350 bambini per l’apertura dei giochi “Kids of Kosovo”

16/mag/2014 14.27.29 Be Sport Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Lo Stadio Mazzola di Santarcangelo non è mai stato così allegro e colorato. Merito dei 350 bambini  e bambine delle scuole elementari che hanno voluto dare inizio ai Giochi “Kids of Kosovo” 2014.

Uno spettacolo dedicato allo sport e alla solidarietà che ha visto il coinvolgimento  di numerose istituzioni accanto a personaggi dello sport e dello spettacolo.

L’Ambasciatore della Repubblica del Kosovo in Italia, Bukurije Gjonbalaj, ha dedicato un lungo ringraziamento all’Italia e in modo particolare a tutti gli organizzatori di “Kids of Kosovo” che hanno permesso di far vivere ai bambini meno fortunati una esperienza sportiva che porteranno per sempre nella loro vita.

Una grande coreografia in cui abbiamo visto sfilare le bandiere delle squadre partecipanti al Torneo Internazionale “Memorial Flavio Protti” riservato alla categoria esordienti: F.C. Juventus, F.S. Gracanica, U.S. Sassuolo, F.C. Torino, A.C. Fiorentina, Cagliari Calcio, Real Madrid C.F., A.C. Bellinzona, A.C. Cesena, F.C. Inter, A.C. Cuneo 1905, Stella Rossa Belgrado, SK Sturm Graz. e la bandiera dei piccoli Kids of Kosovo.

Un momento di forte emozione è stata la sfilata dei Vigili del Fuoco Volontari che hanno portato al centro del campo la bandiera Italiana accolta dall’Inno cantato dalla melodica di voce di Martina, una delle bambine del gruppo dei “Kids of Kosovo”.

Il Presidente Nazionale Fair Play, Ruggero Alcanterini, ha ammesso di essersi commosso davanti a tutto lo Stadio perchè è solo lo sport a riuscire ad unire i popoli.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl