Programma di riscaldamento per ridurre gli infortuni

21/dic/2009 01.08.00 SoloCalcio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


La FIFA ha creato nel 1994 un proprio centro medico di valutazione e ricerca: F-marc (FIFA – medical assesment research centre) con sede nella Schulthess Clinic a Zurigo.
Nel 2003 F-marc (il centro di ricerca FIFA) eil suo direttore, il professor Jiri Dvorak, ha riunito un gruppo internazionale di esperti con l’obiettivo di studiare un programma di riscaldamento per ridurre le distorsioni di caviglia, gli infortuni muscolari alla coscia, le lesioni dei legamenti del ginocchio, le patologie pubiche ed infine promuovere il “fair play” o gioco corretto. Tale programma venne denominato “11” perché era composto da 10 semplici esercizi ai quali doveva essere aggiunto il “fair play”: 10+1=11! Questi esercizi avrebbero dovuto integrare il riscaldamento che ogni allenatore proponeva e possedevano 3 caratteristiche: erano semplici, non richiedevano attrezzature tranne una palla e duravano 15 minuti. Il programma “11” si rivelò inefficace per prevenire gli infortuni in particolare per 3 motivi: si registrò scarsissima adesione da parte dei giocatori, non era adatto per essere integrato nel riscaldamento pre- gara o allenamento ed infine gli esercizi erano validi, ma troppo statici e privi di variazioni.
Nel 2006 F-marc riunì nuovamente un gruppo di esperti (in particolare norvegesi e californiani) con l’obiettivo di riadattare il programma “11” e renderlo più dinamico e dotato di differenti livelli di difficoltà: nacque cosi “11+”. Il nuovo programma di riscaldamento conteneva gli esercizi chiave di “11” e di un programma di prevenzione delle lesioni del legamento crociato anteriore del ginocchio chiamato “PEP” ideato e studiato nel 2005 da ricercatori di Santa Monica in California, prevedeva inoltre l’aumento delle ripetizioni e dei livelli di difficoltà e la presenza di esercizi di corsa: un riscaldamento “chiavi in mano”.
Il programma è stato studiato per 2 anni e nel dicembre 2008 è stato pubblicato il resoconto scientifico dei risultati (BMJ. 2008 Dec 9;337): è stato dimostrato che nel gruppo di calciatrici che hanno effettuato il riscaldamento secondo il programma “11+” gli infortuni durante la stagione sono diminuiti del 30%, mentre quelli gravi del 50% circa; infine tale programma ha ottenuto un livello di adesione molto buono, cioè ”è piaciuto” agli atleti!
Tale programma è disponibile sul sito della FIFA.
http://www.fifa.com/aboutfifa/developing/medical/the11/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl