Gli striscioni protagonisti delle tribune

18/ago/2011 22.38.52 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Colorati, stravaganti, spesso brutali, gli striscioni pensati e scritti dai tifosi di tutta Italia invadono ogni settimana i settori dello stadio, dalle tribune alle curve nord e sud, punto di ritrovo degli ultràs ma anche di tifosi più tranquilli ma vicini alle sorti della propria squadra. Gli striscioni rappresentano un modo di comunicare originale ed unico, sostituiscono la voce di tantissimi tifosi e riescono ad attirare l'attenzione del pubblico e dei media; questo strumento tipico degli impianti sportivi è diventata la forma di comunicazione di chi frequenta gli stadi e vuole lanciare un messaggio che faccia riflettere o divertire. La gamma di striscioni è davvero ampia, eterogenea e variegata tanto da attrarre le telecamere ed i fotografi presenti allo stadio per dare resoconto del match, ma che inevitabilmente finiscono per immortalare battute e giochi di parole. Provate a cercare su google parole come “stampare striscioni” o “stampare locandine” per farvi un'idea di quelli più divertenti ed ironici: il web è pieno di foto di striscioni appartenenti ad ogni squadra. Molte volte si tratta di una forma di contestazione nei confronti delle società calcistiche ed i contenuti sono rivolti a presidenti e vertici societari; spesso nel mirino ci sono proprio i giocatori, osannati nel momento dell'acquisto o criticati per delle mosse sbagliate. Gli striscioni, con la loro silenziosa apparizione, commentano la realtà delle cose attraverso le braccia di chi li sorregge e li mostra al pubblico attraverso rime, sillabe troncate, parole scomposte e ricomposte ad hoc con un effetto molto divertente.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl