Come bloccare i siti per adulti

Questa ricerca, dimostra che in 4 e 5 posizione di questa classifica che vede sul podio "YOUTUBE", "GOOGLE" e "FACEBOOK", ci siano le parole "SEX" e "PORN".

31/dic/2009 00.51.31 SoloCalcio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

censured

Esattamente una decina di giorni fa, ha fatto molto scalpore una notizia proveniente da Online Family Norton. Era più precisamente una ricerca fatta, che analizzava le parole più cercate da parte dei minorenni in tutto il 2009.

Questa ricerca, dimostra che in 4 e 5 posizione di questa classifica che vede sul podio “YOUTUBE”, “GOOGLE” e “FACEBOOK”, ci siano le parole “SEX” e “PORN”. Tutto questo è stato fatto analizzando le parole chiavi, ovviamente in lingua inglese. Sicuramente conoscendo noi italiani credo che se questa ricerca fosse stata fatta qui da noi, analizzando le parole chiavi italiane, il risultato fosse stato uguale se non peggio. Molte volte questo tipo di esperienze che si trova sul web, può traumatizzare e non poco. E di certo i genitori dei giovani navigatori, non sono affatto confortati da questo e nemmeno dalle prime posizioni.

Parole per le fasce d’età dai 13 ai 18, dai 8 ai 12, dai 7 o meno

image_thumb[2]

Come bloccare i siti web porno o comunque per adulti

Per ovviare a questo comunissimo problema, c’è un estensione per l’ormai conosciutissimo browser Firefox, chiamato ProCon Latte che tramite un filtro che si basa sul testo, blocca i contenuti espliciti. Consente infatti di filtrare le parole chiave e fornisce un aggiornato elenco dei siti e termini bloccati. E’ inoltre possibile inserire altri siti e altri termini il che la fa tornare utile anche agli utenti italiani.

Questa qui di seguito è uno screen del programma, che può essere raggiunto andando una volta installato, su Strumenti > ProCon. Come vedete dallo screen, il programma è quasi completamente in italiano, e andando su Filtro Principale > Modifica la lista si può aggiungere qualche vocabolo o sito da bloccare.

image_thumb[8]

C’è persino la possibilità di inserire una password per evitare manomissioni da parte di qualcuno. Bisogna però essere sicuri che il bambino che vogliamo proteggere utilizzi solo Firefox per navigare altrimenti l’estensione è assolutamente inutile

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl