Grosseto - Empoli

Grosseto - Empoli E' un Gustinetti sornione quello della sala stampa; sa di giocarsi una sfida importante contro una squadra con ambizioni ancora più importanti ma è anche consapevole della forza del suo Grosseto; forse, visto quanto successo l'anno scorso, preferisci stare nel gruppo il più possibile per dare la zampata finale solo nel momento più propizio.

11/gen/2010 03.35.40 SoloCalcio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

E’ un Gustinetti sornione quello della sala stampa; sa di giocarsi una sfida importante contro una squadra con ambizioni ancora più importanti ma è anche consapevole della forza del suo Grosseto; forse, visto quanto successo l’anno scorso, preferisci stare nel gruppo il più possibile per dare la zampata finale solo nel momento più propizio.

“Dobbiamo affrontare una squadra che vorrà l’intera posta in palio per raggiungere i vertici della classifica; un traguardo importante per una società che ha giocatori importanti e vuole tornare ai fasti del passato, noi però abbiamo dimostrato più di una volta che possiamo giocarcela alla pari con tutti e cercheremo di farlo anche Lunedì sera.”  Il discorso del Gus non fa una grinza ma volutamente il mister sorvola sul fatto che una vittoria darebbe traguardi non meno importanti al Grosseto; evidentemente sente la necessità di nascondere gli obiettivi che lui e la squadra si sono prefissati, anche perché basta un niente per rovinare l’equilibrio raggiunto. “Ho letto su alcuni quotidiani che siamo nervosi, ma non è assolutamente vero e non è giusto neanche travisare un normale battibecco fra compagni avvenuto durante gli allenamenti; discussione che è finita li e non proseguita negli spogliatoi, come invece è stato scritto.” E in effetti l’unica cosa che sembra preoccupare il Mister è l’assenza di Joelson ma anche per questa le soluzioni sono già pronte. “Ho provato varie soluzioni tattiche magari, in quella posizione, potrei inserire Consonni che mi da un grande equilibrio e giocare più sugli esterni e comunque con il nostro modo di giocare abbiamo raggiunto una compattezza ed uno equilibrio a cui non voglio rinunciare. Senza dimenticare Vitofrancesco che in questo momento sta passando un buon periodo di forma e crossa un’infinità di palloni; certamente non voglio rischiare da subito le uniche due punte di ruolo che mi sono rimaste.” Magari le alternative definitive per reintegrare o perfezionare la rosa, arriveranno dal mercato ma sull’argomento Gustinetti come al solito non si sbilancia se non per capire lo stato d’animo di alcuno giocatori che tirati in ballo dai giornali possono far fatica a mantenere la giusta concentrazione. 



live-player.png


 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl