Cestistica Bernalda News (28 settembre 2009)

Dal 35' in poi, complici le due ottime difese, si segna pochissimo da ambo le parti, ma la Cestistica riesce comunque a far sua la terza frazione grazie ad un parziale di 21-14 (62-61 sul tabellone).

28/set/2009 18.08.38 Cestistica Bernalda Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.



Campionato Nazionale Pallacanestro a.s. 2009-2010
Serie B Dil. Girone D - 1ª giornata di andata
domenica 27 settembre 2009 ore 18.00
POLIVALENTE "P.CAMPAGNA" - Largo S. Donato - BERNALDA (MT)

 
Bernalda 
80
vs Patti 
70
Parziali: 23-30  41-47  62-61  
Arbitri: G. Curri e L. Portaluri di Taranto

© Cestistica Bernalda - (Foto A. Pascucci)
© Cestistica Bernalda - (Foto A. Pascucci)



Cestistica Bernalda Dil. Pall. Srl: Gaeta 8(2), Basili 12(2), Russo 29(3), Salvatore 6, Marinelli 6, Benenati 9, Dolic 8, Favia 2, Bortone. All. Vandoni
S.S.D. Sport & Territorio S.r.l.: Sereni 18, Riva 11(2), Mori 14(2), Raskovic 10(1), Fevola 8(1), Cavalieri 5, Contaldo, Rossi 2, Busco 2, Bolletta n.e.. All. Sidoti
Spettatori: 1000 circa

Commento alla gara

Gagliarda prova della BBC Cestistica Bernalda che, per il quarto anno consecutivo, inaugura il proprio campionato di serie B dilettanti con una vittoria bella e che fa morale.
Ancora una volta, sulla falsariga dello scorso anno, il pronostico viene sovvertito ed i nomi soccombono al collettivo: un gruppo di ragazzi volenterosi di fare, di lavorare e a testa alta e senza timori reverenziali conquistarsi la permanenza per il quinto anno di fila, senza partire mai sconfitti ne vincitori.
Patti parte con uno starting five inconsueto: fuori Contaldo (nei successivi minuti si capirà il perché) e Cavalieri, spazio ai giovani Mori e Fevola, oltre che agli altri tre over Riva, Raskovic e Sereni.
Bernalda risponde con Salvatore, Russo, Basili, Marinelli e Gaeta.
Partono forte i siciliani: difesa aggressiva, palle sporcate e ottimo movimento della palla con conseguenti tiri puliti dall'arco sanciscono il 23-30 a fine primo quarto, con un discreto Bernalda che però mantiene la calma e resta a distanza minima di sicurezza dagli ospiti, grazie soprattutto a belle giocate di Russo e Basili.
Secondo quarto diverso dal punto di vista agonistico, ma non del risultato.
Bernalda inizia a difendere forte, Salvatore e Mori si annullano a vicenda e, nonostante i forti lunghi messinesi dicano spesso e volentieri la loro, Bernalda tiene bene botta non riuscendo però, complici alcune ingenuità dettate anche dai ritmi asfissianti degli ospiti, a portare in definitiva parità la contesa.
Si va dunque al riposo lungo sul 41-47, consci però che i pattesi avevano dato fino ad allora molto, forse troppo, sul piano dell'intensità.
Al ritorno in campo infatti un break di 11-0 porta finalmente in vantaggio la BBC tra il tripudio dei soliti mille e più spettatori: prima una tripla ed una penetrazione dell'indiavolato capitano Russo, poi i canestri di Favia, Marinelli e Basili fanno mettere definitivamente la testa avanti agli ionici di coach Vandoni.
Dal 35' in poi, complici le due ottime difese, si segna pochissimo da ambo le parti, ma la Cestistica riesce comunque a far sua la terza frazione grazie ad un parziale di 21-14 (62-61 sul tabellone).
L'ultima frazione sancisce la definitiva supremazia locale a pochi minuti dalla fine.
Si segna poco e si sporca tanto in difesa, al 35' si è ancora in parità (66 per parte), ma di li in poi la BBC mette in campo il cuore e, sospinta dal proprio calorosissimo pubblico, riesce a scavare quel definitivo +10 che resterà tale negli archivi LNP: Russo e Salvatore fanno i diavoli a 4 e sanciscono il momentaneo +4 frutto di due palle rubate, Gaeta mette la tripla del +6 su assist del capitano ed ancora i due piccoli bernaldesi dalla lunetta mettono freddamente tutti e quattro i liberi del 76-66. Ultimo minuto finalmente giocato quasi con il sorriso sulle labbra: i giovani lucani sanno d'aver sovvertito il primo pronostico sfavorevole, e l'hanno fatto davanti ad una cornice di pubblico raramente vista e alla prima partita (per molti di loro) in serie B.
Bravi tutti, dal primo all'ultimo: voto 10 per ciò che questi ragazzi hanno dato finora in allenamento ed in campo.
Voto 10 anche al pubblico accorso numeroso nonostante tutti ci abbiano dato come sicura candidata alla retrocessione, a dimostrazione che il basket in questa città non è solo una moda.
La strada giusta è stata intrapresa: ora tocca a tutti noi tifosi, addetti ai lavori ed atleti credere in una salvezza assolutamente possibile e raggiungibile, ricordando che diverse squadre operaie lo scorso anno sono entrate nelle prime otto, come allo stesso modo diverse corazzate hanno fatto tutt'altro che bene.

Gianmaria Spinelli



© Cestistica Bernalda - (Foto A. Pascucci)
© Cestistica Bernalda - (Foto A. Pascucci)




© Cestistica Bernalda - (Foto A. Pascucci)
© Cestistica Bernalda - (Foto A. Pascucci)




© Cestistica Bernalda - (Foto A. Pascucci)
© Cestistica Bernalda - (Foto A. Pascucci)




© Cestistica Bernalda - (Foto A. Pascucci)
© Cestistica Bernalda - (Foto A. Pascucci)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl