CESTISTICA: inuaugurato il girone di ritorno con una sconfitta

08/gen/2007 16.20.00 CESTISTICA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

CESTISTICA SAN SEVERO

 

La Mazzeo Giocattoli Cestistica San Severo inaugura il girone di ritorno
perdendo in casa contro il Pozzuoli 87 a 73

 

Domenica 7 gennaio 2007 la Cestistica San Severo è ritornata, dopo la lunghissima pausa dovuta alle festività natalizie, a calcare il parquet del Palasport comunale Falcone e Borsellino, schierando il neo acquisto, l’ala italo-argentina di 1,98 cm, Horacio Bosco nato nel 1973. Dopo il fischio iniziale della coppia arbitrale, composta da Michele Pilo e Herbert Svolacchia, ad aprire le marcature sanseveresi il tiro da tre di Naso.per il momentaneo vantaggio. Quindi, con un'alternanza di canestri e moltissimi errori, si è giunti ad 1’ e 15” dal termine della prima frazione quando un tiro da tre di Rea pareggia le sorti 15 a 15 ed una manciata di secondi dopo è lo stesso giocatore sanseverese a realizzare una seconda bomba a portare in vantaggio la Cestistica sul punteggio di 18 a 15. Il finale di quarto sarà di 18 a 17 per la Cestistica.
La seconda frazione comincia all’insegna dei colori sanseveresi e al rullare dei tamburi degli ultrà tenuti in silenzio fino a questo momento. La silenziosa protesta degli ultrà era riassunta da uno striscione in cui si leggeva: MERITATECI. Ad 8’ e 02” i neri sono in vantaggio per 22 a 18 momento in cui è chiamato un time out dopo il quale i neri realizzano un nuovo canestro che li vede condurre 24 a 18. Il Pozzuoli attacca ed a 7’ dalla fine realizza il pareggio 24 a 24. Una manciata di secondi dopo è Naso a scaricare nella retina un tiro da tre. 27 a 24 per i neri di Costanzucci. Continui ribaltamenti di fronte e canestri in alternanza portano al time out del 4’ e 45” dal termine con le squadre sul 32 pari. Da quel momento la Cestistica non cederà nulla agli avversari e con un parziale di 24 a 21 farà sua la frazione con il finale di 42 a 38.
Durante il riposo lungo sono estratte le matrici vincenti della lotteria pro Cestistica e sugli spalti il commento è unanime: la squadra è in salute e potrebbe fare suo l’incontro. Su questo pensiero incoraggiante inizia il terzo quarto. L’entusiasmo è subito spento dagli errori dei sanseveresi che permettono a Costantino di realizzare due tiri consecutivi e dare il vantaggio alla squadra ospite sul 43 a 42. Ad 8’ e 15” è chiamato un time uot; alla ripresa del gioco Rigoni segna il canestro del vantaggio dei sanseveresi 44 a 43. Con gli attacchi e le difese sotto pressione si arriva a  4’ e 15” dalla fine di tempo quando Magnani subisce fallo nel tentativo di andare a canestro, che si concretizza, insieme al suo tiro libero. Tre punti e vantaggio dei neri 47 a 45. Si corre verso il finale di tempo, quando ad una manciata di secondi dalla fine Zampogna realizza il vantaggio del Pozzuoli 56 a 55, ma non è ancora finita: Rea dalla lunetta realizza il pareggio. Il parziale è per gli ospiti 18 a 14, mentre il tabellone segna il pareggio 56 a 56.
Nella frazione finale accade di tutto. Ai locali manca la concentrazione, sostituita molto probabilmente con il pensiero di perdere un altro incontro. Con questo pensiero gli errori aumentano ed a questi vanno sommate anche alcune infelici decisioni della contestatissima coppia arbitrale, come si evince dal filmato dell’intero incontro riproposto per gli appassionati su www.ilcampanile.it, che a 7’ e 16 secondi dal termine sanziona con un tecnico i sanseveresi. Dopo i tiri liberi gli ospiti sono in vantaggio di 7 lunghezze sul 66 a 59, che diventeranno 11 a 4’ e 49” quando è chiamato un time out ed il risultato è fissato sul 75 a 64 per il Pozzuoli. Alla fine il parziale è di 31 a 17 per gli ospiti che si aggiudicanno anche l’incontro con il risultato finale di 87 a 73.
I tabellini fanno segnare per la Cestistica San Severo, allenata da Costanzucci, 16 punti per Rea, 15 Rigoni, 14 Bosco, 10 Magnani, 8 Naso, 6 Davico, 4 Simone, nessun punto per Zec, mentre non è entrato Di Rienzo. Per il Pozzuoli, allenato da Gentile, 26 punti per Nardin, 21 Costantino, 19 Zampogna, 17 Giroli, 2 Vergara, nessun punto per Adinolfi e ferrante, mentre non sono entrati Tafuto, Tredici e Vullo.    
A fine gara Bosco così commenta l’incontro: “Purtroppo non siamo riusciti a raggiungere la vittoria, anche se per i primi due quarti abbiamo mantenuto e nel quarto finale la squadra è calata, forse per la concentrazione, forse per il pensiero di essere sotto e di perdere un’altra volta. Siamo ultimi in classifica. Non so spiegare la sconfitta, ma noi lavoriamo, molto duramente in allenamento, ma in campo non riusciamo a concretizzare. Come ho detto prima nei primi tre quarti abbiamo giocato abbastanza bene e con una buona difesa, poi siamo calati psicologicamente e non siamo riusciti a portare questi due punti a casa. Mi auguro di fare bene nelle prossime partite. Domenica a Bernalda sarà una partita difficile, ma anche loro non sono messi tanto bene, conosco i giocatori e noi dobbiamo andare lì e giocare come abbiamo fatto oggi nei primi tre quarti, il materiale umano c'è ed i ragazzi ce la mettono tutta. Intanto a me è dispiaciuto tanto non essere riusciti a portare questi due punti che avrebbero dato un po’ più di fiducia alla squadra, ai tifosi ed alla gente che viene a vedere la Cestistica, sapendo la storia che si porta dietro questa società, mi dispiace, ripete Bosco in conclusione, non essere riusciti a conquistare questi due punti e fare felici tutti”.

                                                                                                    Piero Mastroiorio

FANTOWN SERVICE Coop.r.l. - servizi per la comunicazine

Via Gen. Colangelo, 25

Casella Postale 243

71016 - San Severo (FG)

Fax 0882/224734 R.M. 347.5270649

E-mail: fantownservice@tiscali.it  

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl