea da individui che vivevano da eremiti e trasmettevano le tecniche del combattimento con la spada ad un solo discepolo, sulla base di un insegnamento diretto da maestro ad allievo. Segretezza che ha smesso di essere tale fino alla sua diffusione pubblica risalente al 1960 grazie al Grande Mastro e monaco taoista Jan Beak San che la insegnò all’attuale presidente della Federazione Mondiale Kim Jung Ho. Da allora l’arte della spada coreana si è sviluppata a macchia d’olio in Cina, Giappone, Stati Uniti, Messico ed Australia. In Europa l’Haidong è giunta soltanto sette anni fa grazie al Maestro Han Sang Hyun, presidente della Europe Haidong Gumdo Association e ha riscontrato un notevole successo in svariati Paesi dell’Unione, Italia compresa. La ragione di questa popolarità sta nel fatto di essere un’arte marziale idonea a persone di tutte le età, per l’assenza di contatto corpo a corpo tipico di altre discipline, poiché si basa sull’agilità e la fluidità dei movimenti e non sulla potenza fisica, enfatizzando altri aspetti importanti come la disciplina, la concentrazione, l’allenamento individuale e il combattimento.
Nel Bel Paese l’arte della spada è stata introdotta nel settembre 2005 dal M° Flavio Piccioni, allievo diretto di Master Han, che ha fondato l’Associazione Italiana HDGD. Attualmente il team italiano di Haidong, che ha sede a Milano, è impegnato in svariate attività in primis l’organizzazione di seminari istruttori, a cui possono aderire gruppi di aspiranti maestri di Haidong, formati per lo più da istruttori e cinture nere di altre discipline. Altre attività, eseguite dall’Associazione italiana, riguardano principalmente corsi, stage introduttivi, organizzati in tutte le regioni d’Italia, dimostrazioni, legate ad eventi e manifestazioni sportive e culturali, e la partecipazione ai campionati mondiali ed europei.
Attualmente si stanno introducendo corsi anche a Genova
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl