Pubblicazione Articolo: La Juve patteggia la pena per calciopoli bis ma si dichiara innocente!!

Pubblicazione Articolo: La Juve patteggia la pena per calciopoli bis ma si dichiara innocente!!

20/giu/2008 11.00.00 Informazione Interista Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Carissimi fratelli neroazzurri, lettori di
http://www.infointer.it/


Stando a quanto si legge sui giornali la Juventus ha chiuso
definitivamente il conto con calciopoli, nello specifico
calciopoli bis, patteggiando la pena. La pena è da
intendersi come un'ammenda pecuniaria di trecentomila euro
da versare al settore giovanile della Federazione.

Fin qui niente di strano, direte voi, ci siamo risparmiati
un procedimento lungo e dispendioso. Vediamo un po' cosa non
va in questa vicenda.

Franzo Grande Stevens -legale e presidente onorario della
società ci fa sapere che: "Chiudiamo, così,
l’appendice a Calciopoli senza nessuna ammissione di
colpa: siamo qua per un reato già giudicato e
sanzionato".
Peccato aggiungiamo noi che il patteggiamento prevede per
prima cosa un'ammissione di colpa da parte dell'Imputato, la
Juventus per l'appunto. Il codice di procedura penale
all'art. 445 recita "salve diverse disposizioni di legge, la
sentenza è equiparata a una pronuncia di condanna" .

Non aggiugiamo particolari commenti se non che, per
l'ennesima volta, questi personaggi invece di farsi un bagno
di umiltà continuano con un atteggiamento arrogante e
privo di buon senso.

Sempre Franzo Grande Stevens "Abbiamo dimostrato ancora una
volta la nostra lealtà sportiva e il nostro stile. Il
gesto scelto dalla Juventus è all’insegna delle
generosità verso il calcio giovane".

Qui invece commentiamo. Il signor Stevens ci dovrebbe
spiegare il vero senso di queste parole. Quello che si
evince da questa affermazione è che la Juventus ha fatto
una donazione molto generosa al settore giovanile della
Federazione di sua spontanea volontà. Si tratta
evidentemente di una clamorosa mistificazione della realtà
in quanto ci troviamo difronte ad una sanzione pecuniaria e
non ad una donazione. Cogliamo quindi positivamente
l'intenzione della Juventus di aiutare ulteriormente il
settore giovanile e la invitiamo fin da ora a versare questi
trecentomilaeuro al settore giovanile che, aggiunti agli
altri trecentomila di sanzione, non potranno che fare bene
ai giovanissimi calciatori.

Purtroppo la parola lealtà sportiva non può essere usata
caro Stevens, in quanto la Juventus è stata recentemente
condannata dalla giustizia sportiva proprio per il fatto di
non essere stata leale in ambito sportivo ed a breve, glielo
ricordiamo, inizierà il processo penale. In quanto allo
stile lasciamo perdere, a quale stile si riferisce? Quello
dell'era Moggi? Beh allora lo avete confermato.

In questi giorni ci sono tanti sbalzi di temperatura,
prendiamo queste dichiarazioni come frutto di una condizione
psicofisica non ottimale.


Alla prossima

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl