La Cavese calcio sostiene "Oltre lo sport"

Grazie soprattutto all'impegno e all'entusiasmo di Luigi Cipriani, i calciatori hanno deciso di donare un intero kit di tute e borsoni ai ragazzi della Fenice, in occasione della partecipazione alla XVII edizione del CAMPIONATO DI CALCIO A SEI DEI DIPARTIMENTI DI SALUTE MENTALE DELLA REGIONE CAMPANIA organizzato dall'associazione Calcioinsieme.

14/dic/2010 19.44.43 salerno trading Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Giovedì 16 dicembre 2010 alle ore 16.00 presso la sala stampa dello stadio comunale Simonetta Lamberti sarà indetta dai calciatori della Cavese Calcio una conferenza stampa per sottolineare il sostegno al progetto “Oltre lo sport” che la cooperativa sociale La Fenice porta avanti da sei anni. Grazie soprattutto all’impegno e all’entusiasmo di Luigi Cipriani, i calciatori hanno deciso di donare un intero kit di tute e borsoni ai ragazzi della Fenice, in occasione della partecipazione alla XVII edizione del CAMPIONATO DI CALCIO A SEI DEI DIPARTIMENTI DI SALUTE MENTALE DELLA REGIONE CAMPANIA organizzato dall’associazione Calcioinsieme. Il campionato portato avanti tra varie difficoltà, coinvolge utenti ed operatori delle Unità Operative di Salute Mentale campane, centri diurni, cooperative del privato sociale, polisportive e volontariato.

La possibilità di praticare un’attività sportiva consente di imparare ad utilizzare al meglio le proprie energie e di farlo in completa autonomia. Dal punto di vista psicologico infatti lo sport ed in particolare il calcio con tutta la sua didattica, costituisce un importante fattore di integrazione sociale e rappresenta uno stimolo fondamentale per andare al di là dei propri limiti, indipendentemente dalla propria condizione di vita. La cooperativa La Fenice pertanto dà vita nel 2004 in collaborazione con il DSM dell’ASL SA1 al progetto “Oltre lo sport” coinvolgendo gli utenti della UOSM CAVA-VIETRI. L’obiettivo dell’attività non è solo il puro e semplice intrattenimento, bensì un input verso una maggiore cura e consapevolezza del proprio corpo come strumento d’identificazione e comunicazione. In un gioco di squadra, come il calcio, si impara soprattutto a stare insieme, a rispettare le regole, a rispettare l’altro sia esso compagno o avversario cercando di superare l’egocentrismo esasperante tipico della società in cui viviamo.

È oltremodo importante sottolineare che lo sviluppo di pratiche sportive ed attività ricreative sono da considerarsi parte integrante della riabilitazione e sua naturale estensione. Pertanto particolarmente interessante è consentire ai partecipanti di prendere parte ad eventuali gare agonistiche siano esse a carattere provinciale, regionale ed eventualmente nazionale.

A tal proposito La Fenice decide di organizzare, il 17 e il 18 giugno 2008, la prima edizione del torneo «Scalciando Insieme - Città di Cava de’Tirreni», in collaborazione con la società A.S.D. Rinascita Cava 2000 e il Centro Sportivo Italiano sezione di Cava de’Tirreni. È un torneo di calcio a carattere provinciale al quale hanno preso parte oltre alla stessa Fenice, il DSM ASL SA1 e Villa Alba. Ecco così che lo sport comincia ad avere una valenza diversa e a rappresentare non solo un ottimo strumento per l’integrazione sociale di persone con disagio mentale ma anche un mezzo per la comprensione da parte della società civile delle “capacità” che possiedono tutti i suoi membri. Ottimisti per l’esperienza fatta e armati di tanta buona volontà  nel luglio 2009  La Fenice ripete l’evento con «Scalciando Insieme - Città di Cava de’Tirreni» II ª EDIZIONE, in sinergia con il Csi di Cava, l’associazione Rinascita e l’associazione culturale Kubrick. Quest’anno il torneo ha assunto carattere regionale in quanto le squadre partecipanti sono state La Fenice, il centro di riabilitazione Villa Alba, la cooperativa sociale Il Villaggio di Esteban di Salerno e il Centro La Roccia del Distretto 52 di Napoli. L’evento ha riscosso grande successo, il tutto accompagnato da un ricco buffet di varie pietanze preparato dalle famiglie degli utenti, dagli operatori e da vari amici che sono vicini alla Fenice. Dopo la nuova esperienza realizzata e considerato l’entusiasmo dell’iniziativa, la Fenice decide nell’ottobre 2009, di proseguire nonostante l’impegno economico, il progetto “Oltre lo sport” e di prendere parte al XVI CAMPIONATO DI CALCIO A SEI DEI DIPARTIMENTI DI SALUTE MENTALE DELLA REGIONE CAMPANIA. Nel luglio 2010 ritorna la terza edizione regionale di «Scalciando Insieme - Città di Cava de’Tirreni». A partecipare oltre alla Fenice sono il centro di riabilitazione Villa Alba, la cooperativa sociale Il Villaggio di Esteban di Salerno, il Centro La Roccia del Distretto 52 di Napoli,  la UOSM di Nocera Inferiore e la UOSM di Posillipo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl