Tutti i gol della Serie B | Video Gol Highlights | 02/05/09 | 38° Giornata

03/mag/2009 01.27.52 SoloCalcio - Partite Calcio Gratis Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Nella 38ª di serie B il pari tra Albinoleffe e Brescia spiana la strada ai toscani vittoriosi e al 6° posto in attesa del posticipo Bari-Empoli. Se i pugliesi vincono sono in A. Frena il Parma, vince il Livorno. In coda Treviso quasi condannato, i gialloblù agganciano l'Ancona

De Oliveira esulta dopo il primo gol del Modena. Lapresse

De Oliveira esulta dopo il primo gol del Modena. Lapresse

MILANO, 2 maggio 2009 - Tra il Bari la serie A c'è un'altra notte da aspettare. Se i pugliesi domani sera nel posticipo battono l'Empoli, sono promossi. Non sono bastati, oggi, il pareggio del Parma ad Avellino, del Brescia in casa dell'Albinoleffe e del Sassuolo con il Frosinone. Il colpo del Livorno (0-2) a Salerno, infatti, sposta la festa promozione eventualmente a domani. Verdetti o quasi anche in coda, con il Treviso sconfitto a Mantova e condannato mentre il Modena, vincendo ad Ascoli, sorpassa la Salernitana e aggancia l'Ancona a quota 42. Vince anche il Pisa dopo due pareggi nell'era Giordano, mentre Triestina-Piacenza è l'unico 0-0 della 38ª giornata.

ALBINOLEFFE-BRESCIA 1-1
Albinoleffe e Brescia non si fanno male. Con Caracciolo in tribuna (problema muscolare)a fianco dei delusi osservatori del Galatasaray venuti per lui, i padroni di casa passano al 15' con un gran controllo e tiro da fuori area di Ruopolo. Il Brescia risponde nel finale di primo tempo quando Coser dice no a Possanzini per due volte. A inizio ripresa Berardi evita il raddoppio e Coser si oppone a Baronio prima di capitolare al 19' sulla conclusione di Possanzini (prima rete dopo la squalifica). Il finale è ancora del Brescia che sfiora il raddoppio con Rispoli e poi reclama un rigore ma non passa.

ASCOLI-MODENA 1-2
L'aggancio del Modena all'Ancona porta la firma di De Oliveira e Bruno. Vantaggio al 7' del primo tempo, raddoppio al 16' della ripresa sempre su assist di Catellani. La squadra di Apolloni torna così prepotentemente in corsa per la salvezza, portandosi al quintultimo posto a parimerito a quota 42, uno in più della Salernitana. Inutile il gol di Soncin nel finale del match, il 7° dell'attaccante in campionato.

AVELLINO-PARMA 3-3
Quante emozioni al Partenio. Dopo un primo tempo equilibrato, nella ripresa succede di tutto. Il Parma passa con Troest, colpo di testa imprendibile al 5'. L'Avellino reagisce subito e al 12' trova il pari con Aubameyang. Dura 2': Reginaldo in posizione regolare beffa Padelli per l'1-2. Si scatena Ciotola che sfiora il 2-2 più volte (al 25' traversa) prima che il Parma allunghi sull'1-3 con Morrone. Finita? Macchè. Babù trova il 3-2 da fuori area, poi Ciotola non sbaglia e beffa Pavarini con un preciso piattone. Finisce 3-3, per un punto che serve a poco tanto in vetta quanto in coda.

CITTADELLA-GROSSETO 0-2
Cittadella alla ricerca degli ultimi punti salvezza, Grosseto costretto a vincere per continuare a inseguire i playoff. Un'ingenuità del difensore Castiglia alla fine spiana la strada del successo ai toscani. Migliore la partenza dei padroni di casa, più volte vicini al gol nella prima parte del match con Meggiorini e Gerardi. Poi al 19' della ripresa il mani in area e Candussio che non ci pensa due volte: rosso per Castiglia e rigore per il Grosseto, con Sansovini che non sbaglia. In dieci, il Cittadella molla: sinistro di Bonanni e traversa del Grosseto, che poi raddoppia con Vitiello.

MANTOVA-TREVISO 3-1
Il risveglio di Godeas condanna il Treviso alla retrocessione e consegna al Mantova tre fondamentali punti salvezza. Manca la matematica ma per la squadra di Gotti si fa davvero troppo dura. Handanovic è in giornata no e per poco non regala il vantaggio a Piovaccari. Sul ribaltamento, al 6', D'Aversa pennella dalla bandierina e Godeas insacca. Ancora Handanovic, al 20' sbaglia l'uscita e manda la palla su Missiroli che pareggia. Al 2' della ripresa Cristante trova Godeas, tiro secco e palo esterno. E' il preludio al raddoppio, con il preciso colpo di testa di Godeas al 13'. Che poi, nel recupero, completa la giornata da incorniciare con il terzo gol.

PISA-ANCONA 2-0
L'Ancona non vinceva da cinque giornate, il Pisa da sei. E' dunque un successo importante quello dei nerazzurri all'Arena Garibaldi. Mattatore della giornata, Genevier: suo il destro al 28' messo in angolo da Da Costa e sua la traversa a inizio ripresa. Al 10' il vantaggio dei padroni di casa con lo stacco di Trevisan. Soddimo prova a rispondere, Cejas blocca. E allora il Pisa raddoppia al 27' con Joelson (7° gol in campionato, il 4° all'Ancona) su errore dello stesso Da Costa. Ci prova anche Mastronunzio ma Cejas è attento. Primo successo, dopo due pareggi, della gestione Giordano.

SALERNITANA-LIVORNO 0-2
Giornata dell'orgoglio granata, biglietti a tre euro ma non basta. Di Napoli parte dalla panchina, con Fava in avanti c'è Ganci. Suo il primo squillo al 2', un diagonale teso fuori di pochissimo. Scarpa fa il diavolo a quattro e per poco al 17' il Livorno non va sotto. Al 21' Fava va ancora vicino al gol. Al 27' proteste per un possibile fallo di mano in area di Bonetto, Rosetti lascia correre. Alto il colpo di testa di Perticone (46'). Ripresa e al 12' Fava calcia a botta sicura: esterno della rete. Entra Di Napoli ma passa il Livorno: l'uno-due Miglionico-Tavano al 39' e al 40' non lascia scampo ai padroni di casa.

SASSUOLO-FROSINONE 1-1
Il Brescia pareggia, il Sassuolo non ne approfitta. Partita tirata: all'8' testa di Lucenti e traversa del Frosinone. Risponde Zampagna: al 10' tiro teso e centrale, parato. Appena 4' e gli ospiti passano con un perfetto colpo di testa di Eder (16° gol stagionale). Il brasiliano ci prova anche su punizione, Bressan fa buona guardia. Frosinone vicino al raddoppio anche nel finale di primo tempo ma Bressan dice no. Si sveglia il Sassuolo e nella ripresa, Zampagna impegna Sicignano. Ma è Noselli, ancora lui, a pareggiare il conto al 27'. Eder ci prova fino alla fine ma non basta.

TRIESTINA-PIACENZA 0-0
La Triestina cerca i tre punti per rimanere attaccata al treno playoff, il Piacenza segnato pesantamente dalle assenze non ha più niente da chiedere a questo campionato. Agazzi sbaglia l'uscita al 23' ma gli ospiti non ne approfittano. I padroni di casa soffrono e si fanno vedere dalle parti di Cassano soltanto negli ultimi 5' del primo tempo con Moscardelli. Ripresa: pronti, via e gran botta di Antonelli. Cassano deve alzare in angolo. Agazzi risponde intercettando la botta di Guzman. Squadre allungate, occasioni da una parte e dall'altra ma il risultato non si sblocca.

VICENZA-RIMINI 2-0 (giocata ieri)

BARI-EMPOLI (domani, ore 20.45)

Claudio Lenzi

GUARDA GLI "HIGHLIGHTS" NEL NOSTRO SITO

WATCH THE MATCH IN OUR SITE - FREE STREAMING
MIRA EL PARTIDO EN ESTE SITIO - GRATIS
REGARDER LE MATCH DE NOTRE SITE

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl